Metropolis/131 - I 5S (per ora) votano il dl Aiuti, Johnson lascia, il Covid avanza. Con Floridia e Misiani, Crisanti e Pregliasco (integrale)

video La fiducia al dl Aiuti, le nuove minacce di Conte sul voto al Senato e le difficoltà di rapporti nella maggioranza. Le dimissioni di Boris Johnson. Cosa succede ora? Le varianti Covid dell'estate e come salvarsi dal contagio in vista delle vacanze. Oggi a Metropolis Barbara Floridia, sottosegretaria M5S all'Istruzione e Antonio Misiani responsabile Economia e Finanze del Pd. E poi il virologo Fabrizio Pregliasco e il micorbiologo Andrea Crisanti. In collegamento Enrico Franceschini. Con i sentieri di guerra in video di Gianluca Di Feo. In studio con Gerardo Greco, Lucio Caracciolo e Marcello Sorgi. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

L'ex presidente ucraino compra in Italia blindati da donare a Kiev

video Petro Poroshenko è un politico ucraino molto discusso: presidente del Paese dal 2014 al 2019, tutt’ora deputato e soprattutto imprenditore con ricche attività nel settore alimentare. Nello scorso dicembre aveva lasciato l’Ucraina, poi è tornato a gennaio per sostenerla di fronte alla minaccia russa. Ma le autorità di Kiev lo hanno accusato di tradimento e sostegno al terrorismo per i suoi rapporti economici con le repubbliche secessioniste del Donbass. E’ rimasto per alcuni giorni agli arresti, poi è tornato in libertà ma con il divieto di espatrio. Un provvedimento evidentemente revocato: in questo video l’ex presidente è all’interno dello stabilimento di un’azienda di Ortona (Chieti): la Tekne. Lì Poroshenko si è fatto riprendere mentre mostra undici veicoli fuoristrada blindati MLS Shield prodotti dalla fabbrica abruzzese: mezzi che ha detto di avere comprato e donato all’esercito ucraino. Veicoli privi di armamento, ma con una chiara destinazione militare e la cui esportazione deve essere autorizzata dal governo italiano. Ogni MLS Shield costa circa 190 mila euro. Il politico spiega nel video che questi sono i primi sistemi di categoria Nato acquistati dalle forze ucraine – gli altri sono stati donati – e questo è stato reso possibile grazie alla mediazione delle autorità italiane e dall’ambasciata di Kiev a Roma. Sembra che gli MLS Shield saranno consegnati ai reparti paracadutisti. di Gianluca Di FeoSEGUI GLI AGGIORNAMENTI DALL'UCRAINAISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANAVideo Twitter - @fabry_il_bomber

Metropolis/131 - Ucraina, Caracciolo: "Perché i russi si spingeranno sempre oltre"

video Lucio Caracciolo, direttore di Limes, analizza a Metropolis lo scenario bellico in Ucraina dopo 134 giorni di guerra: "Nella prima fase di i russi volevano fare un colpo di stato molto facile. Adesso il conflitto è diverso perché gli ucraini usano armi sovietiche e non sanno usare mezzi bellici moderni. E l'esercito di Kiev è in difficoltà: riprendere la Crimea è quasi impossibile". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica Segui gli aggiornamenti sull'UcrainaIscriviti alla Newsletter

Metropolis/131 - Crisi M5s, Misiani (Pd): “Le richieste di Conte sono condivisibili, l’alleanza è possibile”

video Il senatore e responsabile economico del Pd, Antonio Misiani, a Metropolis tende una mano al leader del M5s: “Bene il documento di Conte, ci sono le premesse per un programma comune. Le alleanze partono dal terreno comune non dalle divisioni”. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/131 - Crisi M5s, Sorgi: "Perché è possibile che si arrivi alle elezioni a rotta di collo"

video A Metropolis il video-editoriale di Marcello Sorgi dopo l'approvazione del Dl Aiuti alla Camera: "Il governo ha ottenuto la fiducia con una maggioranza che ci scorderemo nella prossima legislatura. In questa stessa maggioranza ci sono anche i 5stelle nonostante le frizioni tra Conte e Draghi. E allora quali sono le reali possibilità di una crisi di governo adesso?" Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/131 - Floridia: “Ma quale teatrino?! Noi siamo seri, mica come Renzi o Salvini al Papeete"

video Barbara Floridia, sottosegretaria 5s all’Istruzione e candidata alle primarie per la regione Sicilia, a Metropolis ha chiarito la posizione del Movimento: “Rappresentiamo 11 milioni di persone, la misura è quasi colma. Ci attaccano sempre, Conte ha chiesto a Draghi il rispetto di nove punti”. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/131 - Covid d'estate, come evitarlo in 5 mosse: il "tutorial" di Crisanti e Pregliasco

video Il nuovo vaccino presentato dall’Ema è per tutti o solo per i più fragili? Quali varianti girano in Italia e quanto sono pericolose? E le mascherine serviranno anche d’estate? Certo, basta fare un test fai-da-te, ma ci fidiamo? Al concerto dei Maneskin possiamo andarci? Metropolis ha rivolto le domande clou sull'epidemia dell'estate a due autorità in materia: il virologo Fabrizio Pregliasco e il microbiologo Andrea Crisanti. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Cosa c'è e come si viagga su uno yacht extralusso, tutto italiano, a propulsione ibrida

video Nel cantiere Azimut|Benetti di Livorno, dove dal 1873 si progettano barche e più recentemente la produzione ha virato verso yacht extralusso, si è svolto il varo del primo B.Yond 37M, il nuovo Voyager Benetti sviluppato su quattro ponti. L'innovativo sistema E-Mode Hybrid di Siemens Energy consente di ottimizzare il consumo di energia a bordo in funzione degli specifici profili di utilizzo, assicurando una riduzione di emissioni di CO2 e NOx mai registrata prima in uno yacht di questa categoria. Video di Giulio Schoen

Boris Johnson, quando la gaffe diventa arma politica. Il videoblob

video Giullare, pazzoide, genio. L’ormai ex premier Boris Johnson ha costellato la sua carriera politica di gaffe, più o meno volontarie. Praticando sport, in iniziative di beneficenza, negli incontri internazionali, le gaffe sono state un tratto distintivo della sua leadership. Ma come per altri leader populisti come Donald Trump e Silvio Berlusconi, le presunte cadute di stile erano veri e propri messaggi politici. In un video racconto, le principali disavventure di BoJo.