Omicidio Burgio, musica neomelodica e fuochi d'artificio per l'addio al figlio del boss

video Giochi pirotecnici, moto rombanti, manifesti in strada e musica neomelodica. Così, nelle borgate della Vucciria e di Ballarò, a Palermo, è stato salutato Emanuele Burgio, assassinato nella notte tra il 30 e il 31 maggio da un commando di tre uomini arrestati dalla polizia. Emanuele Burgio, figlio del boss Filippo, era sotto processo per droga. Il questore ha fatto rimuovere i manifesti a lui dedicati e ha vietato i funerali.

Nave cargo si schianta sul porto distruggendo due mega gru e container: salvati gli uomini intrappolati sotto le macerie

video Una nave cargo della Orient Overseas Container Line si è scontrata il 3 giugno contro due gru al molo 70 del porto di Kaohsiung a Taiwan intorno alle 11:00 (ora locale). L'incidente ha causato il crollo delle gru e di diversi container. I detriti hanno intrappolato due lavoratori, che le autorità hanno poi liberato, e ferito una persona. Il portuale di 58 anni, avrebbe subito una lacerazione al braccio destro, ma è cosciente ed è stato trasportato in ospedale per ulteriori esami e cure. Gli uomini a bordo delle due gru colpite e sulla nave sono stati soccorsi invece con l'utilizzo di una terza gru. Secondo i testimoni sul posto, sarebbero rimasti traumatizzati dall'incidente ma non gravemente feriti. Al momento non si conoscono i motivi dell'impatto della nave cargo.Twitter/@nojumper

Firenze, bandiere sabaude e 'viva il Re' al funerale di Amedeo duca d'Aosta

video Si sono tenuti nella basilica di San Miniato al Monte a Firenze, città dov'era nato nel 1943, i funerali di Amedeo d'Aosta, morto l'1 giugno ad Arezzo dove era ricoverato da alcuni giorni. Le esequie, celebrate da padre Bernardo Gianni, si sono tenute alla presenza dei familiari e di esponenti dell'aristocrazia. Assenti i membri di Casa Savoia. Il feretro all'uscita è stato accompagnato dal grido "Viva il Re" tributatogli dai membri dell'Unione Monarchica Italiana. Videoservizio di Giulio Schoen