Le olimpiadi del villaggio di Santa Croce a Trieste: sfida tra mare e Carso

video Una robusta corda per il tiro alla fune e un po’ di sacchi di iuta per la corsa. E il gioco è fatto. Per un intero paese, fatto di 1800 anime, la festa è garantita. A Santa Croce, piccola frazione del Carso, divisa per uno strano gioco di confini amministrativi fra tre Comuni, Trieste, Duino Aurisina e Sgonico, l’incantesimo si è ripetuto, con la secolare sfida fra i “gurnci” e i “dulnci”, cioè fra coloro che vivono nella parte interna del paese, per la maggior parte figli e nipoti dei residenti che lavoravano la terra e quanti invece si dedicavano alla pesca, perché abitanti sul costone che si affaccia sul mare. Una rivalità antica, perpetuata nel tempo al punto che ancor oggi, in vista di quelle che, con apprezzabile auto ironia, sono definite dagli organizzatori dell’Associazione “Mladina” le “Olimpiadi della Repubblica di Santa Croce”, si traccia una linea bianca sulla strada principale della frazione, in modo da distinguere con assoluta certezza le due zone. Video di Massimo SilvanoL'ARTICOLO

Monfalcone, i ragazzi dell’Optimist in fuga dall’Ucraina regatano adottati dalla Svoc

video Li avevamo lasciati in partenza per il mondiale di Bodrum in Turchia e ora la squadra nazionale Optimist ucraina rimarrà ancora per qualche mese ospite a Monfalcone. Si tratta di una decina di persone – per buona parte ragazzi under 15 – accompagnati dall’allenatore e da due genitori, che anche prima dello scoppio della guerra fungevano da riferimento del team. Dopo il periodo primaverile, trascorso per interessamento del Comune di Monfalcone presso il Villaggio Albatros, e la trasferta turca, in questi giorni i ragazzi sono stati impegnati presso lo Yacht Club Monfalcone in un allenamento organizzato da Claudio Demartis in vista della seconda edizione della Gold Cup. La base sportiva dei ragazzi rimane la Società Velica Oscar Cosulich di Monfalcone. Video di Katia Bonaventura.Qui l'articolo.Bonaventura