Lina Wertmuller, la commozione della figlia: "Una donna con la D maiuscola, non si poteva non amare"

video "Di ricordi ne ho tanti, era una donna e una mamma meravigliosa. Ha saputo sempre dare tanto amore e ora ne sta ricevendo tanto", queste le parole della figlia adottiva di Lina Wertmuller, Maria Zulima Job. "E' sempre stata molto positiva, vedeva il bicchiere sempre mezzo pieno e mai mezzo vuoto è riuscita sempre a superare tutto, senza difficoltà. Spero ora di riuscirci anche io - ha aggiunto con voce strozzata - Non si poteva non amare una donna così, con la d maiuscola. Mi mancherà tanto". di Camilla Romana Bruno e Luca PellegriniLeggi l'articolo

Chelsea-Juve, spallata all'intruso: invasione nel match di Champions, per Sam Kerr intervento da giallo

video Pensava di cavarsela l'uomo che ha invaso il campo a Kingsmeadow durante la partita tra Chelsea e Juventus valido per la fase a gironi di Champions League. A 'punire' il suo gesto è stata l'attaccante del Chelsea Sam Kerr che è stata anche ammonita dopo averlo buttato a terra con uno spintone. L'uomo che aveva interrotto la partita per alcuni minuti è stato coperto di fischi dagli spettatori che poi hanno immediatamente riempito di applausi la capitana australiana del Chelsea quando l'ha messo al tappeto.Twitter/@Bcoxy2012Twitter/@Bcoxy2012

Chelsea-Juve, spallata all'intruso: invasione nel match di Champions, per Sam Kerr intervento da giallo

video Pensava di cavarsela l'uomo che ha invaso il campo a Kingsmeadow durante la partita tra Chelsea e Juventus valido per la fase a gironi di Champions League. A 'punire' il suo gesto è stata l'attaccante del Chelsea Sam Kerr che è stata anche ammonita dopo averlo buttato a terra con uno spintone. L'uomo che aveva interrotto la partita per alcuni minuti è stato coperto di fischi dagli spettatori che poi hanno immediatamente riempito di applausi la capitana australiana del Chelsea quando l'ha messo al tappeto.Twitter/@Bcoxy2012Twitter/@Bcoxy2012

Scuola, corteo degli insegnanti a Roma: "Noi il fanalino di coda del pubblico impiego"

video Manifestazione a Roma degli insegnanti della scuola pubblica indetta da Cgil, Uil, Gilda e altre sigle per protestare contro le misure previste nella legge di bilancio. "Nella finanziaria non c'è alcuna attenzione alla scuola pubblica", ha detto il segretario della Flc Cgil Francesco Sinopoli. "Siamo il fanalino di coda del pubblico impiego e la situazione è diventata insopportabile. Le somme stanziate per il rinnovo del contratto sono offensive", ha aggiunto Rino Di Meglio, della Gilda degli Insegnanti. Al corteo e allo sciopero però non ha preso parte la Cisl. "La sua assenza? Bisogna rispettare chi la pensa diversamente, ma forse questa volta è uno sbaglio", ha risposto Pino Turi, della Uilscuola. Il corteo, composto da alcune migliaia di persone, ha attraversato le vie del centro fino ad arrivare sotto il ministero dell'Istruzione, dove è terminato insieme al presidio dei Cobas. Di Francesco Giovannetti

L'aquila reale mangia in braccio ai volontari che l'hanno salvata dopo l'avvelenamento

video Mangia in braccio ai veterinari del Canc di Grugliasco, alle porte di Torino, uno splendido esemplare di aquila reale recuperata dai tecnici faunistici della Città metropolitana qualche giorno fa a Traversella, sulle montagne della Val Chiusella. Il rapace era così debilitato da non riuscire a reggersi in piedi, né tantomeno a volare, quando i tecnici faunistici che partecipano al progetto "Salviamoli Insieme" l’hanno trovato: per diversi giorni, viste le gravi condizioni dell'animale, i veterinari non hanno sciolto la prognosi. La Tac e la radiografia, tuttavia, non hanno evidenziato lesioni e i medici hanno ipotizzato che l’animale potesse essere stato intossicato da una preda avvelenata. La terapia ha funzionato perché ora l’aquila è tornata a nutrirsi e sta molto meglio. Quando si sarà ristabilita del tutto sarà liberata. di Carlotta RocciVideo Canc - Città metropolitana Torino

Enna, Mattarella inaugura l’anno accademico: “Lietissimi che Patrick Zaky sia tornato in libertà”

video Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel corso dell'inaugurazione dell'anno accademico della Libera Università degli Studi "Kore" a Enna ha voluto ricordare lo studente egiziano Patrick Zaky scarcerato due giorni fa. È stato il rappresentate degli studenti della "Kore", Remon Karam, anch'egli egiziano, a ricordare inizialmente Zaky. Karam, nel suo intervento, ha raccontato la sua storia di migrante arrivato in Sicilia con un barcone all’età di 14 anni. Mattarella, riprendendo il discorso del giovane studente, ha voluto citare le parole di Papa Francesco. Il Mediterraneo deve continuare ad essere "un mare di unione e di civiltà, mentre come ha ricordato Papa Francesco rischia di essere mare di insidie e pericoli”.video Presidenza della Repubblica