L'incendio a Otranto sfiora le case, turisti in fuga da Porto Badisco

video Nuovo vasto incedio nel paradiso dei turisti intorno a Otranto. Le fiamme sono divampate nel pomeriggio di mercoledì 12 agosto a Porto Badisco. Tanta paura tra i bagnanti e abitazioni evacuate. Una densa nube di colore nero si è alzata in cielo visibile anche dalla scogliera. In fiamme decine e decine di ettari di macchia mediterranea in un'area che ricade nel parco naturale Otranto-Santa Maria di Leuca. La Puglia degli incendi, nel 2021 roghi raddoppiati. Lerario: "Caldo e siccità incidono ma sei volte su dieci è colpa dell'uomo" di Chiara Spagnolo 10 Agosto 2021 Sul posto sono intervenute ben 8 squadre dei vigili del fuoco e le operazioni di spegnimento si sono rivelate ancor più complesse per il forte vento di tramontana che soffia da ore sulla zona. È stato richiesto anche l'intervento di un canadair ma non è stato possibile l'invio degli aerei perché non ve ne sono disponibili.PUBBLICITÀ Si è reso necessario evacuare anche alcune abitazioni a ridosso del focolaio principale mentre per strada si sono riversati i tanti bagnanti che affollavano la costiera a poche decine di metri. Sul posto è arrivato anche il sindaco di Otranto, Pierpaolo Cariddi, per seguire le operazioni Francesco Oliva e Biagio ValerioVideo: Instagram

Bugo interrompe il concerto ad Ascoli e getta il microfono a terra

video Il cantautore Bugo durante la Notte bianca di Ascoli ha interrotto il concerto sulle note di Sincero, la canzone portata a Sanremo con Morgan. A un certo punto il cantante ha gettato l'asta del microfono a terra e ha smesso di cantare guardando il pubblico. Secondo alcune testimonianze Bugo avrebbe detto: "Non ce la faccio proprio a vedervi seduti, ma mi hanno detto che bisogna fare così". Sono seguite polemiche sui social e il cantautore ha risposto poi con una foto su Instagram in posa con la polizia municipale: "È stato un onore suonare ad Ascoli per la notte bianca. Il pubblico, anche e soprattutto fuori dalle transenne, è stato fantastico e gasatissimo. Nella foto il momento in cui mi preparavo per l’arresto invece volevano una foto con me e io con loro".Twitter - @mmax_g

Giappone, nave-cargo si spezza in due: il petrolio si riversa in mare

video Una nave cargo battente bandiera panamense si è arenata a largo della costa nord orientale del Giappone, prima di spezzarsi in due, iniziando a versare petrolio in mare. Lo ha riferito la guarda costiera nipponica, spiegando che la Crimson Polaris, gestita da una società giapponese e con una stazza di quasi 40mila tonnellate, si trova al largo del porto di Hachinohe, nella prefettura di Aomori. L'equipaggio, composto da 21 cittadini cinesi e filippini, è stato messo in salvo. Secondo le prime ricostruzioni, la nave che trasportava trucioli di legno dalla Tailandia, inizialmente era riuscita a disincagliarsi, ma successivamente la navigazione si è resa impossibile ed è stata costretta a gettare l'ancora a circa 4 chilometri dalla costa. Giovedì mattina, la sezione di poppa della nave si è rotta e la nave a iniziato a perdere combustibile. La guardia costiera ha confermato che la fuoriuscita dallo scafo si è estesa a quasi cinque chilometri di distanza. Il governo di Tokyo ha istituito un'unità di crisi per la gestione dell'emergenza nell'ufficio del premier Yoshihide Suga.  videoReuters

Incendi in Sicilia, casolari e campi bruciati dalle fiamme a Ferrarello: le immagini dal drone

video Terra bruciata e danni ad alcuni casolari intorno alla frazione Ferrarello di Blufi, in provincia di Palermo. Segni inequivocabili di come il fuoco abbia lambito e anche colpito le abitazioni. Questi sono i danni degli incendi che stanno devastando l'isola. Le immagini dal drone mostrano lande bruciate e via via sempre più desertificate nel comprensorio madonita.Local Team - Alessio Tricani

Siberia, città avvolte dal fumo. L'allarme di Greenpeace: "L'incendio rischia di diventare il più grande del mondo"

video L'incendio che infuria nel nordest della Siberia ha raggiunto un livello senza precedenti, con le fiamme che devastano un territorio pari a tutti gli altri incendi del mondo messi insieme. Lo ha denunciato Greenpeace Russia, stimando che questo incendio potrebbe diventare il più grande nella storia documentata del pianeta. In Jacuzia, la regione più grande e più fredda della Russia, il fumo denso e acre copre gli insediamenti e raggiunge le città a migliaia di chilometri di distanza. Il più grande di questi incendi ha superato 1,5 milioni di ettari, ha detto il responsabile forestale del gruppo ambientalista."Questo incendio deve crescere di circa 400.000 ettari per diventare il più grande nella storia documentata", ha detto Alexey Yaroshenko. "È impossibile contenere il fuoco attraverso gli sforzi umani: i vigili del fuoco dovrebbero spegnere le fiamme su una linea lunga 2.000 chilometri". Solo la pioggia potrebbe fermare o rallentare significativamente l'incendio, ha detto Yaroshenko, ma le precipitazioni attuali sono troppo deboli per farlo. "Nella migliore delle ipotesi potremmo salvare gli insediamenti e le infrastrutture che si trovano nel percorso del fuoco", ha spiegato.  videoInstagram

Essere Elon Musk / 2: l'ombra della (presunta) miniera di famiglia

video La vita, le idee e i segreti del visionario Ceo di Tesla e SpaceX che il 24 settembre prossimo volerà a Torino per partecipare all’Italian Tech Week. di Pier Luigi Pisavideo di Leonardo Meuti Alle Officine Grandi Riparazioni, hub dell’arte e dell’innovazione di Torino, Musk incontrerà John Elkann per un dialogo su tecnologia e futuro. Solo 500 persone, a causa delle restrizioni anti-Covid, potranno assistere alla conversazione. Un numero ristretto di biglietti si può vincere seguendo le pagine LinkedIn e Instagram di Italian Tech. Chi non riuscirà a partecipare in presenza, potrà comunque seguire l’evento in streaming sui siti di Repubblica e La Stampa e sulla piattaforma Live Now.