Riapertura stadi, i primi tifosi dopo Inter-Pisa: "Urlare con la mascherina non è lo stesso. Ma che emozione"

video In occasione dell'amichevole Inter-Pisa, mille tifosi sono tornati allo stadio dopo oltre sette mesi. "All'interno del Meazza non potevamo toglierci la mascherina neanche per urlare o fumare. E neppure per mangiare", spiegano i tifosi interisti. "Anche per i gol l'esultanza è stata contenuta". Sanificazione delle mani, misurazione della temperatura e controllo dell'ossigenazione del sangue: queste sono state le misure sanitarie adottate per i primi spettatori che hanno avuto occasione di entrare a San Siro. Di Daniele Alberti

Referendum, i preparativi nel seggio elettorale di Milano: disinfettante per matite e due votanti alla volta

video Cabine e matite sanificate prima e dopo ogni voto, mascherine obbligatorie, percorsi distinti per l’ingresso e l’uscita dal seggio e solo due votanti alla volta. Queste sono alcune delle norme anti covid che saranno adottate nella giornata del referendum sul taglio dei parlamentari. "Abbiamo paura, ma seguendo i protocolli non corriamo rischi", confidano ancuni addetti ai lavori della scuola primaria Bacone. E sulle numerose rinunce dell'ultimo minuto degli scrutatori di Milano, il presidente Claudio Santucci dice: "In molti temono il contagio". Di Edoardo Bianchi

San Siro riapre ai tifosi dopo 220 giorni: "Nessuna paura, solo tanta emozione"

video Un piccolo numero di tifosi nerazzurri è stato ammesso a San Siro per l'amichevole Inter-Pisa. Mille i posti a sedere offerti dalla società agli spettatori dopo 7 mesi di chiusura per covid. "Manco dal derby, è un'emozione grandissima poter tornare", dicono i tifosi. "La voglia di tornare a occupare anche settori più grandi è tanta. Paura? Basta rispettare le indicazioni impartite dalla società e avere buon senso". Tra le misure anti Covid anche il controllo dell'ossigenazione con il saturimetro.Video: Ansa

Crozza-Azzolina: "La riapertura delle scuole? Mi sono fatta un mazzo quadrato"

video Maurizio Crozza, in "Fratelli di Crozza" (in prima serata ogni venerdì sul Nove), veste per la prima volta i panni del ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina intenta a difendersi dalle critiche sulla riapertura delle scuole: "Io sono orgogliosa di come non ho dormito la notte per aprire le scuole e anche di come non ho mangiato di giorno. Ma secondo lei Nilde Iotti se non dormiva faceva meglio di me? Corbellerie. Michelle Obama, se non mangiava di giorno, faceva meglio di me? Scempiaggini. Antonella Ruggero dei Matia Bazar, bendata e dopo dieci gin tonic, faceva meglio di me? Forse sì".Video Discovery/Nove

Roma, la vicepreside del Socrate respinge le accuse di sessismo: "Tutto un equivoco, sono stata e sono femminista"

video "Le ragazze stavano in classe senza banchi e indossavano le gonne. Ho solo spiegato loro che un professore o una professoressa possono trovarsi in difficoltà quando orientano lo sguardo". È la replica della vicepreside del liceo classico e scientifico Socrate di Roma dopo che le studentesse sono salite sulle barricate della rivolta anti-sessista. Il primo giorno di scuola - sostiene una di loro - la vicepreside avrebbe preso da parte alcune di loro spiegando che quella mise era provocante e che a qualche prof sarebbe potuto "cadere l'occhio". Da qui la protesta e la decisione delle ragazze di presentarsi a scuola in gonna. "Mi dispiace che questo equivoco non sia stato chiarito sul nascere con le nostre studentesse", dice la vicepreside. "Probabilmente hanno inteso il mio consiglio come se si trattasse di una discriminazione di genere".

Stati Uniti, presunto Ufo nei cieli del New Jersey scatena il panico: ma la realtà è un'altra

video Una serie di video apparsi sui social sembravano aver catturato le immagini di un Ufo nei cieli del New Jersey, Stati Uniti. Un grande oggetto fluttuava a mezz'aria. Molte persone in strada si sono fermate e hanno urlato all'arrivo degli alieni. Tesi smontata prima ancora che il caso montasse sulle piattaforme social: si tattava del famoso dirigibile Goodyear che stazionava sopra lo stadio durante una partita di football della NFL. Video Twitter/DRoyFlor - YouTube/Roy Flores

Bari, Lavia sul set dell'Uomo dal fiore in bocca: la stazione anni Trenta prende forma in 3D

video Ultimo giorno di riprese per il regista e attore Gabriele Lavia del suo film, 'L'uomo dal fiore in bocca', tratto dalla novella di Pirandello. Ma anche una "scommessa", come lui stesso la definisce: la stazione anni Trenta in cui l'"uomo dal fiore in bocca", condannato dal suo male incurabile, e un "pacifico avventore" si incontrano, infatti, è stata ricostruita in un capannone alla periferia di Modugno, e una buona parte delle scenografie di Dario Curatolo sarà ricostruito con effetti speciali 3D. Interpretato dallo stesso Lavia con Michele Demaria e Rita Palasciano, il film è prodotto dalla One More Pictures con il sostegno di Raicinema e Apulia film commission. Prossimo appuntamento barese di Lavia, come annuncia, sul palco del Piccinni per la stagione di prosa del Comune di Antonella Gaeta

Referendum, a Milano mancano i presidenti di seggio: code di volontari davanti agli uffici elettorali

video Il Comune di Milano ha pubblicato sabato mattina, 19 settembre, un post in cui annunciava di cercare presidenti di seggio in vista del referendum sul taglio dei parlamentari che si terrà domenica 20 e lunedì 21. Sono state circa un centinaio infatti, come hanno fatto sapere dal Comune, le rinunce dell'ultimo minuto. In seguito all'appello del comune, in poche ore si sono presentati una cinquantina di volontari davanti agli uffici elettorali per dare la propria disponibilità. La maggior parte sono studenti o giovani disoccupati. "Entro il pomeriggio contiamo di recuperare i cento presidenti che ci mancano – sottolinea il responsabile dell'ufficio elettorale Stefano Filippini – per quanto riguarda la mancanza di presidenti di seggio last minute crediamo che le motivazioni dei forfait sia stata la paura di essere contagiati".di Daniele Alberti