La moda si fa verde: incontro con i protagonisti

video La pressione dei consumatori, l'esperienza della pandemia e altri fenomeni stanno mettendo alla prova il sistema moda in tema di sostenibilità. Green&Blue incontra i protagonisti della nuova sostenibilità in occasione del forum "La moda si fa verde". Il forum che racconta come il settore della moda stia affrontando sfide senza precedenti in tema di sostenibilità. In collegamento Massimo Renon, amministratore delegato di Benetton Group; Carlo Capasa, presidente della Camera della moda italiana; Cecilia Del Re, assessora Turismo, fiere e congressi, innovazione tecnologica del Comune di Firenze; e Marco Armellino, presidente e co-fondatore di Aworld. In studio Fabio Bogo

Coronavirus, Rezza: "Contro le varianti bisogna intervenire con le zone rosse"

video "Nei confronti delle varianti dobbiamo agire tempestivamente, in modo rapido e aggressivo. Questo si può fare e si deve fare il contenimento. All'interno di un regione gialla o arancione vanno fatte le zone rosse che riducono la mobilità, per la variante inglese valgono le misure restrittive che vengono usate normalmente da alcuni mesi". Sono le parole del professor Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, nel suo intervento durante la conferenza stampa sull'analisi dei dati del monitoraggio regionale della cabina di regia Iss-ministero Salute.a cura di Camilla Romana Bruno  Video/Ministero della Salute

Coronavirus, Brusaferro: "Scenario in peggioramento, la variante inglese è del 39% più trasmissibile"

video "Sono ormai poche le regioni a rischio basso, l'incidenza a livello nazionale è in lieve aumento e l'Rt medio sfiora 1. Tutto ciò ci mostra come lo scenario apparentemente stabile è in realtà in scivolamento verso un peggioramento. Questo richiede grande attenzione, soprattutto per la circolazione di varianti". Loha dichiarato il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, al punto stampa sull'analisi dei dati del monitoraggio settimanale. "In questi giorni abbiamo fatto una valutazione della trasmissibilità della variante inglese - ha aggiunto Brusaferro -. Sappiamo dai colleghi del Regno Unito che nel loro contesto la trasmissibilità è stimata attorno al 50% in più rispetto al ceppo originale. Per avere una stima italiana abbiamo fatto un'analisi breve ma statisticamente significativa, da cui emerge una stima del 39% di aumento trasmissibilità".a cura di Camilla Romana Bruno  Video/Ministero della Salute

Roma, lo ''strano caso'' della scuola elementare Pisacane: cinque furti in meno di un mese

video Le prime due volte hanno messo a soqquadro le aule e le stanze dei docenti. Al terzo tentativo sono andati a colpo sicuro nel laboratorio di informatica, rubando i pc portatili praticamente nuovi comprati con i fondi dell'emergenza Covid. Le ultime due volte hanno cambiato bersaglio: i ladri si sono "accontentati" dei generi alimentari trovati nella mensa scolastica. Il plesso Pisacane dell'Istituto Comprensivo Simonetta Salacone di Roma, a Tor Pignattara, è stato vittima di cinque furti nell'arco di meno di un mese. "I chili di carne che hanno rubato ci fanno pensare che dietro ci sia un fortissimo disagio sociale", spiega Rosanna Labalestra, dirigente scolastica dell'istituto. Nello stesso quartiere altre scuole sono state il bersaglio di analoghi raid. "E una collega di Latina mi ha detto che da loro è successo la stessa cosa - aggiunge Labalestra -. Evidentemente c'è una regia dietro". Non senza ritardi, le autorità hanno adesso deciso di intervenire, introducendo un sistema di allarme, ristrutturando gli infissi per dotarli di inferriate e sbarre e potenziando l'illuminazione delle strade circostanti. "Purtroppo tutto questo poteva essere fatto prima. La ricognizione sui bisogni delle scuole va fatta continuamente, speriamo che il nostro caso possa servire da esempio", conclude la dirigente.di Francesco Giovannetti

Ex Ilva, Landini: "Incontro positivo, il Governo ha preso degli impegni"

video E' durato circa un'ora l'incontro tra Governo e parti sociali al Mise, sulla questione dello stabilimento ex Ilva. "Il Governo ha preso alcuni impegni, tra i quali l'integrazione dei lavoratori in Cig, e un rapporto diretto con Invitalia per il rispetto degli accordi - ha spiegato il segretario Cgil Maurizio Landini - La produzione dell'acciaio è decisiva sul versante delle questioni ambientali, per questo vogliamo, se necessario, avere un'interlocuzione con il Ministro della Transizione Energetica". "Viene riconfermato l'accordo di dicembre con il Governo precedente, con l'ingresso di Invitalia - ha aggiunto la segretaria Cisl Annamaria Furlan - Certamente, rimangono aperti una serie di problemi già sottolineati, ma questo incontro è stato positivo. Il pronunciamento del Consiglio di Stato preoccupa, ora aspettiamo l'11 marzo". L'ARTICOLO Ex Ilva, Giorgetti convoca sindacati e commissari dell'acciaieriadi Luca Pellegrini

Sanremo, MIhajlovic: "Ci sarò, ma non so cosa potrà succedere. Per fortuna non c'è il pubblico"

video "È tutto vero, mi ha chiamato Amadeus". L'allenatore del Bologna Sinisa MIhajlovic conferma la sua presenza al Festival di Sanremo, dove farà coppia col suo grande amico Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan. "Nella vita - ha detto MIhajlovic - non so fare sicuramente due cose: ballare, come avete visto quando sono andato a 'Ballando con le stelle', e cantare, come vederte a Sanremo. Anche Ibra non è un granché, non so cosa verrà fuori. Speriamo almeno di far ridere". Ibrahimovic ha poi rivelato di amare molto la musica italiana, da Gianni Morandi fino a Cesare Cremonini: "La mia canzone preferita è 'Io Vagabondo' dei Nomadi. Un po' mi sento anche io un vagabondo".video Bologna Calcio

Revenge porn, la vittima dopo le condanne: "Non mi sento risarcita, ora rivoglio il mio lavoro"

video "Sono soddisfatta di questa sentenza,perché dopo anni la verità é venuta fuori anche se non mi mi sento risarcita a livello personale". Così la maestra vittima di revenge porn commenta la sentenza che ha condannato la dirigente scolastica dell'asilo in cui lavorava e la mamma di una sua alunna."Ancora non ho trovato lavoro - ha aggiunto la ragazza - ora il mio obiettivo é tornare a insegnare in un asilo". E a chi le chiede se ha perdonato, ha osservato: "non provo rancore, non sono io che devo perdonarli, io la mattina mi alzo e ho la coscienza pulita".Quanto alle affermazioni rilasciate subito dopo la sentenza dalla dirigente scolastica, la ragazza ha risposto: "questa storia é stata raccontata fin troppo bene, senza molti dettagli" Le scuse? "Posso anche accettarle ma non me ne faccio niente", ha concluso.LEGGI l'articolo