L'anno dei sette inverni, quarto episodio: Il silenzio che c'è

video Quarto episodio: Il silenzio che c'èA un anno dal primo lockdown lo scrittore Matteo Righetto racconta il suo cammino tra le Dolomiti alla ricerca di un equilibrio con il tempo e la natura nella nuova produzione digitale del Teatro Stabile del Veneto. Girate nel borgo dolomitico di Colle Santa Lucia, le sette puntate della web serie, riportano alla luce la relazione ancestrale tra uomo e natura, per riflettere su una nuova humanitas capace di rifondarsi sulla conversione ecologica.LEGGI L'ARTICOLO

Donne in lockdown, le domande di Francesca Fialdini alla psicologa Nicoletta Gava

video "Prima c'era un tempo per il lavoro e un tempo per la famiglia. Questi due tempi si sono sommati e sono diventati un macigno sulle spalle delle donne", dice Nicoletta Gava, psicologa e psicoterapeuta della famiglia e della coppia, docente della facoltà di Psicologia dell'Università di Torino, intervistata da Francesca Fialdini, conduttrice e autrice di "Da Noi… a ruota libera" (tutte le domeniche su Rai1). Con conseguenze sulle salute tra cui aumento di ansia, di stress, di insonnia. Come uscirne? "Ripartendo dalla resilienza familiare, che significa anche trovare nuovi equilibri e ridistruendo i carichi tra i componenti della famiglia"

Biden: “Putin un assassino, pagherà un prezzo per le interferenze”

video Intervistato da George Stephanoupolos nel programma Good Morning America, in onda su Abc, il presidente statunitense Joe Biden si è espresso su Vladimir Putin. "Crede che sia un assassino?", ha chiesto il giornalista. "Sì lo penso", ha replicato il presidente riferendosi alla vicenda Navalny. Commentando poi le interferenze di Mosca nelle elezioni Usa del 2020 ha spiegato: "Gli ho detto io conosco te e tu conosci me. Sii preparato". Il commento del presidente è arrivato all’indomani della diffusione del rapporto dell’intelligence Usa secondo cui Putin autorizzò le operazioni per denigrare Joe Biden e aiutare il suo rivale Donald Trump.Video ABC/Reuters

Il vecchio Subbuteo "rinasce" a Firenze con un negozio dedicato, unico in Italia

video Si chiama Subbuteo Lab, e dal piccolo negozio di via Baracca a Firenze spedisce in tutto il mondo ad appassionati e collezionisti pezzi storici, squadre create ad hoc, palloni personalizzati e gli allestimenti per i campi da calcio del gioco da tavolo più popolare degli anni '70-'80. E' la scommessa di Daniele Mancuso, che ha aperto questo anacronistico negozio prima a Certaldo e poi, nel 2019, lo ha spostato a Firenze. "E' stata una scommessa ma oggi gli ordini arrivano da tutto il mondo, è un gioco che appassiona sempre". video di Giulio Schoen

Femminicidi, il padre di una ragazza uccisa: "Faccio l'autista, la notte le donne sole hanno paura"

video "Le donne che camminano di notte non lo fanno normalmente: le vedi con il passo svelto, che fingono una chiamata o che portano in mano mazzi di chiavi che sembrano mazze per difendersi. Da uomo, che può camminare normalmente quando torna a casa dopo il lavoro, provo una brutta sensazione". A parlare è Giovanni Lelli, papà di Nicole, ragazza romana uccisa a 23 anni con un colpo di pistola dall'ex compagno. Lelli ha preso la parola durante un incontro organizzato dalla squadra di calcio dilettantistica Borgata Gordiani per parlare dello stupro subito da una ragazza di 22 anni nel parco di Villa Gordiani il 5 marzo. "Siamo molto legati al parco - dice a Repubblica l'associazione - sapere che una cosa del genere è successa lì, a casa nostra, ci ha sconvolto. Abbiamo voluto ascoltare il pensiero delle donne". a cura di Valentina Ruggiuvideo Facebook / Borgata Gordiani

"Forza Camilla, non mollare": solidarietà su Twitter alla ristoratrice 22enne simbolo della crisi

video Camilla Moccia, 22 anni, è la proprietaria di un bistrot a Ostia e in questi giorni ha fatto parlare di sé per una foto diventata virale sui social. Camilla è stata immortalata da sua madre in un momento di sconforto, dopo che il Lazio è passato dalla zona gialla a quella rossa con la conseguente chiusura dei ristorati. La storia di questa ragazza ha fatto il giro di siti d'informazione e quotidiani anche all'estero, e su Twitter con l'hashtag #ForzaCamilla centinaia di utenti hanno espresso il loro sostegno alla giovane. A cura di Sofia Gadici

Bergamo, ecco il "Bosco della memoria" per le vittime del Covid

video Alberi per ricordare e creare uno spazio di comunità, dove realizzare iniziative culturali, didattiche e ricreative pensate per il mondo della scuola e per tutti i cittadini che vorranno far crescere il bosco. A Bergamo, si inaugura il 18 marzo il "Bosco della memoria" per non dimenticare le vittime del Covid-19 in una delle città che ha avuto il maggior numero di morti per la pandemia. Il progetto, pensato dall’Associazione Comuni Virtuosi, è stato adottato dall’amministrazione comunale di Bergamo e sorgerà nel "Parco della Trucca", adiacente all’ospedale simbolo della prima ondata della pandemia, il “Papa Giovanni XXIII”. La campagna di crowdfunding, che termina domenica 21 marzo, si era posta l’obiettivo di raccogliere 50mila euro, ma supererà i 100mila, con oltre 400 donatori tra privati, istituzioni, aziende.Video Associazione Comuni Virtuosi