Euro2020, panico prima di Germania-Francia. Un paracadutista di Greenpeace plana sullo stadio

video Pochi secondi prima del fischio d'inizio di Germania-Francia, a Monaco di Baviera, un attivista di Greenpeace si è paracadutato in campo in segno di protesta. Sul paracadute giallo, la scritta nera Kick out oil, ossia: date un calcio al petrolio. L’uomo, con un’elica attaccata alla schiena, ha colpito un dipendente di una delle tv e un’altra persona che è stata trasportata in ospedale. Subito prima aveva sfiorato la tribuna stampa e la panchina delle riserve della Francia, per poi cadere rovinosamente sul terreno di gioco.video Twitter

Autostrada A1 bloccata: l'incendio del camion è spaventoso

video Autostrada A1 bloccata per più di due ore, dalle 19 alle 21.15, poco a nord di Roma, vicino al casello di Ponzano Romano, per l'incendio che ha avvolto un camion che trasportava plastica. Nessun ferito ma è stato di fatto impossibile spegnere le fiamme, quindi gli automobilisti sono stati fatti passare accanto alla carcassa dell'automezzo soltanto quando era quasi terminato il processo di combustione.

''Ormai nessuno vuole fare più politica'': Prodi, Telekom Serbia e la candela alla Madonna

video “Ormai nessuno vuole fare più politica. Perché le istituzioni non ti danno più la sicurezza di dov’è il bene e dov’è il male”. Prodi a Bologna per la presentazione del libro di Luca Bottura spiega così la resistenza di tanti a impegnarsi in prima persona. Cita gli “infiniti episodi di gente sotto processo che poi viene tutta assolta dopo parecchi anni” che stanno “spaventando e tenendo lontano dalla politica tutta una serie di persone”. Un esempio su tutti quello che lo ha visto tirato in ballo nell’affare Telekom Serbia. Ecco come lo racconta

Ddl Zan, proteste contro l'ostruzionismo in commissione: "In audizione manca solo il Ku Klux Klan"

video Un presidio di protesta lanciato dalla campagna social Dà voce al rispetto a poche decine di metri dal Senato, dove in commissione sono in corso le audizioni degli esperti chiamati a dare il loro parere sul Ddl Zan. "Questo - attacca il segretario di Gaynet Rosario Coco - è un allarme. Tra di loro c'è gente che accosta l'omosessualità alla pedofilia. Stanno chiamando pseudoesperti, santoni e sciamani a dire le peggiori nefandezze. Manca solo che chiamino il Ku Klux Klan". Tra i presenti al sit-in c'era anche Alessandro Zan, il deputato del Pd che ha dato vita al disegno di legge. "Quelle audizioni - dice - sono state congegnate ad arte dal presidente leghista Ostellari per ritardare i lavori della commissione. L'appello che faccio è di portare direttamente in aula la legge e consentire ai senatori di votarla".Francesco Giovannetti

Ddl Zan, proteste contro l'ostruzionismo in commissione: "In audizione manca solo il Ku Klux Klan"

video Un presidio di protesta lanciato dalla campagna social Dà voce al rispetto a poche decine di metri dal Senato, dove in commissione sono in corso le audizioni degli esperti chiamati a dare il loro parere sul Ddl Zan. "Questo - attacca il segretario di Gaynet Rosario Coco - è un allarme. Tra di loro c'è gente che accosta l'omosessualità alla pedofilia. Stanno chiamando pseudoesperti, santoni e sciamani a dire le peggiori nefandezze. Manca solo che chiamino il Ku Klux Klan". Tra i presenti al sit-in c'era anche Alessandro Zan, il deputato del Pd che ha dato vita al disegno di legge. "Quelle audizioni - dice - sono state congegnate ad arte dal presidente leghista Ostellari per ritardare i lavori della commissione. L'appello che faccio è di portare direttamente in aula la legge e consentire ai senatori di votarla".Francesco Giovannetti

Massimo D'Alema "Lo sforzo principale è riprendere forte collaborazione con Pechino"

video Mentre Stati Uniti e Unione Europea chiudono la guerra dei dazi anche per far fronte comune contro la minaccia cinese, l'ex presidente del Consiglio italiano, Massimo D'Alema, in un'intervista a New China Tv, dice: Il dopo pandemia e le sfide del futuro, a partire dal cambiamento climatico, richiedono una forte collaborazione con Pechino, un salto di qualità. Il mondo occidentale è diverso dalla Cina ma lo sforzo principale deve essere quello di ricostruire le condizioni di una coesistenza pacifica".  video YouTube

TechTalk con Alessio Lorusso di Roboze, la startup di stampanti 3D che sta conquistando il mondo

video Alessio Lorusso, Ceo e Founder di Roboze, è stato inserito nel 2018 nella classifica europea Forbes “30 under 30” nella categoria Industry. Lorusso, classe 1990, ha costrutio la sua prima stampante 3D a 17 anni. Una passione che ha trasformato in un'impresa partita da bari alla conquista del mondo: ci sono almeno 250 stampanti di Roboze attive in oltre 25 Paesi. La forza di Roboze, fondata nel 2013, è nella stampa dei cosiddetti 'supermateriali', ovvero le plastiche che possono prendere il psoto di elementi in metallo.