Kosovo, la guerra delle targhe: strade bloccate mentre sale la tensione con la Serbia

video Un elicottero della Nato sorvola i blocchi stradali che segnano il ritorno della tensione tra la Serbia e il Kosovo. La “guerra delle targhe” è scoppiata per la decisione di Pristina di mandare forze speciali a controllare il rispetto delle nuove regole sulle targhe automobilistiche sulla frontiera serba. Immediata la reazione di Belgrado, che ha schierato truppe al confine sostenendo che la presenza della milizia minaccia la comunità serba presente in Kosovo. Il contingente della Nato, guidato dal generale Franco Federici, ha aumentato il pattugliamento delle strade contese e in particolare dei valichi di Jarinje e Brnjak. E sta cercando di convincere le autorità di Pristina a ritirare le sue forze, offrendo di sostituirle con i soldati dell’Alleanza atlanticaLeggi l'articolo Video Esercito Italiano

Crisi post-Brexit, gli expat italiani: "Qui è il caos. Difficile trovare anche l'acqua in bottiglia"

video Non è un’emergenza, ma qualcosa è cambiato. Ascoltando le voci di chi vive e lavora in Inghilterra da anni si capisce che la Brexit ha portato molti problemi. Il primo in assoluto è la mancanza di lavoratori. La carenza di personale ha provocato, a cascata, una serie di disagi legati ai trasporti: mancano alcuni prodotti nei supermercati e chiudono alcuni distributori di carburante. La situazione è peggiorata a causa del panico e del clima di incertezza che ha portato molte persone ad acquistare in grande quantità beni di cui non aveva bisogno per paura di non trovarne più: l’acqua è uno di questi.Di Sofia Gadici

Draghi: "Il sindaco di Napoli sarà commissario della bonifica a Bagnoli"

video "Per la bonifica dell'area di Bagnoli a Napoli il Consiglio dei ministri ha deciso di attribuire la funzione di commissario al sindaco, quale esso o essa sia. E' una vicenda lunga, speriamo di far bene almeno migliorando la governance". Lo dice il premier Mario Draghi in conferenza stampa. "I cittadini di Napoli aspettano questa bonifica da 30 anni e speriamo di fare meglio", ha aggiunto.Video Palazzo Chigi

Il segnale "punto di ritrovo" (e molti altri per la sicurezza) finalmente spiegati bene dalla realtà aumentata

video A Viterbo, all'Università della Tuscia, è partita da pochi giorni la sperimentazione di un sistema informatico dove i cartelli e i segnali relativi alla sicurezza sui luoghi di lavoro vengono "raccontati" da alcuni avatar visualizzabili attraverso il proprio smartphone. "Qualsiasi studente o lavoratore può accedere a tutte le informazioni che vuole semplicemente camminando lungo i corridoi e usando il proprio smartphone", spiega il professore Andrea Colantoni. "Oggi la stiamo sperimentando per la sicurezza sul lavoro, ma questa tecnologia non ha confini. Stiamo pensando di estenderla alle informazioni sulla facoltà, sui corsi, sui ricevimenti e perfino sulla didattica", aggiunge Colantoni. Fuori dai cancelli dell'ateneo, un primo utilizzo alternativo di Safety A/R è stato fatto al Tribunale di Viterbo dove un avatar tridimensionale aiuta il pubblico a orientarsi tra le aule e gli uffici. di Francesco Giovannetti

Draghi: "Quirinale? Offensivo nei confronti del Presidente in carica parlarne"

video "È abbastanza offensivo nei confronti del presidente della Repubblica in carica iniziare a pensare in questo modo. Inoltre non sono la persona giusta a cui fare la domanda, bisognerebbe chiederlo al Parlamento, è lì che si decide l'orizzonte e la durata di questo Governo", così il presidente del Consiglio Mario Draghi, rispondendo in conferenza stampa circa una sua possibile 'candidatura' per la corsa al Quirinale. "Questo Governo è nato per rispondere a problemi specifici e sta facendo il suo lavoro, tutto il resto non conta" ha aggiunto.Di Luca PellegriniVideo Palazzo Chigi

Kabul, Università chiusa alle donne. La studentessa: "I talebani non ci possono fermare, l'Islam dice che l'istruzione è per tutti"

video "Non potete più varcare la soglia dell’Università". Con questa frase, pronunciata da una guardia talebana, Sanam ed Alia, 23 e 24 anni, due studentesse di Legge, sono state respinte e mandate via dall'Ateneo che frequentavano a Kabul. "C’è un nuovo decreto del rettore: le donne non potranno più frequentare i corsi e insegnare", specifica la guardia. Ecco la testimonianza delle due ragazze Servizio di Mattia SorbiMontaggio di Santiago Martinez(a cura di Valentina Tosoni)

Morti sul lavoro, Mario Draghi: "Una strage continua. Servono pene immediate e più severe"

video "Vorrei esprimere il più sentito cordoglio per i morti sul lavoro". Ha esordito così il Presidente del Consiglio Mario Draghi in conferenza stampa a Palazzo Chigi al termine del cdm, ricordandole persone morte lavorando, quattro nelle ultime ore. "Una vicenda che assume sempre più i contorni su una strage - ha aggiunto - Lunedì abbiamo incontrato i sindacati: siamo tutti sulla stessa linea di pensiero. Serve prendere provvedimenti immediatamente, entro la settimana prossima. Poi lavoreremo su un piano strutturale per affrontare quei nodi ancora irrisolti, sul quale ci vorrà un po' più di tempo. Punteremo su pene più severe e immediate e collaborazione all'interno del posto di lavoro per l'individuazione precoce delle debolezze dei sistemi di sicurezza".Di Luca PellegriniVideo YouTube - Palazzo Chigi

Nadef, Mario Draghi: "Dal problema del debito pubblico si esce con la crescita"

video "Il quadro economico è di gran lunga migliore rispetto a quanto pensassimo in primavera: il deficit è più basso e il debito pubblico è in lieve discesa", spiega il presidente del Consiglio Mario Draghi dopo la cabina di regia sulla bozza della Nota di aggiornamento al Def, il documento che delinea le strategie economiche del governo per i prossimi anni. "Questo conferma che dal problema dell'alto debito pubblico si esce con la crescita - aggiunge Draghi - Ora dobbiamo fare attenzione alle misure che adotteremo nella legge di bilancio, puntando su quelle che possono garantire una crescita equa, duratura e sostenibile".Di Luca PellegriniVideo Palazzo Chigi