Auto in fila per chilometri per il tampone al drive in sulla Palmiro Togliatti

video Chilometri di auto incolonnate lungo via Palmiro Togliatti a Roma sud. Sono tutte in fila per effettuare il tampone al drive in allestito dalla Asl Roma 2. Le immagini risalgono alla mattinata di oggi ma la situazione va avanti così da qualche giorno anche negli altri drive in della capitale, sottoposti a una forte pressione da parte di chi si deve sottoporre al test per verificare un’eventuale infezione al coronavirus. Le attese arrivano a superare anche le 5 ore

Padova, Molinari presenta il suo libro: ''Agghiacciante razzismo verso disabili nei Paesi occidentali''

video "Nell'elaborare le mappe del libro abbiamo rinvenuto che i dati più eclatanti riguardano le tipologie di razzismo che noi conosciamo, ad esempio afroamericani negli States, ebrei o minoranze in generale. Stupisce il dato del razzismo contro i disabili". Il direttore di Repubblica Maurizio Molinari, presentando alla Fiera delle Parole di Padova il suo libro Atlante del mondo che cambia (Rizzoli), spiega come "nonostante si parli di numeri piccoli" nelle società occidentali "sia costantemente presente questo dato: agghiacciante". Secondo Molinari il fatto che "fra di noi ci sia chi ritiene inferiore un disabile" rappresenta "un campanello d'allarme per le nostre società"di Andrea Lattanzi

Calcio, Tardelli: "Campionato non sia fermato", ma Zampa insiste: "Vanno rivisti i protocolli"

video Il caso dei giocatori del Genoa trovati positivi al Coronavirus ha sollevato una polemica sull'opportunità di fermare o meno le gare di Serie A. Per il campione del mondo di Spagna 1982 Marco Tardelli "il campionato è una grande industria e deve andare avanti. Altrimenti i danni potrebbe essere peggiori di quelli causati dal virus". Il virologo Fabrizio Pregliasco propone di sfruttare la pausa per le Nazionali per fare un check al sistema. "Il prosieguo del campionato è sicuramente una priorità, ma è meglio uno stop intermedio per verificare i protocolli che sono stati usati", ha detto il virologo. La sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, la prima a parlare di un eventuale stop, insiste. "Le mie parole sono state male interpretate - ha detto -. E' evidente che se non si assumono misure più rigorose poi una squadra contagia l'altra. Forse sono i protocolli che vanno rivisti "di Francesco Giovannetti

Venezia e l'acqua granda: "Un'altra mareggiata devasterebbe la Basilica di San Marco"

video Il 12 novembre 2019 l'acqua alta a Venezia ha raggiunto 187 centimetri sopra il livello del mare, allagando la città e provocando danni incalcolabili. È stata la seconda marea più alta mai registrata dopo quella del 1966. Nemmeno la Basilica di San Marco è stata risparmiata dall'acqua granda: dopo essere entrata nel Nartece, la mareggiata ha invaso buona parte della chiesa arrivando a sfondare le finestre e ad entrare nella cripta. "Fortunatamente quella notte avevamo tenuto la nostra squadra di operai in Basilica", racconta Carlo Alberto Tesserin, primo procuratore di San Marco. "Venivamo da un periodo di continue acque alte e visti i bollettini abbiamo pensato fosse la soluzione migliore". Il primo procuratore ricorda gli eventi di un anno fa e i danni ingenti provocati dalla mareggiata."Questa volta non si può più scherzare, i danni sono drammatici ma sono ancora più drammatici quelli che potrebbero arrivare", mette in guardia Tesserin. Il primo procuratore di San Marco racconta le opere progettate negli anni per mettere in sicurezza la Basilica, comprese le paratie di cristallo proposte per salvaguardarla fintantoché il Mose non enrerà in funzione. "Abbiamo il dovere di salvaguardare la Basilica di San Marco per le future generazioni - afferma Tesserin - perché la Basilica e la casa di tutti noi". di Alessandra Del ZottoRiprese e montaggio Pier Paolo Pulese

Padova, Molinari presenta l'Atlante del mondo che cambia: "Climate change? Finito il tempo del dibattito, è ora di agire"

video "Lo scioglimento dei ghiacci comporta l'aumento del livello delle acque e di conseguenza pericoli per chi vive in prossimità di corsi o aree costiere. Perché i governi tardano ancora ad assumere politiche e rimedi infrastrutturali?". Il direttore di Repubblica Maurizio Molinari, presentando il suo libro Atlante del mondo che cambia (Rizzoli) alla Fiera delle Parole di Padova, risponde così a una domanda del direttore de Il Mattino di Padova, Paolo Possamai, sulle mappe contenute nel testo. "La stagione del dibattito è finita ma - ha spiegato Molinari - rare eccezioni a parte, la grande maggioranza dei leader esita di fronte al tema delle soluzioni".di Andrea Lattanzi

Da Palermo a Milano, il sogno di Vergo adesso è X factor

video Da Palermo a Milano, portinaio di un condominio meneghino, col sogno di diventare musicista. Si è fatto notare alle selezioni di X factor Vergo Piscitello, in arte Vergo. Il cantante siciliano ha conquistato la giuria del programma portando il suo brano “Bomba”. Un testo e una musica destinati a diventare tormentoni, al punto che Mika ha giudicato il pezzo «fantastico», dando il suo ok al passaggio di turno con gli altri giudici Emma, Manuel Agnelli e Hell Raton. Vergo e artista conosciuto a Palermo per le sue esibizioni elettroniche, dove, servendosi solo di un microfono e un computer, è capace di creare e regolare da solo un intero concerto.A cura di Vassily SortinoX factor va in onda ogni giovedì alle 21.15 su Sky Uno ed è sempre disponibile on demand. Immagini concesse da Sky. Il sito ufficiale è xfactor.sky.it.Video SkyUno