Genova, corteo antifascista in memoria del 30 giugno

video "Sono orgoglioso di essere qua, oggi, accanto ai questi compagni che lottano per la libertà. Quella libertà conquistata nel 1945 e che è un valore immenso, così come la nostra Costituzione". Novantaquattro anni sono solo un dato anagrafico perché il partigiano Remo è rimasto il solito spirito vigoroso che salì sulle montagne liguri per combattere i nazifascisti quando aveva 18 anni. E anche lui oggi è al corteo antifascista per celebrare la ricorrenza dei "Fatti di Genova del 30 giugno 1960". Dopo 60 anni, dagli altoparlanti escono forti le parole pronunciate da Sandro Pertini pochi giorni prima degli scontri di piazza De Ferrari. Un discorso forte contro la possibilità che si tenesse a Genova Il congresso nazionale del Movimento Sociale Italiano di Giorgio Almirante. Il corteo è folto e sono tanti i giovani che si sono riuniti questa sera in piazza Alimonda; alcuni di loro sono studenti del liceo: " Siamo qui perché ci riconosciamo nei valori della Resistenza", spiegano Antonio e Massimiliano. "La manifestazione di oggi è attuale - spiega il partigiano Remo - visto che in Italia e in Europa risorgono movimenti che si richiamano esplicitamente al fascismo". Videoservizio di Gianluca Durno

Salvini insulta Zingaretti: "Un cretino. Imbarazzante sui fatti di Mondragone"

video "Leggevo un cretino che sostanzialmente... non un cretino... ritiro l'aggettivo. Ho letto una dichiarazione squallida, imbarazzante di un esponente di livello del Pd, qualcuno dice che sia anche segretario. Ha detto che se il centrodestra fosse stato al governo col Covid, l'Italia avrebbe fatto la fine del Brasile con Bolsonaro". È quanto dichiarato dal segretario della Lega Matteo Salvini durante la presentazione di un libro a Roma. E a chi ha obiettato che il segretario del Pd non lo avesse mai insultato personalmente, il leader leghista ha ribattuto: "Ha fatto di peggio, sui fatti di Mondragone ha detto che me la sono andata a cercare. E i giornali hanno taciuto. Non viviamo in un paese democratico". di Camilla Romana Bruno

Tecnologia contactless: termoscanner automatico, passi solo se non hai la febbre

video Per rispondere alle nuove esigenze in tema di controllo accessi, grazie ai nuovi sistemi CAME - azienda leader nel settore dell’automazione, della sicurezza attiva e del controllo degli accessi automatici - l’ingresso verrà automaticamente consentito solo a chi ha una temperatura minore di 37,5 ° e indossa la mascherina, il tutto senza contatto fisico e senza l’impiego di personale. Ecco la demo che illustra il sistema integrato

Brasile, sulla strada c'è un anaconda: l'unica soluzione è fare marcia indietro

video Campo Grande, Mato Grosso do Sul, Brasile. "Mio marito stava lavorando nella nostra fattoria - ha raccontato l'autrice del video - quando ha visto l'anaconda. Ci ha chiamato e siamo andati a vederla". Questo serpente può raggiungere una lunghezza di 8-10 metri e più di 100 chili di peso. Nel video, l'animale si dimostra aggressivo, tanto che l'uomo alla guida decide di fare marcia indietrovideo Reuters

Gargano, una manta nuota tra i bagnanti: sorpresa in spiaggia a Vieste

video Appare un po' disorientata tra i tanti bagnanti che hanno avuto la fortuna di ammirarla da vicino: una grossa manta, forse spinta dalle correnti, è stata avvistata in riva a Vieste. A filmarla tra lo stupore dei vacanzieri, è stato Daniele Delduca, bagnino del lido "Tre Stelle". "Ero in postazione quando mi sono accorto che alcuni bagnanti guardavano incuriositi in acqua - racconta Daniele Delduca, giovane viestano di 23 anni -. Temevo che qualcuno stesse annegando ma quando mi sono avvicinato mi sono accorto della presenza della manta. Era grande, larga forse più di un metro e mezzo. Oggi il mare era cristallino, quindi il suo colore blu rifletteva particolarmente. Una vera rarità". Probabilmente la manta o diavolo del mare, è arrivata fino alla riva alla ricerca di cibo o spinta dalle correnti marine. Daniele ha poi aiutato la manta ad allontanarsi. "Non attacca l'uomo ma può essere pericoloso se si viene in contatto con la coda, molto tagliente a causa della presenza di un aculeo"di Tatiana BellizziWhatsApp

Zanardi, seconda operazione alla testa. Striscioni davanti all'ospedale: "Non mollare, sei il nostro guerriero"

video Il decorso clinico di Alex Zanardi resta stabile, ma grave dal punto di vista neurologico. È questa la valutazione dei medici dell'ospedale Santa Maria alle Scotte di Siena a 24 ore dal nuovo intervento al cervello sull'ex pilota di Formula 1, coinvolto lo scorso 19 giugno in un incidente stradale a Pienza mentre era impegnato nella staffetta 'Obiettivo tricolore' in handbike. Zanardi si trova attualmente sedato e intubato in terapia intensiva, la sua prognosi rimane riservata. Intanto la Procura di Siena ha affidato oggi all'ingegnere Dario Vangi, professore dell'Università di Firenze, la consulenza tecnica per compiere la perizia sulle cause e sulla dinamica dell'incidente che ha coinvolto il campione paralimpico, andato a sbattere contro un tir che procedeva in direzione opposta al gruppo di ciclisti.video di Giulio Schoen

Federal Skye, la motonave gigante approda nel Porto di Monfalcone

video MONFALCONE Approda al terminale cereali “Molino Casillo” del porto di Monfalcone la Motonave Federal Skye, di bandiera Marshall Island: lunga 190 metri e larga 29, è la prima nave di queste dimensioni che effettua operazioni commerciali presso la banchina “Ex De Franceschi”. L’ormeggio dell’unità, che ha sbarcato grano, ha richiesto un lavoro sinergico tra Capitaneria di Porto, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, Regione Friuli Venezia Giulia, Agenzie Marittime, rappresentanze del terminal Molino Casillo, ma ancor più, una coesa e fondamentale attività con i servizi “tecnico nautici” del Porto di Monfalcone, i Piloti del Golfo, i Rimorchiatori Portuali e gli Ormeggiatori. Il terminale cerealicolo si trova, infatti, all’interno dell’area portuale del Bacino di Panzano, dove, oltre alle limitazioni del fondale, esistono diversi pontili galleggianti e sodalizi nautici di cui tenere conto per programmare la manovra delle navi commerciali. È stato quindi necessario svolgere un attento e approfondito coordinamento tecnico con tutti i soggetti interessati e l‘adozione di due specifiche ordinanze che hanno delineato la cornice delle misure a tutela della sicurezza della navigazione. Determinante è stato il lavoro analitico e pratico svolto dai Servizi Tecnico Nautici che hanno consentito l’ingresso, l’ormeggio, il disormeggio e l’uscita dell’unità in tutta sicurezza. Le riunioni tecniche e la successiva manovra della nave costituiscono un prezioso contributo di informazioni che consentiranno di migliorare la disciplina portuale, tenendo anche conto del mutato quadro di competenze amministrative in forza dell’ingresso, nella gestione dell’ambito portuale, dell’Autorità di Sistema, con l’obiettivo comune di supportare lo sviluppo, in sicurezza, del porto di Monfalcone nel panorama dei trasporti marittimi. Il video della Capitaneria di Porto

Barelle nel corridoio, scatoloni e zero privacy: partorire nel degrado al Policlinico di Bari

video Le immagini sono state girate pochi giorni fa all’interno del reparto di Ginecologia del Policlinico di Bari. Con il video testimonia e come hanno raccontato a Repubblica alcune partorienti, i corridoi del reparto spesso ospitavano barelle e letti per le donne che non trovavano posto nelle stanze, con armadi pieni di scatoloni e la sala parto senza possibilità di privacydi Isabella Maselli