Commodore 64, il computer immortale: tre cose che possiamo farci (bene) ancora oggi

video Il computer più famoso e venduto degli anni 80 è ancora vivo e lotta insieme a noi. E ancora oggi possiamo usarlo, sia recuperandolo dalla soffitta ma anche attraverso riedizioni hardware (The C64 e The C64 Mini) o emulatori software (come Vice), per farci diverse cose interessanti e non per forza con nostalgia. Perché - incredibile - dopo 40 anni dall'uscita, ancora oggi per il Commodore 64 viene sviluppato nuovo software, tra cui i bellissimi giochi di Sarah Jane Avory e versioni C64 di classici come Sonic. E poi oltre alle migliaia di titoli del passato con cui giocare (bene) ancora oggi, col C64 si può lavorare e come sempre suonare grazie al sempre valido chip sonoro di Tiziano Toniutti

Metropolis 211 - "Se Parigi avesse il mare". Dietro lo scontro con la Francia sui migranti. Ospiti: Camusso, Pif, Strada, Tocci e Venezi. Con Bei, Brera, Di Feo, Mastrobuoni e Santerini (integrale)

video Dopo una prima apertura, la Francia dice no a 3500 ricollocamenti di migranti: perché? Nove miliardi per il caro bollette e decreto Aiuti quater sul tavolo del cdm, con la proroga dei crediti di imposta fino a fine anno: quanto valgono le nuove misure del governo. Ucraina, oltre a Kherson anche Mykolaev è libera dalle truppe russe: Zelenski non pone più la condizione di Putin fuori dal tavolo dei negoziati. La pace è più vicina? Oggi apre Metropolis Cecilia Strada (già presidente Emergency e responsabile della comunicazione di ResQ People Saving People), poi Susanna Camusso, senatrice del Pd ed ex segretaria della CGI, Beatrice Venezi, direttrice d'orchestra, e Nathalie Tocci, direttrice dell'Istituto Affari Internazionali (IAI). Da Palazzo Chigi, Gabriele Rizzardi. In studio con Gerardo Greco: Francesco Bei e Gianluca Di Feo. Nella seconda parte della trasmissione, in Metropolis Extra, si parla d'arte e d'amore, ma anche di mafia, Bella Ciao e Giulio Regeni: con Pif e Giulia Santerini.

Metropolis/211 - La denuncia di Venezi: "Io 'direttore', discriminata perché di destra". Camusso: "Quanto carico ideologico"

video A Metropolis Beatrice Venezi, direttore d'orchestra (lei vuole essere chiamata così) e amica di Giorgia Meloni, denuncia le discriminazioni ricevute in carriera a causa del suo credo politico: "Dopo Sanremo mi è stata annullata una produzione lirica in un teatro italiano perché mi faccio chiamare 'Direttore'. Sono stata anche accusata dalle femministe per colpa di Laura Boldrini". La risposta di Susanna Camusso, ex segretaria della CGIL e oggi senatrice Pd: "È sbagliato farsi chiamare al maschile per omologarci agli uomini. Sbagliato dare la colpa a Boldrini del lavoro perduto". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/211 - Scontro Italia-Francia sui migranti, l'attacco di Friedman: "E se Meloni cercasse l'incidente?"

video L'Ocean Viking sbarcherà a Tolone, in Francia. Per l'economista e scrittore Alan Friedman il governo Meloni "sta giocando con le vite umane": "Questo scontro con i francesi è la notizia più rumorosa che si nota da fuori. Dall'estero notiamo il decreto sui rave e questa finta crisi degli sbarchi. Avete mai sentito Draghi parlare di migranti?" Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis 211/ - Scontro Italia-Francia, Cecilia Strada: "Il governo ha fatto un pasticcio internazionale sulla pelle delle persone"

video "Quello del governo è uno sfoggio muscolare fatto per dare l'illusione ai propri elettori che si faccia qualcosa per il governo dei flussi migratori, ma la gestione delle migrazioni è un'altra cosa: la si fa nelle sedi istituzionali e non violando i diritti umani di un migliaio di persone". Cecilia Starda, ex presidente dell'ONG Emergency, commenta a Metropolis la decisione del governo di non far sbarcare i migranti della nave Ocean Viking che ha portato alla crisi diplomatica tra Italia e Francia nelle ultime ore. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis 211/Extra - Pif: "Le cose che mi fano inc....re, le donne che mi fanno innamorare"

video Si parla d'arte e d'amore, app e potere dell'algoritmo, ma anche di mafia e Bella Ciao, Schifani e Regeni in studio con Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, regista e sceneggiatore che presenta "La disperata ricerca d'amore di un povero idiota" (Feltrinelli) e Giulia Santerini. Un incontro per ridere e pensare e anche per commuoversi. Metroplis Extra è l'appuntamento del giovedì per conoscere persone disposte a mettersi in gioco e a raccontare storie di vita uniche

Commodore 64, il computer immortale: tre cose che possiamo farci (bene) ancora oggi

video Il computer più famoso e venduto degli anni 80 è ancora vivo e lotta insieme a noi. E ancora oggi possiamo usarlo, sia recuperandolo dalla soffitta ma anche attraverso riedizioni hardware (The C64 e The C64 Mini) o emulatori software (come Vice), per farci diverse cose interessanti e non per forza con nostalgia. Perché - incredibile - dopo 40 anni dall'uscita, ancora oggi per il Commodore 64 viene sviluppato nuovo software, tra cui i bellissimi giochi di Sarah Jane Avory e versioni C64 di classici come Sonic. E poi oltre alle migliaia di titoli del passato con cui giocare (bene) ancora oggi, col C64 si può lavorare e come sempre suonare grazie al sempre valido chip sonoro (di Tiziano Toniutti)

Favino comanda un sommergibile nel nuovo film di Edoardo De Angelis

video Durante la Seconda Guerra Mondiale Salvatore Todaro comanda il sommergibile Cappellini della Regia Marina alla sua maniera: prua rinforzata in acciaio per improbabili speronamenti, colpi di cannone sparati in emersione per affrontare faccia a faccia il nemico e un equipaggio armato di pugnale per impossibili corpo a corpo. Pierfrancesco Favino è il protagonista del nuovo film di Edoardo De Angelis di cui sono appena iniziate le ripreseVideo Fosforo

I russi in fuga col treno della giostra

video La grande ritirata da Kherson è cominciata da tempo, per trasferire la popolazione filorussa oltre il fiume Dnepr. E nella fuga dalla città occupata portano via veramente tutto: nel video compare un trenino delle giostre, incolonnato tra le vetture dirette a Est. Una presenza surreale nel dramma della disfatta più grave per l'armata di Mosca.Video Twitter

La finzione è social, le bugie e le accuse del caso 'Disperatamente Mamma"

video Su Instagram è seguita da 650 mila persone che vedevano in lei un esempio e una fonte di ispirazione. Julia Elle - conosciuta come 'Disperatamente Mamma' - ha costruito la sua immagine (e la sua fortuna) grazie alla narrazione di una maternità e di una famiglia 'non convenzionale': sui social ha raccontato le difficoltà che deve affrontare quotidianamente una madre single, il dolore di un compagno poco presente e di un padre violento, il riscatto e la rinascita che l'hanno portata a scrivere più libri sull'argomento. Ma pare che non tutto fosse vero. Lo ha rivelato il padre della sua prima figlia con un post su Instagram, provocando una vera e propria tempesta social che ha investito l'influencer. Ecco cosa è successo.A cura di Sofia Gadici