In migliaia a manifestare per la pace in piazza San Marco a Venezia

video Le piazze tornano a riempirsi in nome della pace. Alcune migliaia di persone - quattromila su fonte questura - si sono trovate stasera 2 marzo ai Giardini al grido “No alla guerra”. Alla manifestazione, organizzata dagli studenti, hanno partecipato anche decine di associazioni e ucraini. Il corteo si è spostato verso piazza San Marco dove il patriarca Francesco Moraglia ha incontrato i manifestanti. Video Marta Buso per Interpress

MatePad Paper, il primo eReader di Huawei ha uno schermo extra large

video Tra i “Super Device” - inteso come dispositivo che può accrescere la sua efficienza connettendosi agli altri - presentati a Barcellona da Huawei il più curioso e sorprendente è forse il MatePad Paper, il primo eReader progettato dall’azienda di Shenzen. Il display E Ink è ampio, raggiunge i 10,3 pollici e ha un rapporto corpo/schermo dell’86,3%.L’area occupata dal display del dispositivo Huawei è sicuramente maggiore rispetto a un popolare competitor come l'Amazon Kindle, mentre di pari dimensioni è per esempio il Kobo Elipsa. Maggiori prestazioni, almeno sulla carta, chiamano prezzi superiori. E infatti il nuovo MatePad Paper, 4GB di Ram e 64GB di storage, costerà 499 euro. Almeno saranno incluse nel prezzo la M-Pencil, che permette di prendere appunti, e la cover per il dispositivo. A chi fa notare che il prezzo è forse un po' troppo alto, per un eReader, William Tian - capo della divisione consumer dell'Europa occidentale Huawei - risponde che magari servirà del tempo - e degli "early adopters" - ma il nuovo MatePad Paper avrà successo. "L'ho usato personalmente per tre mesi e nei meeting ha sostituito velocemente il mio tablet - ha raccontato il manager -. Non è un semplice eReader perché puoi prendere appunti con la M-Pencil, noi lo consideriamo un 'learning device'". di Pier Luigi PisaLeggi l'articolo: Un "Super Device" per lasciarsi i tempi duri alle spalle. La primavera di Huawei somiglia a un Pc

Metropolis/41 - Il ministro della Difesa Guerini: "Arrogante la lettera russa ai parlamentari italiani"

video Lorenzo Guerini, Ministro della Difesa, risponde a Metropolis a Sergey Razov, ambasciatore russo in Italia, mittente della lettera in cui la diplomazia russa sostine che "i cittadini e le strutture della Ue coinvolti saranno ritenuti responsabili". La missiva russa è la risposta alla decisione del governo italiano di inviare armi in sostegno alle forze ucraine. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/41. Ucraina, la settimana più lunga. Il punto con il ministro della Difesa Guerini (integrale)

video Ancora bombe nel centro di Kharkiv, Mariupol circondata e mezzo milione di persone senz'acqua, Kiev sotto assedio: oltre 2mila civili morti. Mentre Mosca allarga il suo raggio di attacco e non esclude rischi di scontro con la Nato. Oggi la conanna Onu. Qual è la strategia di Putin? Fino a dove si spingeranno gli alleati per fermarlo dopo? Che margini di trattativa ci sono davvero. Quali armi e mezzi invierà l'Italia all'Ucraina. A Metropolis il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, il direttore di Repubblica Maurizio Molinari e Francesca Schianchi. I collegamenti con gli inviati in Ucraina e Mosca e il corrispondente dagli Stati Uniti. Gli scenari di guerra di Gianluca Di Feo. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Studenti ucraini, russi e italiani manifestano contro la guerra davanti all'università La Sapienza

video Centinaia di studenti hanno riempito Piazzale Aldo Moro e hanno sventolato le loro bandiere arcobaleno sotto la statua della Minerva. Alla Sapienza di Roma, infatti, si sono riuniti i ragazzi di tutte le università del Lazio per chiedere la pace in Ucraina. "Tutti noi abbiamo ancora parenti lì, e vorremmo essere accanto a loro ora", racconta Anastasia, ucraina, al secondo anno di informatica alla Sapienza. "Mia sorella è a Kiev con suo figlio piccolo, sono sette giorni che si nascondono nella metropolitana", dice Anna, anche lei studentessa nella capitale. "Mio cugino ha deciso di arruolarsi per combattere con l'esercito della nazione, come volontario".Di Camilla Romana BrunoSegui la diretta

Calcio, l'ucraino Yarmolenko ai giocatori russi: "Da noi uccidono i bambini, voi non dite niente?"

video Andriy Yarmolenko, calciatore della Nazionale ucraina e del West Ham, club londinese, ha postato sui social un video in cui rimprovera i giocatori russi per il loro silenzio sull'invasione del suo Paese. Yarmolenko ha taggato alcuni colleghi come Artem Dzyuba (dello Zenith San Pietroburgo), Aleksei Miranchuk (dell'Atalanta) e Denis Cheryshev (del Valencia) e ha esortato i giocatori russi a unirsi e mostrare le p*** nella vita reale, non solo sui social.Video Instagram - yarmolenkoandrey

Ucraina, l'appello della first lady Olena Zelenska: "Noi contro la guerra, non ci arrenderemo"

video Da quando la Russia ha invaso l'Ucraina, Olena Zelenska racconta tutto quello che succede: pubblica foto, racconti, video. Nell'ultimo post, la first lady mostra la situazione del popolo ucraino, spiegando: "È così che appare l'Ucraina in questo momento. Siamo in guerra. A causa dell'attacco di Putin, gli ucraini devono portare i loro figli negli scantinati ogni notte e combattere il nemico sotto le mura delle loro case. L'Ucraina è un paese pacifico. Siamo contro la guerra e non abbiamo attaccato per primi. Ma non ci arrenderemo". Olena Zelenska ha 44 anni e due figli di 17 e 9 anni. Nata a Kryvyi Rih, città situata a 130 km a sud-ovest di Dnipro, è architetto, scrittrice, autrice e attivista ucraina. Olena Zelenska ha studiato architettura prima di cambiare la sua specializzazione in sceneggiatura. Ed è stato proprio all'Università che ha conosciuto Volodmymr Zelensky, che all'epoca era uno studente di giurisprudenza. Olena ha co-fondato una casa di produzione chiamata Studio Kvartal 95, ha scritto diversi spettacoli e film andati in onda nel suo Paese. La first lady, oltre a essere una delle persone più influenti dell'Ucraina, è nota per le sua verve comica e dietro gli sketch del marito, quando ancora era un attore comico, ci sarebbe anche la sua firma. SEGUI LA DIRETTA Iscriviti alla newsletter quotidianaVideo Instagram

Ucraina, Johnson: "Putin è un criminale di guerra"

video Il premier britannico Boris Johnson alla Camera dei Comuni ha accusato la Russia di Vladimir Putin di compiere "crimini di guerra" in Ucraina. Il primo ministro lo ha detto in risposta a una domanda del capogruppo degli indipendentisti scozzesi, Ian Blackford. Londra è disponibile a sostenere un'eventuale accusa di fronte a un tribunale internazionale. SEGUI LA DIRETTAISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA video Ansa