Coppa Italia, Conte: "Qualificazione meritata, Inter pronta per la sfida con la Juve"

video L'allenatore dell'Inter, Antonio Conte, ha parlato dopo la vittoria 2-1 sulla Fiorentina, ottenuta al Franchi, negli ottavi di finale di Coppa Italia. Decisivo il gol di Lukaku, a pochi secondi dalla fine del secondo tempo supplementare: "Avremmo meritato sicuramente di qualificarci nei 90 minuti regolamentari ha detto l'ex ct della nazionale - siamo stati un po' troppo precipitosi. Questa qualificazione ci dà energia positiva anche per domenica, quando affronteremo la Juventus in campionato. Sarà il momento in cui misureremo le nostre ambizioni e quanto è stato ridotto il gap". Su Eriksen, schierato titolare: "Deve credere di più in se stesso". Sulle voci di trattative per un possibile passaggio di proprietà dell'Inter, Conte ha detto: "Ovviamente non possiamo dire che la vicenda non ci interessa, ma non ci deve influenzare in campo".video Ansa

Donne e depressione: le domande di Tosca alla psichiatra Adelia Lucattini

video Sentirsi sfiniti, non riuscire a dormire o svegliarsi prima del tempo. Sono tanti i segni della depressione che può colpire, soprattutto le donne, in questo periodo di pandemia. La psichiatra Adelia Lucattini intervistata da Tosca spiega come riconoscerli e a quali rimedi ricorrere. "Chiedere aiuto in queste circostanze e andare in psicoterapia è un atto di coraggio", dice la psicoanalista della Società Psicoanalitica Italiana e dell'International Psychoanalytical Association

Donne e depressione: le domande di Tosca alla psichiatra Adelia Lucattini

video Sentirsi sfiniti, non riuscire a dormire o svegliarsi prima del tempo. Sono tanti i segni della depressione che può colpire, soprattutto le donne, in questo periodo di pandemia. La psichiatra Adelia Lucattini intervistata da Tosca spiega come riconoscerli e a quali rimedi ricorrere. "Chiedere aiuto in queste circostanze e andare in psicoterapia è un atto di coraggio", dice la psicoanalista della Società Psicoanalitica Italiana e dell'International Psychoanalytical Association

Renzi: "Conte ha creato un vulnus, chiediamo il rispetto delle regole. La democrazia non è un reality show"

video "Noi abbiamo fatto nascere questo governo contro il senatore Salvini che chiedeva i pieni poteri. Abbiamo accettato anche un'alleanza con i 5 stelle. Non consentiremo a nessuno di avere i pieni poteri", sono le parole di Matteo Renzi in conferenza stampa alla Camera dei Deputati, nell'annunciare le dimissioni delle ministre e del sottosegretario di Italia Viva. "Questo - ha continuato Renzi - significa che l'abitudine di governare con i decreti legge che si trasformano in altri decreti legge, l'utilizzo ridondante delle dirette a reti unificate, la spettacolarizzazione della liberazione dei nostri connazionali, la timidezza con la quale sono state condannate le recenti manifestazioni di Washington e il loro mandante, rappresentano per noi un vulnus alle regole del gioco. Non accettiamo la trasformazione della democrazia in un reality show", ha concluso l'ex presidente del Consiglio. a cura di Camilla Romana Brunovideo Camera dei deputati

Crisi governo, Renzi: "Pronti anche a stessa maggioranza, ora tocca a Conte decidere. Ma mai con la destra antieuropeista"

video Matteo Renzi, in conferenza stampa alla Camera dei Deputati, annuncia le dimissioni delle ministre Bellanova e Bonetti, e del sottosegretario Scalfarotto. E sul possibile sbocco della crisi ha precisato: "Tocca a Conte decidere. Noi siamo liberi, possiamo stare in maggioranza se ci vogliono o all'opposizione se non ci vogliono. Ma se ci vogliono non saremo mai dei segnaposto". Sulle parole del premier Conte sulla possibilità di tornare a sedersi a un tavolo tutti insieme, ha aggiunto: "Se c'è un'apertura politica vera si discute in parlamento, non per la strada con la gente che ti urla e ti fischia. Se vuoi fare un'apertura vera la fai sui contenuti".a cura di Camilla Romana Brunovideo Camera dei deputati

Lei ha cento anni, lui 103: Pasqua e Marco festeggiano 83 anni di matrimonio. "Dal primo bacio alla guerra, quante vite insieme"

video Se non è record, poco ci manca. Marco Milo e Pasqua Palmieri si sono sposati il 15 gennaio del 1938, poco prima dello scoppio della seconda guerra mondiale. E ora la coppia di centenari - quasi 103 anni lui e 100 lei - che vive a Palo del Colle, nel barese, festeggerà 83 anni di matrimonio. Nozze d’argento, rubino, oro, diamante, ferro, fino a superare quelle di quercia. “Con la mano di Dio siamo arrivati a quest’età”, ripete Pasqua, che non svela il “segreto” di un matrimonio così duraturo. Ma preferisce raccontare, per filo e per segno, grazie a una memoria invidiabile, ciò che la coppia ha dovuto affrontare, dal primo bacio all’amore condizionato dalla guerra: Marco combatté da bersagliere a Zara, in Croazia (e non ha dimenticato la marcia, che canta con il cappello piumato in testa). E infine la pandemia: una questione che, dopo le testimonianze sull’atrocità della guerra, si guarda inevitabilmente da un’altra prospettiva. “Non sappiamo niente sul Covid, quando Dio vuole ci chiama e siamo sempre pronti”. Pasqua è serena. Ma Marco, con lo sguardo corrucciato, subito la blocca: “Sto bene, perché dovrei andare al cimitero?” di Gennaro Totorizzo

Renzi annuncia dimissioni ministre: "Crisi aperta da mesi, non da noi. La democrazia non è un reality show"

video "La crisi politica non l'ha aperta Italia viva. La crisi è aperta da mesi". Sono queste le parole con cui Matteo Renzi, in conferenza stampa alla Camera, ha annunciato le dimissioni delle ministre di Italia Viva, Teresa Bellanova e Elena Bonetti e del sottosegretario Ivan Scalfarotto. "La nostra fiducia nel Presidente della Repubblica è incrollabile, nella sua persona e nel ruolo istituzionale che ricopre, l'arbitro garante delle regole", ha proseguito il leader di Iv. "Voteremo sì allo scostamento di bilancio, saremo dalla parte del governo, quale sarà, per il decreto ristori, ma non siamo pronti ad essere come gli altri, quelli che fingono che andrà tutto bene", ha concluso.Di Camilla Romana BrunoVideo Camera dei deputati