Porzus, cerimonia per non dimenticare in un'Europa preoccupata dal rischio di una nuova guerra

video Una cerimonia per non dimenticare. È quella tenutasi domenica 13 febbraio, in occasione del 77esimo anniversario dell'eccidio delle malghe di Porzus, dove tra il 7 e il 18 febbraio del 1945, vennero uccisi 17 partigiani "verdi" della Brigata Osoppo-Friuli da parte di un gruppo di partigiani "gappisti" rossi, guidati da Mario Toffanin (Giacca). A Faedis erano presenti il presidente del Consiglio regionale Fvg, Piero Mauro Zanin, i sindaci della zona, consiglieri regionali, la senatrice Rojc (Pd), autorità militari (videoproduzioni Petrussi).