Il primo Airbus A340 atterra in Antartide, l'impresa epocale della Hi Fly apre la via del turismo

video Per la prima volta nella storia, un aereo Airbus A340 è atterrato in Antartide. A rendere possibile l'impresa è stata l'Hi Fly, una compagnia charter portoghese. L'azienda è specializzata nel noleggio sia di aeromobili che di equipaggio di volo, manutenzione e di altre attività logistiche. L'Hi Fly 801 è decollato da Cape Town, in Sudafrica, martedì 2 novembre. Il volo è stato commissionato da Wolf's Fang, un nuovo resort "campo avventura" di lusso in Antartide. L''Hi Fly 801 è stato guidato dal capitano Carlos Mirpuri, che è anche il vicepresidente della compagnia. Sia il volo d'andata, che di ritorno, hanno richiesto tra le cinque e le cinque ore e mezza e il team ha trascorso meno di tre ore a terra in Antartide. La pista di ghiaccio blu presso la proprietà Wolf's Fang è stata catalogata come aeroporto di livello C, nonostante non sia tecnicamente un aeroporto. Il primo volo in Antartide risale al 1928. Un monoplano Lockheed Vega 1 fu pilotato da George Hubert Wilkins, un pilota ed esploratore militare australiano. Sono seguiti brevi voli esplorativi in modo che scienziati e cartografi potessero ottenere informazioni vitali sulla topografia dell'Antartide. Ad oggi, non esiste un aeroporto nel Continente Bianco, ma ci sono diverse piste di atterraggio.YouTube/HiFly

Come si prepara la bagna cauda? Ecco il tutorial dal Bagna Cauda Day

video Acciughe, aglio e olio: sono tre gli ingredienti di uno dei piatti più antichi della tradizione piemontese e italiana, la bagna cauda. Una saporita salsa calda, da qui il nome, in cui si immergono le verdure.Siamo andati al Bagna Cauda Day, "la più grande bagna cauda collettiva al mondo", come la definiscono gli organizzatori dell’Associazione Astigiani: oltre 130 ristoranti in Italia (e anche all'estero) che per due week end, l'ultimo di novembre e il primo di dicembre, serviranno questo piatto a un prezzo fisso (25 euro) a circa 20 mila commensali che riceveranno anche un ironico bavagliolo. Lo slogan di quest'anno è proprio "Quarta dose", sperando che "dopo aver fatto i veri vaccini, anche una dose di bagna cauda possa spaventare la pandemia. Di sicuro l'aglio favorisce il distanziamento sociale", raccontano, aggiungendo che all'ironia si affianca quest'anno il tema dell'ambiente. Una parte dei proventi dell'evento serviranno a realizzare Il bosco degli Astigiani, un bosco urbano che l'associazione sta realizzando nella città.Ma qual è la ricetta originale della bagna cauda? Al ristorante Il cavolo a merenda di Asti il gestore Thomas Morra propone, oltre alla cena, una scuola di cucina: ecco allora il video tutorial su come si prepara la bagna cauda. Di Giulia Destefanis

Poste Italiane in Veneto, inizia il tour de force della consegna pacchi verso il Natale

video Anche in Veneto e nel Nord Est, dicembre è il momento di maggiore intensità per i flussi di e-commerce e Poste Italiane si sta organizzando per affrontarlo in modo funzionale. Nel Nord Est si contano 254 Centri di distribuzione, di cui 154 in Veneto, 52 in Friuli Venezia Giulia e 48 in Trentino Alto Adige. La copertura dell’ultimo miglio spetta ai circa 2500 portalettere del Veneto che recapitano pacchi lettere e raccomandate utilizzando una flotta di mezzi green sempre più ecologici e attrezzati per i volumi dell’e-commerce. Parla il responsabile Logistica del Nord Est, Marco Siri