Capannone occupato al Petrolchimico di Marghera, arriva il regista Andrea Segre

video Al Capannone del Petrolchimico in occupazione da cinque giorni lunedì sera è arrivato il regista Andrea Segre, regista di "Pianeta Mare" e "Welcome Venice", solidale con la protesta del mondo sindacale, che impegna Cgil e Uil, contro il mancato accordo con il Comune di Venezia che sta acquisendo questo luogo simbolo delle lotte del movimento Operaio di Porto Marghera dall'Eni Rewind. Il sindacato chiede di poter continuare ad utilizzare questo spazio per assemblee e iniziative. In collegamento per dare solidarietà alla protesta l'ex segretario della Cgil Sergio Cofferati e Francesca Re David, della segreteria nazionale della Cgil. In sala anche una delegazione di lavoratori di Ferrara, parte del quadrilatero italiano della chimica che ora teme seri contraccolpi per la fermata del cracking di Porto Marghera decisa da Eni. In sala anche vecchi sindacalisti ed ex operai, alcuni con il bastone e lo sguardo deluso verso il futuro. (Mitia Chiarin, video Pòrcile)

Metropolis/93 - Ucraina, Ricciardi (M5s): "Kiev ha più armi di Mosca. Invieremo anche testate nucleari?"

video Riccardo Ricciardi, vicepresidente del M5s, interviene a Metropolis sulle divisioni - capeggiate dalla fronda giallo-verde - del governo sull'invio di armi a Kiev: "Noi abbiamo chiesto a Draghi una comunicazione al Parlamento, che si vota. Lui ha scelto un'informativa, senza voto. Dopo 80 giorni di guerra è necessario che il Parlamento si esprima, vogliamo votare contro un quarto invio di armi. Se gli Usa stanziano 53 miliardi di dollari in armamenti, le nostre armi non servono più". Anche Salvini dichiara di continuo il suo no alle armi. "Salvini non sarebbe disposto a votare nulla. Dice una cosa e poi ne fa un'altra". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica Segui gli aggiornamenti sull'UcrainaIscriviti alla Newsletter

Metropolis/93 - Ucraina, areNATO. Ecco perché conflitto, trattative e politica italiana sono in stallo. Con Pinotti e Ricciardi, Cuzzocrea e Mauro (integrale)

video Dopo la Finlandia anche la Svezia chiede l'adesione alla Nato. Putin: "Provocherà una reazione. E assicura: "Prove di laboratori batteriologici ai nostri confini". Quali conseguenze da un'eventuale adesione dei due Paesi fin qui neutrali? Per il ministero della Difesa di Mosca c'è l'accordo sulla tregua per evacuare i feriti della Azovstal, i bollettini di guerra parlano di truppe russe sempre più disorientate. Quanto durerà questa guerra? Sul blog di Grillo, un nuovo post della discordia: l'Onu utilizza due pesi e due misure. M5s sempre più lontani dal Pd? E ci sono prove di avvicinamento con Bersani o no? Intanto Draghi nel pomeriggio ha incontrato Salvini. Oggi a Metropolis ci sono il vice presidente del Movimento M5S Riccardo Ricciardi e l'ex ministra Roberta Pinotti, Ezio Mauro (è in edicola il suo Lo scrittore senza nome), e la vicedirettrice della Stampa Annalisa Cuzzocrea. Collegamenti dall'Ucraina con Fabio Tonacci e da Palazzo Chigi Gabriele Rizzardi. Con i sentieri di guerra in video di Gianluca Di Feo. Conduce Gerardo Greco. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica Segui gli aggiornamenti sull'UcrainaIscriviti alla Newsletter

Metropolis/93 - Ucraina, Di Feo: "In Finlandia le prove generali della Nato di domani. Che non piace a Putin"

video Gianluca Di Feo, vicedirettore di Repubblica, analizza a Metropolis le mappe delle esercitazioni Nato in corso in Europa che creano molta tensione dalle parti del Cremlino: "Si tratta di appuntamenti fissati prima dell'inizio della guerra in Ucraina, ma alcune di queste esercitazioni hanno subito modifiche come risposta all'invasione di Putin". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica Segui gli aggiornamenti sull'UcrainaIscriviti alla NewsletterSegui i Sentieri Di Guerra di Gianluca Di Feo

Metropolis/93 - Ucraina, Tonacci: "Chi sono i cyborg, i veterani nel mirino spietato di Mosca"

video Fabio Tonacci, inviato di Repubblica a Odessa, racconta a Metropolis l'attacco russo ad un villaggio turistico nei pressi della città portuale: "Una bambina di 5 anni è rimasta gravemente ferita insieme ad altri due civili. Mosca cerca di abbattere invano l'ormai famoso ponte indispensabile per i collegamenti nella zona. Intanto da Mosca è partita una caccia ai veterani ucraini del Donbass". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica Segui gli aggiornamenti sull'UcrainaIscriviti alla Newsletter

Metropolis/93 - Ucraina, Pinotti: "Mi spiace che Finlandia e Svezia perdano ruolo di cerniera tra Russia ed Europa"

video L'ex ministra della Difesa Roberta Pinotti riflette a Metropolis sul ruolo di Paesi come quello di Finlandia e Svezia che ora chiedono di entrare nella Nato. Ne hanno diritto, sottolinea. Ma si perde la funzione preziosa che avevano i paesi neutrali tra due mondi dopo la Guerra fredda. Periodo nel quale ammette che le democrazie occidentali non hanno visto né capito molte cose. Segui in diretta le notizie dall'UcrainaIscriviti alla newsletter