Trieste, gli ucraini in piazza: "Siamo tutti fratelli: no alla guerra"

video TRIESTE Pace per Ucraina, noi crediamo nella nostra fratellanza: ucraini e russi sono fratelli. I nostri amici russi ci chiamano per esprimere la loro vergogna per quello che sta succedendo e per il comportamento del signor Putin. A parlare è Ksenija Kryvoruchko, coordinatrice dell'associazione russo-ucraina di Trieste, intervenendo in largo Barriera questa mattina, sabato 26 febbraio, al presidio per la pace che vede radunato almeno un migliaio di persone.

Ucraina, il capo dell'oncologia pediatrica di Leopoli: "Mancano farmaci e dispositivi"

video "Sono il capo dell'unità di oncologia pediatrica a Leopoli. Con l'allarme aereo dovremmo portare i bambini nei rifugi ma è molto difficile farlo. Ci sono gravi carenze di farmaci e dispositivi terapeutici per i prossimi mesi. Sosteneteci per fermare la guerra che ci sta uccidendo". È il drammatico appello del capo dell'oncologia pediatrica di Leopoli Ramon Kizyma. SEGUI LA DIRETTA Video Ansa

Funerali di Claudio Mandia, l'applauso all'uscita del feretro del ragazzo morto a New York

video Una chiesa gremita per l'ultimo saluto a Claudio Mandia, il 17enne della provincia di Salerno che si è tolto la vita alla vigilia del suo 18esimo compleanno nel college che frequentava a New York. La chiesa Santa Maria della Speranza a Battipaglia, città di origine del ragazzo, già alle 9 di questa mattina ha accolto i tanti amici di Claudio e della sua famiglia. All'esterno della chiesa tutti chiedono "verità e giustizia sulla morte, chiarezza sulla vicenda".Andrea Pellegrino

Trieste, un migliaio di persone in piazza per chiedere la pace in Ucraina

video TRIESTE Trieste in piazza per chiedere la pace. Almeno un migliaio di persone anima il presidio di questa mattina, sabato 26 febbraio, in largo Barriera a Trieste. Aderiscono ANPI, CGIL, Pd, Comitato PaceConvivenza Solidarietà «Danilo Dolci», Mondo Senza Guerre eSenza Violenza - Trieste, Partito della Rifondazione Comunista,Salaam - Ragazzi dell'Olivo, Sinistra Anticapitalista. Video di Massimo SilvanoSilvano

Ucraina, l'appello della sindaca di Sarajevo: "I bambini hanno diritto a vivere in pace, non come successe a me"

video "Cari colleghi sindaci e di tutto il mondo, per favore, sostenete Kiev perché Sarajevo conosce molto bene la guerra. Avevamo detto "mai più", ma sta succedendo di nuovo". Benjamina Karic, trentenne sindaca della città bosniaca, ha rivolto così il suo accorato appello per la pace in Ucraina dal forum dei sindaci del Mediterraneo di Firenze. Karic, che quando compiva un anno iniziava la guerra civile dei Balcani, ha qualche ricordo del conflitto, soprattutto dei suoi anni finali: "Era difficile essere una bambina a Sarajevo - racconta - e ricordo intensamente i miei vicini di casa, i miei amici, parte della mia famiglia, che hanno perso la vita". Dalla mancanza di acqua, elettricità, cibo e persino acqua, la giovane sindaca dedica un pensiero ai più piccoli che in questo momento sono sotto le bombe: "Ogni singolo bambino deve vivere in pace e avere una bella infanzia. Non fatelo di nuovo".video di Andrea Lattanzi