Via la mascherina all'aperto? Sì, ma con cautela: le videointerviste a Mestre

video All’aperto a volto scoperto: veneziani d’accordo, ma mascherina sempre a portata di mano. Nel primo giorno d’entrata in vigore dell’ordinanza firmata dal Ministro della salute Roberto Speranza che dall’11 febbraio ha tolto l’obbligatorietà dell’utilizzo della mascherina all’aperto (salvo che al chiuso o anche all’aperto nei casi di assembramento), nel centro di Mestre si sono viste passeggiare le prime persone a volto libero. «Visto il calo dei contagi», dice Marcella, «credo che in tanti se lo aspettassero. Soprattutto ha un risvolto psicologico importante, perché aiuta a liberare la mente dopo tanti mesi di limitazioni». Video di Alberto Sanavia

Metropolis/26, il ministro Bianchi: "Non si può morire di Pcto. Né pelare patate o sostituire lavoro"

video Il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi a Metropolis prendendo spunto dalla tragedia di Lorenzo Parelli, morto a 18 anni in una fabbrica mentre faceva formazione, spiega che la "Pcto" deve continuare ma con nuove norme. "Il caso di Udine ci interroga tutti - osserva il ministro -. Ma tornare a una scuola tutta chiusa su se stessa mortifica le esperienze di apprendimento che si stanno facendo. Non può essere che un percorso di Pcto sia fare fotocopie o sostituire il lavoro. La norma attuale vieta già questo e sarà ancora più chiara se volete". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Tom Holland con Fabio Rovazzi:"Se non fossi diventato attore? Forse sarei stato un professore"

video Fabio Rovazzi dopo l'esperienza da presentatore in tandem con Orietta Berti al Festiva, nella "dépendance" della nave da crociera, ha incontrato Tom Holland a Roma il pranzo è diventato un'intervista a tavola davanti al Colosseo che rovazzi ha diffuso sui suoi canali social. Grazie proprio a un commento lasciato da Rovazzi a un post Instagram dell'attore, in cui lo invitava a roma e a cui Holland ha risposto, i due si sono incontrati. L’attore è in questi giorni in Italia per la promozione di "Uncharted", film basato su una delle serie di videogiochi più vendute e amate dalla critica. Con rovazzi ha parlato di calcio, della sconfitta con l'Italia ("Ma nessun rancore") di videogame e film e anche di cosa avrebbe potuto fare se non fosse diventato attore "Forse professore, ma se devo dirla come mi sento ora.. il giocatore di golf professionista!". Holland, che ha iniziato come ballerino, ha detto che per ora balla solo alle feste, ma quello è un suo bagaglio e che però sta lavorando a un progetto come attore in cui tornerà a ballare. La chiacchierata è finita con un appuntamnto che Rovazzi ha datto al divo hollywoodiano appuntamento a Roma a modo suo "La prossima volta carbonara, bro".Video YouTube - Fabio Rovazzi

Metropolis/26 - Parla Giulia, colpita dalle cariche della polizia: "Chiedevamo tutele, poi è stato il terrore"

video Giulia ha 18 anni e frequenta il liceo classico linguistico Gioberti di Torino. Alla manifestazione del 28 febbraio era scesa in piazza Arbarello per protestare dopo la morte di Lorenzo Parelli, studente suo coetaneo morto in una fabbrica di Udine dove doveva fare formazione. Ma Giulia è stata presa a manganellate ed è svenuta. Ora più delle botte le fa male sapere che la voce dei ragazzi è stata zittita. Il suo racconto per il ministro Patrizio Bianchi a Metropolis. video di Giulia Destefanis

Milano, studenti in piazza come in una streetparade: "Gioiosi e arrabbiati vogliamo una scuola diversa"

video "C'è tanta rabbia, è vero, ma anche la gioia di poterci riprendere la felicità che per due anni ci è stata tolta". Da un lato la tristezza ancora forte per la morte di Lorenzo Parelli, dall'altro la gioia di poter condividere una piazza tutti assieme, ballare e, da adesso anche formalmente, poter stare senza mascherine. Sono circa 600 gli studenti che a Milano hanno dato vita a una manifestazione dai toni contrastanti per contestare l'alternanza scuola-lavoro, la decisione di inserire gli scritti alla maturità e la forza con cui gli agenti di polizia sono intervenuti alle ultime manifestazioni. Tanta musica, ma anche cori contro il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi, a fare da sfondo a quello che più che un normale corteo è sembrata una vera e propria streetparade. di Andrea Lattanzi

Metropolis/26 - "Bianchi di scuola". Intervista al ministro Patrizio Bianchi. Con Massimo Giannini e Corrado Zunino

video Gli studenti di tutta Italia ancora in piazza. Ai ragazzi non basta che il ministero dell'Istruzione dopo aver riportato i due scritti nell'esame di maturità, abbia deciso di dare loro lo stesso peso della carriera scolastica. Le ragioni della protesta e della rabbia sono tante. Ci sono i cortei fermati con la violenza. C'è la morte di un coetaneo in uno stage in una fabbrica. Ci sono due anni di pandemia, Dad, mezzi affollati, orari di scuola pomeridiani. A Metropolis le ascoltiamo dalla voce dei giovani raccolte da Giulia Destefanis, Andrea Lattanzi e Angelica Migliorisi a Torino, Milano e Roma. Testimonianze che facciamo ascoltare al ministro ospite dei nostri studi insieme a Massimo Gannini e Corrado Zunino. Conduce Gerardo Greco Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Covid. Immunità naturale o artificiale, qual è la differenza

video Il nostro sistema immunitario non distingue se lo stimolo è reale (virus) o artificiale (vaccino). In entrambi i casi sviluppa una risposta. Si possono comparare? Quale è migliore? La risposta di Aureliano Stingi, biologo molecolare che lavora nell'ambito dell'oncologia di precisione e che collabora con l'Organizzazione Mondiale della Sanità nella battaglia contro le fake news a tema Covid-19Leggi l'articolo: La risposta immunitaria del nostro corpo è una sola

Draghi: "Frodi sul Superbonus per i pochi controlli. Quelli che tuonano oggi hanno scritto la legge"

video "Quelli che oggi più tuonano sul superbonus, che dicono che queste frodi non contano, che bisogna andare avanti lo stesso, beh, questi sono alcuni di quelli che hanno scritto questa legge e hanno permesso di fare lavori senza controlli". Così il presidente del Consiglio, Mario Draghi, in conferenza stampa. "Se siamo in questa situazione è perché si è costruito un sistema che prevedeva pochissimi controlli", dice il premier. "Il Governo vuole che questo meccanismo funzioni, per cui i vari correttivi dovrebbero trovare posto in un emendamento a cui sta lavorando il ministero dell'Economia con il Parlamento".Video a cura di Luca Pellegrini  video immagini youtube Palazzo Chigi

Due operai precipitano in vano ascensore a Milano, un morto: il luogo della tragedia

video Un operaio di 55 anni è morto sul colpo e un altro 26enne è rimasto gravemente ferito dopo una caduta di 20 metri all’interno del vano ascensore di un edificio in ristrutturazione a Milano. L’incidente sul lavoro è avvenuto poco prima delle 14 di venerdì 11 febbraio in viale Monza 2, all’angolo con piazzale Loreto: l’immobile destinato a uffici è conosciuto come “Palazzo di Fuoco” e attualmente è ancora interessato da un cantiere. Secondo le prime informazioni, i due operai stavano lavorando per installare l’ascensore al quinto piano.Video LaPresse