Fango, il nuovo nemico dei russi

video Un semovente russo intrappolato nel fango nelle campagne intorno a Kharkov, la città sotto assedio lungo la strada per Odessa. Le otto ruote motrici non sono bastate a tirarlo fuori dalla melma e il resto della colonna lo ha abbandonato, nonostante sia un mezzo modernissimo. Si tratta infatti di un sistema contraereo Pantsir, dotato di due mitragliere e quattro missili terra-aria, che copre un raggio di venti chilometri. Nella regione del Mar Nero alla primavera anticipata si aggiunge l’insidia di zone paludose, che possono ostacolare la marcia dei corazzati pesanti decine di tonnellate. Segui la direttaTelegram | Ukraine News

Padova, il paziente ringrazia il medico che l'ha salvato dopo nove mesi in ospedale

video «Ivo!». Rino Rumiati lascia senza esitazione il piccolo deambulatore a cui si sorregge per farsi avvolgere dall’abbraccio di Ivo, che di cognome fa Tiberio e di professione dirige la Terapia Intensiva centrale dell’Azienda Ospedale Università. Ma ora Ivo è anche un fratello nell’anima, dopo che due anni fa, assieme alla sua equipe, gli ha salvato la vita ingaggiando una guerra caparbia e senza esclusione di colpi contro il Covid: combattuta in trincea per oltre quattro mesi, per proseguire poi nelle retrovie fino a Conselve, per la riabilitazione. Un ricovero record che ha reso Rumiati il simbolo delle battaglie vinte nella frontiera della Rianimazione.L'incontro: Simonetta Zanetti / Agenzia Bianchi

Ucraina, missile colpisce base militare a Brovary dopo la chiusura dei negoziati

video Un missile ha colpito una base militare ucraina a Brovary, a circa 30 chilometri da Kiev, poco dopo la fine dei negoziati. Il video - ripreso dal giornalista Terrell Jermaine Starr - mostra un incendio vicino ad "un centro militare di comunicazioni radar". "Ho visto il missile schiantarsi sulla base mentre stavo guidando attraverso il checkpoint sulla stessa strada", ha scritto il giornalista sul suo account twitter. Igor Sapozhko, sindaco della città di Brovary, ha confermato l'attacco aereo nella periferia cittadina in direzione della capitale Kiev. Il primo cittadino ha confermato al momento una vittima e cinque feriti per i danni causati dall'esplosione. Segui la diretta  video Twitter

Festa a sorpresa in Campidoglio per gli 80 anni di Zoff

video Dai campioni del mondo dell'82 a quelli del 2006, con Buffon e Nesta. Il Comune di Roma festeggia gli 80 anni di Dino Zoff, ex portiere della Nazionale e allenatore della Lazio, con un lungo video di auguri di 15 minuti. Le immagini delle sue parate del passato, su tutte quelle con la Nazionale, si mischiano a quelle con la divisa da allenatore e ai ricordi dei suoi ex compagni e amici. Ci sono Bruno Conti, Fulvio Collovati, Beppe Bergomi, Giancarlo Antognoni, che con Zoff hanno vinto il mondiale in Spagna nel 1982. C'è Buffon, Boninsegna, Platini, Boniek e Marchegiani, che ricorda i tempi alla Lazio: "Ho avuto il privilegio di essere allenato alla Lazio, forse sono stato scelto proprio da lei. È stato un onore". E c'è anche Alessandro Nesta, ex capitano della Lazio: "Mi ha fatto esordire in Serie A. Auguri mister".(Riccardo Caponetti)  video Campidoglio

Metropolis/39 Russia-Ucraina, la trattativa. Con il sottosegretario Mulé, il generale Tricarico e le firme Gedi

video Cosa si sono dette le delegazioni russa e ucraina a Gomel al confine con la Bielorussia. Dove stanno attaccando le truppe di Mosca e che resistenza incontrano realmente. Quali conseguenze comporta il blocco delle transazioni con la banca centrale russa per Putin, ma anche per il resto del mondo. Intanto in cdm c'è l'ok unanime all'invio di armi e mezzi al governo di Kiex. A Metropolis ne parliamo con il generale Leonardo Tricarico, Marco Damilano e Annalisa Cuzzocrea e gli inviati a Kiev e Mosca. Con una nuovo video di Gianluca Di Feo sulle strategie di guerra del Cremlino e il videocommento di Riccardo Luna sulla cyber war. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Ucraina, l''ultimo sms di un soldato russo prima di morire: "Mamma sono in guerra, bombardiamo i civili. Ho paura"

video L'ambasciatore ucraino all'Onu, Sergiy Kyslytsya, durante la riunione speciale di emergenza dell'Assemblea generale, ha letto quelli che ha spiegato essere i messaggi dallo smartphone di un soldato russo morto in guerra. Alla madre che gli chiedeva delle esercitazioni in Crimea, il soldato prima di venire ucciso, rispondeva "Mamma ma che Crimea, sono in Ucraina, qui c'è una guerra. Bombaridamo anche i civili" e prosegue "Ci chiamano fascisti mamma, è così difficile, ho paura. SEGUI LA DIRETTAVideo Ansa