Madrid, il centro invaso dalle pecore. I pastori: "E' la transumanza, passare di qui è nostro diritto"

video Seguendo le antiche rotte della transumanza, pastori, pecore e capre hanno invaso il centro di Madrid. Accade il 20 ottobre di ogni anno dal 1994, da quando i pastori esercitano il loro diritto di utilizzare gli itinerari tradizionali per far migrare il loro bestiame dal nord della Spagna verso sud, per passare l’inverno. Itinerari che attraversavano la campagna qualche secolo fa, ma che oggi passano proprio nel mezzo del centro città. "Siamo qui per rivendicare che la transumanza esiste, che i pastori esistono e non sono persi tra i monti. - spiega una pastora - In Spagna c’è una legge, la 3/95, che ci protegge: questo è un “Camino Real” e oggi il passaggio degli animali ha la priorità su quello delle persone. Anche se le persone che non ci lasciano passare sono peggiori degli animali". "E' dura perché ci si sveglia molto presto per andare a prendersi cura delle pecore. - aggiunge una giovane partecipante alla transumanza - E tra i pastori ci sono persone che hanno anche altri lavori e quindi si devono svegliare molto presto".  video Reuters

Governo, Zingaretti agli alleati: "Rispettiamo gli accordi perché gli italiani non sono coglioni"

video "Noi saremo molto responsabili e diciamo agli alleati che si può andare avanti, ma nessuno ricominci a mettere bandierine sulle proprie identità, perché di questo gli italiani sono stanchi. Abbiamo fatto delle promesse, ora manteniamo gli accordi perché altrimenti ci sarà una rivolta". Così il segretario del Pd Nicola Zingaretti intervistato da Massimo Giletti a "Non è l'arena" su La7 video Non è l'arena / La7

Recharge in nature, la ricetta che fa scuola: senza cellulare

video

Un meraviglioso posto da raccontare, un habitat naturale intatto e accogliente, una sana dose di creatività, follia e coraggio, la giusta rete di competenze, serietà e passione e una comunità locale ambiziosa e genuina, et voilà: la ricetta di Recharge in Nature si candida a rispondere alle nuove aspettative di un turismo sempre più concreto, attivo e sensibile, con un’offerta turistica, culturale e sociale, autentica e coinvolgente: Heart of Dolomites. Video in lingua ingleseDolomites Maadness

L'inchiesta di "Report" su Moscopoli, Moncalvo (ex direttore Padania): "Legami con Savoini, ferie e note spese: vi racconto Salvini"

video Il rapporto tra Matteo Salvini e Gianluca Savoini comincia molto prima della trattativa dell'ex portavoce del segretario leghista all'hotel Metropol di Mosca e l'inizio dello scandalo di Moscopoli, secondo l'inchiesta di Report in onda su Rai3 il 21 ottobre, ed è decisivo per il destino della Lega. Nelle immagini un'anticipazione del servizio di Giorgio Mottola in cui Gigi Moncalvo, ex direttore della Padania, dice: "Chiesi il licenziamento di Salvini perchè falsificò quattro note spese. Lui e Savoini erano compagni di merende. Salvini lo fece portavoce perché gli doveva molto, Savoini lo ha impostato, era una sua creatura". Il servizio poi ricorda il caso denunciato nel 2002 da La Stampa dei simboli nazisti all'interno della stanza della redazione politica de la Padania. "Furono messi su ordine di Savoini o con il suo placito", dice Moncalvo. Video Raiplay.it

Leopolda 10, Renzi ai delusi di Forza Italia: "Venite da noi, Salvini di moderato non ha neanche la pettinatura"

video "Chi ha votato Fi convintamente per votare un partito moderato, oggi di moderato in Salvini non vede nemmeno la pettinatura". Matteo Renzi, leader di Italia viva, lo dice dal palco della Leopolda. A San Giovanni, ieri, "è finito un modello culturale di centrodestra, che io non ho mai votato, e Berlusconi non ha mai votato la fiducia a me- dice Renzi- ma ha rappresentato per 25 anni un modello che aveva distorsioni, ha cercato di rappresentare l'area liberale del Paese" E allora oggi "dico con forza e decisione a chi crede ci sia spazio per un'area liberale e democratica, non contro altri ma per il Paese che ha bisogno di esser più forte e più solido di quanto non sia stato sino a oggi, diciamo a queste persone e a tutti gli altri che IV è aperta" ha concluso Renzi.di Cristina Pantaleoni e Giulio Schoen

Leopolda 10, Renzi: "Dovere di questa maggioranza è eleggere un Presidente della Repubblica europeista"

video "A gennaio 2022 scade il mandato del Presidente della Repubblica, che è un ruolo chiave. Se rimane questa legislatura, il Presidente della Repubblica che ci accompagnerà al 2029 sarà espressione di forze politiche che credono nell'Europa e non mettono in discussione l'euro un giorno si e uno no". Così Matteo Renzi parlando dal palco della Leopolda. "Non è nella disponibilità di nessuno, né del presidente del Consiglio o dei leader politici, mettere in discussione che questa legislatura abbia il dovere istituzionale di garantire una maggioranza realmente antisovranista e pro-europeista alle elezioni del prossimo Presidente della Repubblica", aggiunge. Video di Cristina Pantaleoni e Giulio Schoen