Torino, la notte bianca delle edicole: "Troppe rivendite chiuse in pochi mesi"

video "After hours" per l'edicola di via Po a Torino, aperta fino alle 22 per la "notte bianca delle edicole", l'iniziativa lanciata in tutta Italia dal Sinagi, il sindacato dei giornalai che vuole sensibilizzare sulla crisi del settore. "Nell'ultimo anno tra Torino e la provincia hanno abbassato le serrande quasi cento edicolanti - Spiega Manuela Bongianni, segretario piemontese del Sinagi - Noi siamo le lanterne, i punti di riferimento per molte persone e queste lanterne non bisogna spegnerle". di Alessandro Contaldo

Scomparso in Pasubio, l'elicottero usa il sistema Recco per trovare il disperso

video Scomparso durante una camminata sul Pasubio, ancora nessuna traccia di Daniele, 42 anni di Montecchio Maggiore (Vicenza). Roberto Misseroni del Cnsas spiega l'utilizzo per le ricerche del sistema Recco sar con l'elicottero: una campana collegata al gancio baricentrico dell'elicottero contiene una antenna che capta segnali. Il sistema consiste di due parti: un detettore che viene utilizzato dalle organizzazioni di soccorso professionale e riflettori integrati nell’equipaggiamento di chi pratica attività outdoor. Un segnale radar viene trasmesso dal detettore durante la ricerca. Il segnale radar viene riflesso dal riflettore al detettore che lo trasforma a sua volta in segnale acustico. Circa 200 marchi nel settore outdoor integrano i riflettori Recco in tutte o in una parte delle loro collezioni.Cnsas soccorso alpino

Bullismo, applausi per Sensi (Iv): "Serve una legge contro il fatshaming, ve lo dice un 'cicciabomba'"

video "Sono stato per tutta la vita e sono, cito, un 'cicciabomba', un 'cannoniere', un 'panzone', un 'trippone', una ' palla di lardo'. Una volta un ragazzino mi gridò: 'Sensi mi fai senso', lo ricordo come fosse adesso". Alla Camera Filippo Sensi (Iv) racconta la sua storia durante l'esame della proposta di legge sul bullismo. Illustrando un ordine del giorno relativo al 'bodyshaming' e al 'fatshaming' - la tendenza a giudicare, offendere o deridere una persona per una sua peculiarità fisica, che oggi è resa ancor più popolare dai social - l’ex portavoce di Renzi nonostante i tanti chili persi parla dell'obesità come se ancora ne soffrisse. “Chiunque mi conosce sa che sul mio peso scherzo, ci sorrido, lo esorcizzo, ma mi ci misuro ogni giorno e sento questo sguardo che pesa, che mi pesa. Non tutti ci scherzano su. Spesso ci si chiude in casa e si seppellisce la derisione mangiando. Il cibo come anestesia, stordimento per non sentirsi più”.  Video: YouTube/Camera dei deputati