Roma, la sindaca Raggi accende Spelacchio e torna a parlare con ''l'albero più famoso del mondo''

video La sindaca di Roma Virginia Raggi ha celebrato l'accensione dell'albero di Natale allestito nella rotonda di una gremitissima piazza Venezia, l'ormai celeberrimo Spelacchio. "Come ogni otto dicembre accendiamo l'albero più famoso e simpatico del mondo", ha detto la prima cittadina che poi si è "rivolta" direttamente alla pianta, animata dalla voce dell'attore e doppiatore Pino Insegno. Di Francesco Giovannetti

Dalla roulotte alla barca capovolta: 10 idee dal mondo per arredare casa con oggetti recuperati

video Una barca capovolta può diventare una dimora, una vecchia roulotte una sistemazione accogliente in cui trascorrere qualche ora con gli amici. Il design eco-sostenibile non butta via nulla, ma dona una nuova vita a tutto: anche a vecchie tavole di legno che, quasi per magia, diventano singolari complementi d'arredo. Ecco dieci esempi di interni decorati con oggetti di recupero, riciclati o reinventati, trovati in giro per il mondo e illustrati nel volume fotografico (edito da Jonglez ) "L’arte del recupero: idee insolite per arredare".

Più libri più liberi, Ezio Mauro e Wlodek Goldkorn raccontano 'quando l'Europa erano due'

video A 'Più libri più liberi', Ezio Mauro, assieme al giornalista Wlodek Goldkorn, racconta di quando l'Europa del dopoguerra è stata divisa dalla creazione del Muro di Berlino.'Il 13 agosto 1961 i cittadini di Berlino si svegliarono in una città divisa a metà. Al tentativo di separazione ideale, che perpetrava dal dopoguerra, si sostituiva un lungo muro, più di 156 chilometri per quasi 4 metri di altezza. "Era un’arma, non soltanto una barriera, un simbolo dell’assolutismo e non solo una trincea, una prigione ben più che una separazione". La notte del 9 novembre 1989, dopo 28 anni e a seguito di un malinteso nella conferenza stampa di Gunter Schabowsky funzionario del Partito socialista unificato della DDR, la città si raduna ai due lati del Muro per salutarne il crollo e con esso la fine di un’epoca. Di Giulio Schoen

Più libri più liberi, la 'psicologia dell'elettore emotivo'

video 'Guida razionale per elettori emotivi' è l'ultimo libro dello psicologo e autore Paolo Legrenzi. Il volume si propone come una guida per aiutare 'gli elettori indifesi' a muoversi nel grande oceano dei trabocchetti elettorali, insegnando loro a evitare le trappole emotive disseminate lungo il cyber-sentiero che porta al seggio. Ne parla l'autore assieme al giornalista di Repubblica Stefano Cappellini.

''Io sono Gesù'', arriva il videogioco che "simula" Cristo

video Si chiama I am Jesus Christ, "Io sono Gesù Cristo" ed è un videogioco attualmente in lavorazione. E si propone proprio per ciò che sembra dal titolo, una sorta di "simulatore" di Gesù Cristo in cui il giocatore veste la tunica del figlio di Dio incarnato in Terra e fa esattamente quello che viene narrato nei vangeli. Ovvero fa miracoli, impartisce benedizioni, moltiplica i pesci, ridà la vista ai ciechi e non si fa mancare una spettacolare camminata sulle acque, mentre salva un'imbarcazione dal mare in tempesta. C'è spazio anche per l'inevitabile crocifissione con conseguente resurrezione, ma in che modalità questi eventi verranno "simulati" è ancora da scoprire. Il gioco non è ancora stato pubblicato, non è certamente il primo videogame a sfondo religioso o divino ("Populous" uscito negli anni 80 è l'esempio ancora oggi più riuscito) e biblico, ma un'interpretazione così "in prima persona" del Cristo non si era ancora vista. E non è difficile immaginare le polemiche che ne accompagneranno l'uscita. Resta da vedere in questo senso come il gioco saprà narrare la mistica del Cristo e la spiritualità che permea i racconti dei Vangeli. Per ora c'è questo video, un'anticipazione di quello che si vedrà quando I am Jesus Christ sarà effettivamente pubblicato. Di Tiziano Toniutti.