L'attacco notturno del bombardiere russo

video Ogni notte decollano per colpire le città ucraine. Ed ecco la missione di un Tupolev Tu22 Backfire ripresa dalla cabina dei piloti. Il bombardiere supersonico, progettato ai tempi della Guerra Fredda e recentemente aggiornato, scaglia due missili Kh-22: si vedono le lunghe scie rosse degli ordigni spezzare l’oscurità. Queste armi, concepite per distruggere le portaerei statunitensi, hanno una portata di seicento chilometri e una testata con una tonnellata di esplosivo: volano alla velocità di oltre 4000 chilometri l’ora e per questo sono difficili da intercettare. Mosca le sta utilizzando per attaccare le fabbriche belliche ucraine e i depositi dove vengono custoditi i materiali militari consegnati dall’Occidente. Nel video si sente uno dei piloti dire “Ucraini nazisti” nel momento in cui fa partire i missili.di Gianluca Di FeoSEGUI GLI AGGIORNAMENTI DALL'UCRAINAISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA   

Metropolis/90 - Il messaggio del premier dagli Usa. Con Brera, De Masi, Ghisleri, Mauro, Monda, Nardella e Pertici (integrale)

video La strada per pace, le vie per uscire dalla crisi del gas e da quella alimentare. Le parole e gli impegni di Mario Draghi da Washington. Il rapporto tra Europa e Stati Uniti. Gli aggiornamenti sulla guerra in Ucraina. La divisione tra governo e Conte sulla nuova tranche di armamenti da inviare alle forze di Kiev per difendersi dall'aggressione russa. Le nuove regole Rai sui talk. Il racconto dal primo giorno di Eurovision. Oggi a Metropolis ci sono il sociologo e docente della Scuola di Formazione del Movimento 5s Domenico De Masi; la sondaggista e direttrice di Euromedia Research Alessandra Ghisleri; Antonio Monda, da New York, Paolo Brera, da Kiev e Laura Pertici, da Torino. Con i sentieri di guerra in video di Gianluca Di Feo. In studio, Angela Mauro e Gerardo Greco. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica Segui gli aggiornamenti sull'UcrainaIscriviti alla Newsletter