Russia, Lavrov sulla morte di Daria Dugina: "È stato un crimine barbaro"

video "L'omicidio della politologa e giornalista Daria Dugina è un crimine barbaro e non può esserci pietà per i suoi organizzatori". Lo ha affermato in una conferenza stampa il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. "Non posso giudicare cosa sia stato: un atto intimidatorio o un regolamento di conti", ha detto il ministro, rispondendo a una domanda. "Credo che questo sia un crimine barbaro per il quale non c'è perdono. Ora, a quanto ho capito, l'Fsb ha già stabilito i fatti su cui si sta indagando. L'indagine, spero, sarà completata rapidamente e, a seguito di questa indagine, ovviamente, non può esserci pietà per gli organizzatori", ha concluso Lavrov. L'ARTICOLO Attentato Dugina, la versione di Mosca e le sue incongruenzeVideo LaPresse

La modella sconvolta dall'impatto del fast fashion diventa attivista green

video Dopo aver visto tonnellate di vestiti invenduti finire al macero, la modella londinese Eleanor Jolliffe ha deciso di dare una svolta green alla sua vita e al suo lavoro. Ha iniziato a documentarsi sull'impatto della moda sull'ambiente e ha smesso di comprare capi d'abbigliamento da marchi di fast fashion per abbracciare abitudini di acquisto più sostenibili. Non solo, ha deciso di promuovere i valori del riuso e dello slow fashion, ovvero di capi che durano nel tempo, attraverso la collaborazione con associazioni di settore e pagine specializzate in sostenibilità.

Finlandia, la pizza Berlusconi: ecco come si prepara

video Nel paese di Babbo Natale, la pizza Berlusconi è una delle 10 più consumate e un indiscusso successo per la catena finlandese Kotipizza. Gli ingredienti: base integrale con farina di segale, pomodoro, formaggio, ma soprattutto carne di renna affumicata, funghi cantarelli e cipolle rosse. Mirko Kekkonen l'ha preparata per Il Gusto: ben cotta, proprio come piace ai finlandesi. Di Jacopo Fontaneto

Sting festeggia i 30 anni di matrimonio con un mini concerto: il duetto con il figlio Joe

video Il cantante Sting e la moglie Trudie Silver hanno festeggiato i 30 anni di matrimonio nella loro tenuta toscana de "Il Palagio", nei pressi di Figline Valdarno (Firenze). Un video pubblicato sui social mostra Sting che suona la chitarra e canta la storica hit "Every Breath You Take" con il figlio Joe in una performance riservata agli invitati. Sting e Trudie Silver si sono sposati il 22 agosto 1992. Soggiornano lunghi periodi dell'anno nella tenuta "Il Palagio" e come in altre occasioni hanno scelto la proprietà in Toscana per celebrare un momento della loro vita privata. L'ARTICOLO Sting, mini concerto nella tenuta in Toscana per festeggiare i 30 anni di matrimonioVideo Instagram

Il calcio in Ucraina riparte con stadi senza pubblico e con l'allarme antiaereo

video Il calcio è ripartito in Ucraina. Dopo una breve cerimonia, e un minuto di silenzio per le vittime della guerra con la Russia, la partita fra Shakhtar e Metalist, le squadre di Donetsk e Kharkiv, ha aperto il campionato. Il match, finoto 0-0, è stato giocato nello stadio Olimpico di Kiev chiuso al pubblico per questioni di sicurezza. Le partite sono in programma nella parte occidentale e più sicura del Paese, anche se non completamente al riparo da eventuali attacchi dell'esercito russo. Ogni stadio in cui si gioca è stato dotato di sirene e rifugi antiaerei nelle immediate vicinanze, con l'ausilio di protezioni di armi antiaeree mobili dell'esercito ucraino. Gli arbitri sono stati istruiti per gestire le eventuali interruzioni. Segui la diretta della guerra in Ucraina. Reuters

Di Maio: "Se non sosteniamo l'Ucraina, i prossimi saremo noi"

video "La guerra in Ucraina è già una guerra mondiale, non a livello militare, ma da un punto di vista energetico e alimentare. Dobbiamo sostenere l'Ucraina, altrimenti i prossimi saremo noi". Così il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, nel corso del suo intervento al panel 'La crisi alimentare globale: la persona al centro' al meeting di Rimini. "Per quanto riguarda il gas, non possiamo farci ricattare dalla Russia - ha aggiunto - Ci sono accordi commerciali, Gazprom non può aprire e chiudere i rubinetti come vuole". a cura di Luca PellegriniVideo Meeting di Rimini

Di Maio: "Se non sosteniamo l'Ucraina, i prossimi saremo noi"

video "La guerra in Ucraina è già una guerra mondiale, non a livello militare, ma da un punto di vista energetico e alimentare. Dobbiamo sostenere l'Ucraina, altrimenti i prossimi saremo noi". Così il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, nel corso del suo intervento al panel 'La crisi alimentare globale: la persona al centro' al meeting di Rimini. "Per quanto riguarda il gas, non possiamo farci ricattare dalla Russia - ha aggiunto - Ci sono accordi commerciali, Gazprom non può aprire e chiudere i rubinetti come vuole". a cura di Luca PellegriniLa diretta della giornata politica verso le elezioniVideo Meeting di Rimini

Mosca, i funerali di Dugina, il padre Alexander: “E' morta per il popolo, per la Russia al fronte”

video Centinaia di persone a Mosca hanno partecipato ai funerali di Darya Dugina, figlia dell'intellettuale Alexander, uccisa in un attentato nella capitale. Molti partecipanti alla cerimonia funebre hanno portato fiori nel centro televisivo Ostankino dove il ritratto della giovane in bianco e nero è stato esposto su una bara aperta. Seduti accanto il padre e la madre vestiti di nero. "E' morta per il popolo, per la Russia, al fronte. Il fronte è qui", ha detto Dugin all'inizio della cerimonia. Nel discorso il filosofo ha anche detto ""Lei non aveva paura, è vero. L’ultima volta che abbiamo parlato al festival della Tradizione mi ha detto: ‘Papà, mi sento una guerriera. Una eroina. E voglio essere una guerriera, un’eroina. Non voglio nessun altro destino per me. Voglio stare dalla parte della mia gente e del mio Paese. A quelli che sono rimasti colpiti dalla sua tragica morte, dalla sua personalità, dalla sua integrità, dico: avrebbe avuto un solo desiderio. 'Non ricordate me, non glorificate me, combattete per il nostro grande Paese, proteggete la nostra fede e la nostra sacra fede ortodossa". Il presidente russo Vladimir Putin ha inviato le sue condoglianze ai genitori della giornalista definendo l’attentato un crimine "vile, crudele", descrivendo Darya Dugina come "una persona brillante e di talento con un vero cuore russo".Video Reuters