ll direttore generale WWF Italia: "Perché altri eventi possono essere più pericolosi del Jova Beach Party a Fermo"

video "Le spiagge non sono tutte uguali e non è coerente essere contro il Jova Beach Party e non cìntro altri grandi eventi come le notti bianche o le frecce tricolore". Così Gaetano Benedetto, direttore generale del WWF Italia, spiega le posizioni dell'associazione e risponde alle polemiche sulla tappa marchigiana, e non solo, del tour estivo di Jovanotti. "La spiaggia di Fermo è fortemente antropizzata e il WWF lavora da gennaio per limitare l'impatto del concerto. Abbiamo anche spostato la data per non interferire con la nidificazione del fratino", continua Benedetto. "Eventi più piccoli e meno organizzati rischiano di fare molti più danni". Di Paola Rosa Adragna

Metropolis/152 - "Il gioco vale la Calenda?" Il Pd stretto Azione, Si e Verdi. Ospiti: Fassino, Fassina e Mastella. Con Biondani e Pertici (integrale)

video Centrosinistra in subbuglio. C'è l'accordo tra Pd e Sinistra italiana. Ma è scontro pesante a distanza tra Fratoianni (Si) e Calenda (Azione), mentre il ministro Franceschini, colonna Pd, intima: "Fermatevi, c'è una sfida più grande". Anche i dimaiani attaccano l'accordo Pd-Azione: siamo stati trattati da soci di serie B, dicono. Intanto Renzi tratta con Pizzarotti. A Metropolis ci sono l'onorevole Piero Fassino - presidente della Commissione Affari Esteri della Camera -; Stefano Fassina, ex ministro autore del "Il mestiere della sinistra" (Castelvecchi); Clemente Mastella, che alle prossime elezioni correrà da solo col suo "Noi di centro". Con un videoreportage di Matteo Macor dalle spiagge della Romagna e dalla circoscrizione Pd di Cesena che elesse Calenda alle Europee. In collegamento da Milano: Paolo Biondani. In studio: Gerardo Greco e Laura Pertici. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/152 - Coalizioni, il duetto Fassino-Mastella: "Altro che tweet di Calenda, con l'Ulivo 17 telefonate al giorno"

video A Metropolis un botta e risposta amacord ma molto attuale tra Piero Fassino, deputato del Pd ed ex segretario dei Ds ai tempi del governo Prodi, e Clemente Mastella, sindaco di Benevento ed ex ministro di quell'esecutivo. I due ricordano i tempi in cui vinsero le elezioni con L'Ulivo, nel 2006: "Ogni giorno facevo almeno 17 telefonate per sentire tutti gli altri alleati della coalizione", assicura Fassino". Quanto agli attacchi di Calenda alla coalizione composita che Letta sta cercando di formare non solo con Azione ma anche con Si e Verdi, osserva: "Il Pd non ha mai messo in discussione l'alleanza". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Giorgia Meloni alla Fox: "Potrei essere io la prima donna premier d'Italia"

video "Potrei essere la prima donna a guidare il governo nella storia d'Italia. Sarebbe per me un grande onore". Giorgia Meloni parla così, al canale americano Fox news, dell'ipotesi di una sua premiership dopo il voto del 25 settembre. "Penso che la prima cosa da fare sia aiutare l'economia reale, aiutare le nostre imprese, le persone che vogliono lavorare senza che lo Stato sia troppo pesante con loro. Quindi voglio che lo Stato faccia qualche passo indietro e lasci che le persone facciano quello che vogliono fare. Perché libertà è la prima parola che usiamo in questa campagna elettorale". Questa la a formula economica di Giorgia Maloni per il rilancio del Paesevideo Fox Tv

Richard Gere: "Pretty Woman? Un'irripetibile magia"

video Sono passati quarant'anni da Ufficiale e Gentiluomo e 32 da Pretty Wman, ma per Richard Gere, 73 anni, il tempo non sembra sia passato. Camicia celeste chiaro, pantaloni scuri e capelli bianchi tagliati molto corti, l'attore americano amico del Dalai Lama e buddhista convinto, e' al dodicesimo piano della Cittadella regionale di Catanzaro ospite del Magna Grecia Film Festival.

A Polignano il gelato è inclusivo: il dolce è adatto anche a celiaci, intolleranti e vegani

video Lo chiamano gelato inclusivo perché essendo privo di latte, panna, glutine e uova è davvero adatto, in qualsiasi gusto, a celiaci, intolleranti o anche a chi per principi etici preferisce ingredienti vegetali. Senza perdere sapore. Iuppi è la prima applicazione sul mercato di un composto creato e brevettato dalla startup pugliese Celery fondata da Vito Emanuele Carofiglio e Domenico Centrone: la base è un fermentato di legumi e cereali che va interamente a sostituire il latte di origine animale, frutto di anni di ricerca e di un importante finanziamento da 2,5 milioni di euro da parte del fondo Siryo Spa - Venture Capital. Le possibili declinazioni, dal cibo al medicale, sono infinite. E con il loro primo punto vendita aperto a Polignano a Mare, in provincia di Bari, potranno far apprezzare il loro gelato davvero a tutti.

Jovanotti: “Ci attaccano sull’ambiente e dicono che distruggiamo le spiagge? Sono eco-nazisti.”

video Dura presa di posizione di Lorenzo Cherubini sulle accuse che gli sono state rivolte per l’impatto ambientale del Jova Beach Party: “Il nostro show non distrugge nessun eco-sistema, anzi portiamo le spiagge ad un livello migliore di come le troviamo ce lo riconoscono le amministrazioni – dice Jovanotti in un video su Instagram – non è un progetto “greenwash”, che è una parola che mi fa cag.., una parola finta, un hashtag e gli hashtag sapete dove dovete metterveli” prosegue il cantante nel suo intervento –“Se pensate che c’è qualcosa che non va venite a verificare, no sparate fuffa, potete verificarlo” prosegue Jovanotti che poi attacca “Altrimenti continuate, eco-nazisti che non siete altro, ad attrarre su voi l’attenzione utilizzando la nostra forza, sono fatti vostri. Io dico che questo è un progetto fatto molto bene, che tiene conto dell’ambiente e realizza obiettivi di sostenibilità”Video Goigest

L'attacco a Donald Trump di Dick Cheney, padre della deputata repubblicana che indaga su Capitol Hill

video "Nei 246 anni di storia della nostra nazione, non c'è mai stato un individuo che rappresenti una minaccia maggiore per la nostra Repubblica di Donald Trump". Parola di Dick Cheney che, in un videomessaggio pubblicato su Twitter ha elogiato la figlia Liz, deputata repubblicana e una delle figure di primo piano della Commissione speciale che indaga sugli assalto del 6 gennaio 2021 a Capitol Hill e sui tentativi dell'ex presidente di ribaltare il risultato delle elezioni vinte da Joe Biden. Dick Cheney, vice presidente per due mandati al fianco di George W. Bush, ha accusato Trump di essere un "codardo". "Un vero uomo non avrebbe mentito ai suoi sostenitori", ha attaccato Cheney, sottolineando che l'impegno della figlia nella Commissione ha anche lo scopo di evitare che Trump si ricandidi alle primarie del Grand old party per il 2024. "Sta gudiando lo sforzo per assicurarsi che Donald Trump non metta più piede nello Studio Ovale. E ci riuscirà", ha detto l'ex vice presidente. Liz Cheney affronterà il 16 agosto alle primarie dei repubblicani in Wyoming la candidata sostenuta dall'ex presidente, Harriet Hageman.Video Twitter - Liz Cheney