Mosca, “Volete diventare come me?” Ragazza su sedia a rotelle sfida la polizia e protesta contro la guerra

video Ancora iniziative di protesta a Mosca contro la guerra, nonostante gli oltre 700 arresti degli ultimi giorni in Russia, a seguito delle proteste contro la mobilitazione per richiamare i riservisti annunciata da Putin. Diversi sit-in sono stati organizzati soprattutto nella capitale russa, nella zona del parco Zarjade. Dove la polizia è intervenuta con durezza, manganellando e arrestando alcuni attivisti. Tra questi una ragazza, su sedia a rotelle che è andata incontro ai polizotti in assetto antisommossa, mostrando un cartello con scritto “volete diventare come me?” e poi rimanendo ferma e in silenzio davanti ai poliziotti schierati intornovideo Telegram

Ucraina, la fuga disperata del caccia russo in fiamme

video L'azione dei caccia russi sul fronte di battaglia sta diventando disperata. Attaccano a bassa quota le postazioni ucraine, finendo sotto il tiro della contraerea. Questo video è stato ripreso durante un raid condotto da due jet di Mosca. Si vede un Sukhoi 30 colpito da un missile terra-aria: uno dei due motori è in fiamme. Il pilota sfrutta l'altro reattore per cercare di fuggire, compiendo manovre per stabilizzare il velivolo danneggiato. Mentre si allontana con una scia di fuoco nel cielo, si notano un'esplosione e una nuvola di fumo alzarsi da un bosco. Si tratterebbe di un altro caccia – un Sukhoi 25 – che partecipava all'incursione ed è stato distrutto dalle batterie anti-aeree ucraine. Gli stormi russi vengono mandati allo sbaraglio nel tentativo di impedire che l'offensiva di Kiev dalla regione di Karkhiv si allarghi alla repubblica secessionista di Donetsk. Il filmato infatti è stato realizzato dalle avanguardie della 25ma brigata aerotrasportata ucraina, che venerdì hanno riconquistato il villaggio di Yatskivka. di Gianluca Di Feo  video Twitter

Papa Francesco: "Non abbiamo custodito il pianeta e non sappiamo custodire la pace"

video "State vivendo la vostra giovinezza in un’epoca non facile: la crisi ambientale, poi la pandemia e ora la guerra in Ucraina e le altre guerre che continuano da anni in diversi Paesi, stanno segnando la vostra vita". Così il Papa ad Assisi all'evento 'Economy of Francesco', incontrando i giovani. "La nostra generazione vi ha lasciato in eredità molte ricchezze, ma non abbiamo saputo custodire il pianeta e non stiamo custodendo la pace. Voi siete chiamati a diventare artigiani e costruttori della casa comune, una casa comune che sta andando in rovina", ha aggiunto il Pontefice.LaPresse

Non si butta, si fermenta: come funziona e perché fa bene la fermentazione dei cibi

video A Terra Madre Salone del Gusto il cibo non si assaggia solamente, ma si studia. Si scoprono la cultura che c'è dietro e i metodi che lo trasformano. Come la fermentazione: un metodo antichissimo, e naturale, per conservare e trasformare cibi, scarti e avanzi in qualcosa di diverso e ancora più buono. Come racconta Carlo Nesler, produttore e formatore, tra i massimi esperti in Italia sulla fermentazione. Facendo due esempi: la trahana, insaporitore riscoperto in Bulgaria dall'agricoltrice Temenuzhka Mateva, e i formaggi e le verdure fermentate spagnole prodotte a Siviglia da Claudia Ortiz Orzaes.Servizio di Giulia Destefanis

Stati Uniti, passeggero aggredisce con un cazzotto uno steward, rischia venti anni di carcere

video Alexander Tung Cuu Le, 33 anni, californiano, passeggero di un volo da Cabo San Lucas (Messico) a Los Angeles, rischia fino a venti anni di carcere per l'aggressione a uno steward della American Airlines, che in quel momento stava servendo cibo e bevande. Dopo un diverbio con l'assistente di volo, l'uomo lo ha colpito con un cazzotto alla nuca, come mostra il video registrato da un altro passeggero. Tung Cuu Lee - ha annunciato il Dipartimento di Giustizia statunitense - è ora accusato di "aggressione nei confronti dei membri dell'equipaggio e degli assistenti di volo". Si tratta di un crimine federale, per cui la pena massima è di venti anni di carcere. L'American Airlines ha bandito a vita l'uomo da tutti i suoi voli. Nel 2019 la Federal Aviation Administration (l'agenzia del Dipartimento dei Trasporti statunitense che regola l'aviazione civile) ha avviato 146 procedimenti contro passeggeri violenti. Ormai vedere un passeggero legato al proprio posto per motivi di sicurezza non è più uno spettacolo così insolito, sui voli americani. Twitter/Saad Mohseni