Torre al Villaggio San Marco di Mestre, la contrarietà del Pd al progetto

video Paolo Picozzi conigliere comunale del Pd e Giacomo Millino capogruppo del Pd in municipalità a Mestre-Carpenedo presenti alla biciclettata contro la prevista torre in Villaggio San Marco: "Questo progetto stravolgerebbe un quartiere residenziale con troppo cemento, legato a una piazza inutile. Non è questo il luogo adatto. Il vero problema sono le bonifiche inappropriate, temiamo una speculazione turistica". Video agenzia Pòrcile

Dirottamento Ryanair, Protasevich in un video con lividi sul volto: "Sto bene, sto confessando"

video Il canale Telegram filo-governativo bielorusso "Zheltye Plums" ha pubblicato un video del giornalista e attivista dell'opposizione Roman Protasevich, arrestato domenica all'aeroporto di Minsk dopo che il suo volo Ryanair Atene-Vilnius era stato scortato da un Mig-29 dell'aeronautica bielorussa e costretto a un atterraggio di emergenza con il pretesto di un allarme bomba. "Sono nella prigione n. 1 di Minsk. Posso dichiarare di non avere problemi di salute, compresi problemi al cuore o ad altri organi. Il comportamento dei dipendenti nei miei confronti è il più corretto possibile e conforme alla legge. Continuo a collaborare alle indagini e a rilasciare confessioni sull'organizzazione di disordini di massa nella città di Minsk", dice Protasevich nel video, il volto segnato da lividi.Poco prima la madre Natalja, citando informazioni ricevute da "persone della comunità medica", aveva riferito al canale Telegram "Belamova", diretto dal figlio, che Protasevich era ricoverato in condizioni critiche in ospedale per problemi cardiaci. Non so se sia vero, aveva poi chiarito a "Belsat", ma "Roman ha problemi di cuore ed è stato esonerato dalla leva per questo. Se gli avessero fatto qualcosa, potrebbe avere avuto un attacco di cuore". Non è la prima volta che esponenti dell'opposizione bielorussa rilasciano presunte confessioni davanti alle telecamere. A cura di Roslba Castellettivideo Twitter

Funivia Stresa-Mottarone, la casa sotto alla funivia: "I cavi spezzati sono arrivati nel giardino"

video "Sarebbe bastato che i cavi oscillassero di qualche metro o che sotto ci fosse stato qualcuno perché anche qui si parlasse di una tragedia". Alberto Gozzi, che da 11 anni vive nell'ultima casa prima della cima del Mottarone, ancora non si capacita di come due cavi della funivia caduta pochi chilometri più avanti siano precipitati nel suo giardino, fortunatamente senza particolari conseguenze. "Ho solo qualche disagio ma - precisa - niente in confronto a ciò che è successo. È andata bene". Gozzi, che gestisce un maneggio privato in zona, afferma che negli undici anni trascorsi "lontano dal mondo", c'erano stati solo un paio di problemi tecnici alla funivia e che i tecnici di Leitner venissero regolarmente. "Non so cosa non abbia funzionato ma - spiega Gozzi, la cui abitazione è proprio davanti alla fermata di Alpino della Funivia - il dato è che l'Italia cade a pezzi e questo è un altro pezzo che se ne è andato"di Andrea Lattanzi ed Edoardo Bianchi

Funivia Stresa-Mottarone, il dolore del soccorritore: "Sarà impossibile dimenticare"

video “Trovarsi a dover soccorrere persone decedute fa male, vorrei dimenticare ma da nonno mi sento toccato in prima persona quando sono coinvolti dei bambini”.Così il vice responsabile del soccorso alpino del Vco, Franco Gazzola, ricostruisce gli attimi dei primi soccorsi dopo il tragico incidente avvenuto nel Verbano dove una cabina della funivia Stresa-Mottarone, con a bordo almeno 15 persone, è precipitata nel vuoto dopo essere stata scarrucolata dagli alloggiamenti dei piloni.“Non posso esprimermi su quanto successo e cosa sia andato storto. Non so dire se il freno non abbia funzionato ma posso solo affermare che durante le esercitazioni la cabina si è sempre fermata, questa volta no”, ha concluso Gazzola.di Edoardo Bianchi e Andrea Lattanzi

Un anno senza George Floyd, dall'omicidio alla condanna della polizia: 12 mesi di lotte e proteste

video Era il 25 maggio 2020, George Floyd veniva ucciso durante un arresto a Minneapolis, negli Stati Uniti. Alcuni testimoni ripresero le azioni degli agenti, che tenevano il ragazzo a terra con un ginocchio piantato sul collo. Quel video accese ancora una volta i riflettori sul comportamento della polizia statunitense nei confronti degli afroamericani. In un anno il movimento Black Lives Matter (in italiano: "Le vite dei neri contano") ha riunito le proteste degli afroamericani, e non, che chiedevano giustizia. Nei mesi si sono alternati manifestazioni pacifiche ed episodi di violenza. Gli agenti che fermarono Floyd e lo uccisero erano quattro: uno di questi, Derek Chauvin, lo scorso 20 aprile, è stato ritenuto colpevole per le accuse di omicidio e rischia fino a 75 anni di carcere.A cura di Sofia Gadici

C'era una sola città senza una app di cibo a domicilio: Venezia. Poi è arrivata Cocai

video I suoi fattorini si chiamano runner e non rider perché, anziché bici e motorini, vanno a piedi in virtù di non voler appesantire il traffico fra i canali e ottimizzare i tempi di consegna. Cocai Express è la prima, e al momento unica, piattaforma di food delivery a Venezia (cocai, dal dialetto, "gabbiani"). Nata inizialmente come pagina Facebook durante il primo lockdown, al fine di sostenere con le consegne i ristoratori lagunari già provati dall'acqua alta del novembre 2019, la piattaforma prende le mosse dall'idea di tre giovani ragazzi, tutti digiuni di programmazione informatica: Guglielmo Zanini (ex-rugbista professionista), Giovanni Torcellan (responsabile barman) e Tommaso Ramadoro (matematico). di Andrea Lattanzi

Parma calcio, l'ironia di Krause: "Calciomercato? Sarò meno coinvolto, mi lascino almeno i tweet"

video Dopo la retrocessione il Parma si separa dall'allenatore Roberto D'Aversa e dal ds Marcello Carli e guarda avanti progettando la squadra che avrà l'obiettivo di ritornare subito in serie A. Annunciato il prossimo ds Mauro Pederzoli, nei prossimi giorni sarà svelato il nome del nuovo tecnico. Quindi via alla campagna acquisti e cessioni. "Sarò meno coinvolto nel calciomercato, ma anche nell'ultima stagione non sono stato io a occuparmi di scouting, analisi e ricerca giocatori" ha precisato Krause. Che ha poi regalato una battuta che ha fatto sorridere i giornalisti in sala stampa e il dirigente Javier Ribalta al suo fianco.Parma Calcio 1913

Green pass, il minstro Colao a Italian Tech: "Sarà un QR code e arriverà su app Io e su Immuni"

video Il Ministro per l'Inovvazione tecnologica e la transizione digitale è intervenuto al primo Tech Talk di Italian Tech, il nuovo hub Gedi dedicato alla tecnologia. Intervistato dal direttore dell'hub, Riccardo Luna, e dal direttore di Repubblica, Maurizio Molinari, Colao ha affermato: "Il Green Pass è un certificato, non è un passaporto. Forse non bisognerà scaricarlo, molto probabilmente si riceverà direttamente con una notifica e chi ha l'app Io lo potrà avere lì dentro. Anche Immuni avrà dentro il certificato, che è un Qr code e potrà essere messo dappertutto". Il cosiddetto 'certificato verde' arriverà dal primo luglio prossimo: lo avranno quelli che sono vaccinati con la seconda dose, chi è guarito dal covid o ha fatto un tampone.