Trieste, 17enne trovato morto: le indagini della scientifica, sequestrati cassonetti dell'immondizia

video Un ragazzo di 17 anni, Robert Trajkovich è stato trovato morto all'interno di uno stabile del centro di Trieste. La vittima è un triestino di origini serbe. Secondo le prime ricostruzioni investigative, il giovane è stato strangolato con un laccio da un 21enne di origini straniere, che ha confessato. L'omicidio è avvenuto nella notte tra il 7 e l'8 gennaio. Sullo sfondo, da quanto risulta, futili motivi: i due si contendevano una ragazza. Sul caso indaga il pm Lucia Baldovin. L'assassino ha confessato nella notte. Avrebbe avuto un complice, col quale ha teso un agguato alla vittima, facendola salire in un'auto. Qui sarebbe avvenuto l'omicidio. Nelle immagini, i rilievi della scientifica e i due cassonetti dell'immondizia di via Rittmeyer sequestrati dopo l'uccisione di Robert: erano posizionati di fronte al condominio luogo del ritrovamento e potrebbero contenere elementi utili alle indagini. Video di Andrea Lasorte / Il Piccolo di Trieste

Scala dei Turchi imbrattata, tecnici e volontari ripuliscono la scogliera dalle macchie rosse

video Un gruppo di tecnici della Soprintendenza ai Beni Culturali di Agrigento, coadiuvato da alcuni volontari, ha ripulito la scogliera di marna bianca della Scala dei Turchi, uno dei luoghi più belli e suggestivi della Sicilia, imbrattata di rosso da alcuni vandali. "La Regione Siciliana - ha spiegato il Governatore Nello Musumeci - si è subito attivata, assieme al Comune, con le sue strutture sul territorio, per mettere in sicurezza e ripulire l'area danneggiata, dopo il vile atto di vandalismo di ieri. Dalla Soprintendenza e dalla Protezione civile di Agrigento ricevo messaggi rassicuranti circa il ripristino della scogliera. Il materiale rosso sversato è riconducibile a ossido di ferro in polvere e questo non ha costituito per fortuna un grosso rischio". Per ripulire la Scala dei Turchi, tecnici e volontari hanno prima aspirato la polvere rossa, e poi hanno ripulito l'area con l'aiuto di una idropulitrice: "Li ringrazio tutti - sottolinea Musumeci - per il generoso atto di civismo e di scrupolosa responsabilità dimostrati". Scala dei Turchi, via la macchia rossa grazie ai volontari di Alan David ScifoAnsa

Kazakistan, l'appello del Papa: "Dolore per le vittime, si ritrovi l'armonia attraverso il dialogo"

video "Ho appreso con dolore che vi sono state vittime durante le proteste scoppiate nei giorni scorsi in Kazakistan. Prego per loro e per i familiari". Così Papa Francesco, al termine dell'Angelus in piazza San Pietro, auspica che si ritrovi al più presto "l'armonia sociale attraverso la ricerca del dialogo, della giustizia e del bene comune". A Nur-Sultan, città fantasma, dove i kazaki ora temono la repressione del regime. Il racconto del nostro inviato Fabio TonacciVideo Vatican News

A Mel un'officina metallurgica dell'Età del Bronzo. Ecco come si facevano le punte delle lance

video Crogioli di terracotta, mantici, carbone di legna: nel cortile del Palazzo delle Contesse a Mel di Borgo Valbelluna è stata ricostruita una officina metallurgica dell'Età del Bronzo. Gli appassionati del gruppo archeologico agordino Arca, utilizzando attrezzatura realizzata con le tecniche di cinquemila anni fa come stampi e tubi di terracotta, hanno fuso il metallo e realizzato asce e punte di freccia.