Dai campi di calcio alle passerelle nazionali, la vita da modello del quartese Andrea Lanzo

photo

CAGLIARI. Ha iniziato a giocare a pallone quando aveva 6 anni, arrivando fino alla Serie D nel ruolo di portiere. A 17 anni ha iniziato a posare come modello e a sfilare. Andrea Lanzo, ora che ha 26 anni, non solo continua la sua attività nella moda, ma sta per intraprendere una nuova avventura imprenditoriale. Il giovane, originario di Quartu, ha sfilato e prestato il suo volto per numerosi brand e aziende, tra i quali Tim, People, Antony Morato, Santoni, Forte Village, Cantiere Savona, Arena e Calvino, Lacoste, Harmont & Blaine, Smeraldina, Zedda Piras, Ichnusa, Lotto, Corte Rosada e Antonio Marras. «Per me è stato fondamentale a livello professionale e umano l'incontro con il maestro Pignatelli - spiega Andrea Lanzo -. L'ho conosciuto in un momento di cruciale della mia vita, quando stavo per entrare nell'Arma dei carabinieri. Ho scelto, invece, di proseguire la carriera di modello, partecipando a numerosi eventi, shotting e sfilate. Ho calcato le passerelle del Pitti di Firenze e ho avuto una esperienza in un noto programma televisivo Mediaset». Negli anni, il rapporto con Pignatelli si è intensificato al punto da realizzare insieme diversi progetti. «La nuova stagione invernale sarà un vero è proprio boom per me - spiega Andrea - con nuove iniziative imprenditoriali che mi aspettano nella mia città e non solo, grazie alle quali spero di rivoluzionare il concept di intrattenimento e vita sociale. Grazie ai miei viaggi e ai miei lavori nel campo della moda ho maturato negli anni una consapevolezza tale da spingermi a inventare qualcosa di nuovo e unico, in primis nella città di Cagliari, ma da poter proporre in un futuro anche nel panorama europeo. E quale momento migliore per crederci se non la nuova stagione invernale che mi vedrà protagonista di una nuova collezione?». (Andrea Lanzo su Instagram) (a cura di Federico Spano)