L'errore clamoroso dell'arbitro e l'accusa del tecnico milanista Pioli: "Sconfitti per colpa sua"

video Finale pazzesco di Milan-Spezia. Dopo il 90simo minuto, sull'1-1, il difensore ospite Bastoni commette un fallo su Krunic, il pallone finisce a Messias che segna. Ma il suo tiro imparabile viene preceduto di pochissimo dal fischio dell'arbitro Serra che, sbagliando, non concede il vantaggio. Gol quindi non valido: il direttore di gara alza le mani per chiedere scusa, lo stesso Krunic lo abbraccia, comprendendo appieno la sua buona fede e il suo dispiacere. Quattro minuti dopo Gyasi segna in contropiede la rete della vittoria dello Spezia. "Spiace dirlo - le parole del tecnico milanista Stefano Pioli, a fine match, a Dazn - ma questa volta abbiamo perso anche per colpa dell'arbitro".video DAZN

Ue, commemorazione per Sassoli. Metsola: "David ha fatto la differenza, ha lasciato un segno"

video Si è svolta all'Eurocamera di Strasburgo la cerimonia di commemorazione del presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, scomparso l'11 gennaio scorso. Ad aprire la cerimonia Roberta Metsola, candidata alla presidenza dell'Eurocamera. Hanno poi preso la parola il leader del Pd, Enrico Letta, il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel e, il presidente francese, Emmanuel Macron. Assente la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, perché il suo autista é risultato positivo al Covid-19. Presenti anche il presidente del Consiglio, Mario Draghi, il ministro degli Affari esteri, Luigi Di Maio, il sottosegretario agli Affari europei, Enzo Amendola. In aula anche la moglie e i figli di Sassoli, apparsi molto commossi  video Parlamento Europeo

Metropolis/6 - Quirinale fai da te. Con Stefano Bonaccini e Vittorio Sgarbi (l'integrale)

video Velocità dei contagi in calo dopo la fiammata Omicron e record di dosi di vaccino: 4,5 milioni in 7 giorni. Ma scarseggiano i booster, 2 milioni e mezzo di italiani sono in quarantena. Le regole per uscirne risultano complicate e così c'è chi lancia - come l'Emilia Romagna - i tamponi fai da te, mentre il governo pensa a nuove regole sui contatti. Intanto in Italia il Covid ha fatto esplodere le disuguaglianze (rapporto Oxfam). Meno sette giorni al voto per il Quirinale: il centrodestra fa quadrato intorno a Berlusconi, mentre Pd e 5 Stelle non vogliono un nome così divisivo. L'ospite di Metropolis di oggi è in prima linea su tutti questi fronti: Stefano Bonaccini, presidente Pd della Regione Emilia Romagna e Grande elettore per il Colle. In studio l'ex direttrice dell'Istat Linda Laura Sabbadini e il direttore di Repubblica Maurizio Molinari. Interviene anche Vittorio Sgarbi, il critico parlamentare da giorni a caccia di voti per l'amico Silvio. Conduce: Gerardo Greco Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/6, Molinari: "Se Salvini si fa kingmaker perdiamo stabilità dell'ultimo anno"

video "Salvini oggi rivendica a sé il diritto politico di nominare il candidato a presidente della Repubblica. C'è un omaggio a Berlusconi, resta il piano A formale, ma si aspetta un passo indietro del Cavaliere per fare le sue consultazioni e scegliere un nome di centrodestra. Siamo molto lontani dalla grande coalizione auspicata dal Pd di Enrico Letta". Il direttore di Repubblica Maurizio Molinari a Metropolis parte dalle ultime mosse del leader della Lega per disegnare il nuovo scenario politico che si apre a una settimana dal voto per il Colle. In studio con lui Linda Laura Sabbadini e Gerardo Greco. In collegamento: il presidente dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini

Metropolis/6, Molinari: "Se Salvini si fa kingmaker perdiamo stabilità dell'ultimo anno"

video "Salvini oggi rivendica a sé il diritto politico di nominare il candidato a presidente della Repubblica. C'è un omaggio a Berlusconi, resta il piano A formale, ma si aspetta un passo indietro del Cavaliere per fare le sue consultazioni e scegliere un nome di centrodestra. Siamo molto lontani dalla grande coalizione auspicata dal Pd di Enrico Letta". Il direttore di Repubblica Maurizio Molinari a Metropolis parte dalle ultime mosse del leader della Lega per disegnare il nuovo scenario politico che si apre a una settimana dal voto per il Colle. In studio con lui Linda Laura Sabbadini e Gerardo Greco. In collegamento: il presidente dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini