La prof e il voto 1 postato sui social, Crepet: "D'accordo su valutazione, no a berlina digitale"

video Paolo Crepet commenta la scelta di un'insegnante dell'Istituto tecnico commerciale De Nicola di Piove di Sacco di postare sul proprio profilo Facebook la foto del compito consegnatole da un suo allievo di vent'anni a cui ha dato "1" in quanto copiato. "Giusta la valutazione in voti e non in giudizi: il numeri sono chiari, tondi. Se fai il furbetto autolesionistico, questo va sancito. Sulla scelta di mettere tutto sui social sinceramente non ne capisco il motivo. Sbagliata la berlina digitale: è un inutile accanimento che crea la canizza perché i social sono divisivi per natura. La scuola deve avere la sua dignità, è un'istituzione, ha una sua autonomia di giudizio, ma deve avere dei limiti i cui agire". (Videointervista di Alessia De Marchi)Leggi l'articolo

Metropolis/52 - Ucraina, teatri di guerra. Con Sabbadini e l'ambasciatore Stefanini, Di Feo e Sorgi (integrale)

video Almeno 21 morti dopo il raid russo vicino a Kharkiv, ma anche a Chernihiv ci sono nuove vittime e feriti, comprese famiglie con bambini. Continuano i bombardamenti russi sull'Ucraina mentre qualcosa si muove per le vie diplomatiche: il ministro degli esteri Kuleba chiede la Turchia come uno dei garanti di un possibile accordo con la Russia e si inizia a parlare di un incontro Zelensky-Putin. Gli ospiti di Metropolis oggi sono Linda Laura Sabbadini, direttice Istat, e l'ambasciatore Stefano Stefanini. Con Gianluca Di Feo, Marcello Sorgi e Francesco Semprini, da Kiev. Il reportage dalla Moldavia è di Martina Martelloni, Intersos. L'intervista a Martina Comparelli è di Matteo Macor. Massimo Popolizio ci ha regalato la copertina: legge un passaggio del suo spettacolo "M, il figlio del secolo", tratto dal romanzo di Antonio Scurati, in scena al Teatro Argentina di Roma fino al 3 aprile. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica