La drammatica fuga dei soldati russi, che si ribaltano con il loro blindato

video Sono scene drammatiche, riprese dalla gopro di un soldato, che mostrano quanto sia confusa la battaglia soprattutto nella pianura intorno a Kherson. Un reparto russo si ritira di corsa dalle posizioni preparate con cura. I soldati non sanno cosa stia accadendo esattamente: gli hanno ordinato di fuggire perché “un sacco di merda sta arrivando”. Prendono armi e zaini dalle trincee e dai rifugi sotterranei, mentre i comandanti gli urlano di affrettarsi. Poi arriva un colpo di cannone e tutti comprendono che non c’è più tempo da prendere. La squadra di fanti sale sopra un veicolo blindato, che si lancia a tutta velocità lungo la strada. Ma corre troppo e sbanda, capovolgendosi: un incidente terribile per i soldati all’esterno che vengono schiacciati dal mezzo corazzato.Di Gianluca Di FeoVideo YouTube

Il tank ucraino spara e poi si nasconde con i fumogeni

video La missione di un tank ucraino nel Donbass. Nel lungo video originale si vede il T-64 fare fuoco con il suo cannone contro una trincea russa. Per cinque minuti di fila continua a sparare proiettili da 125 millimetri, con un micidiale tiro diretto. Quasi dopo ogni colpo, indietreggia nella boscaglia per cercare di non farsi individuare. Ma a un certo punto, l’equipaggio teme di essere stato scoperto e si allontana. Per coprire la ritirata lancia una serie di candelotti che creano una cortina fumogena tra il carro armato e la postazione russa. Poi, forse per difendersi dai droni, sparge una nuvola di nebbia artificiale intorno al mezzo corazzato. Impressionante lo scenario autunnale, con un cielo grigio che amplifica la fredda desolazione del campo di battaglia.Di Gianluca Di FeoVideo YouTube

Metropolis/206 - "In alto male". Meloni a Bruxelles, le navi delle ong senza porto in Italia. Ospiti: Gallavotti, Luxuria, Mazza, Soumahoro, Veronesi. Con Aloia, Lopapa, Mauro e Santerini (integrale)

video Giorgia Meloni a Bruxelles mentre tre navi delle ong restano in attesa di un porto sicuro al largo delle nostre coste con centinaia di persone a bordo, donne e bambini compresi. Botta e risposta a distanza tra l'Ue e il ministro degli Esteri Tajani. La portavoce della commissione: "Salvare vite in mare obbligo legale e morale". Lui: "Rispettate le regole". Con il decreto aiuti ter il governo fa due marce indietro: modifica il dl sicurezza anti-rave e fa saltare la sospensione delle multe per i non vaccinati. Oggi sono con noi, in ordine di scaletta: Aboubakar Soumahoro (deputato di Alleanza Verdi e Sinistra); Sandro Veronesi (scrittore vincitore del Premio Strega 2006 e 2020); Barbara Gallavotti (divulgatrice scientifica); Mauro Mazza (giornalista ed ex Direttore del TG2. In collegamento da Montecitorio: Gabriele Rizzardi; da Bruxelles: Angela Mauro. In studio con Gerardo Greco: Stefania Aloia e Carmelo Lopapa. Con i sentieri di guerra di Gianluca Di Feo.Nella seconda parte della trasmissione, Metropolis Extra: Giulia Santerini incontra Vladimir Luxuria, attivista LGBT+, attrice, scrittrice ed ex parlamentare con Rifondazione Comunista.Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/206 - Navi ong bloccate, Soumahoro: "Propaganda sulla pelle dei migranti, arma di distrazione di massa"

video Lasciare le persone in mezzo al mare è "propaganda ideologica e politica trasversale". Aboubakar Soumahoro, sindacalista appena eletto in parlamento nelle fila di Verdi e Sinistra italiana lancia l'allarme davanti alle tre navi cariche di migranti in attesa di un porto nel Mediterraneo. "Le persone vanno fatte sbarcare, vanno salvate; chi sbarca in Italia sbarca in Europa, il caso si affronta insieme; c'è un'emergenza meteo, dunque occorre agire in fretta". Ma Soumahoro non mette sotto accusa solo il governo Meloni: ricorda il decreti Minniti e le leggi dei governi Conte 1 e Conte 2. "Hanno esternalizzato i confini dell'Italia e il Pil non è cresciuto. Ora l'esecutivo usa il tema migranti per distrarre le persone da problemi reali come il lavoro e le bollette". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Le Cesarine a C'è più Gusto a Bologna: "Ecco il segreto per il tortellino perfetto"

video Alla festa de Il Gusto a Bologna, in programma il 5 e 6 novembre a Palazzo Re Enzo, ci sono le Cesarine. Nate nel 2001 a Bologna, le Cesarine sono diventate una vera istituzione culinaria e oggi sono oltre 1500 in 400 città d'Italia. Sono mamme, nonne, zie: ospitano e cucinano per migliaia di viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo. Partecipano a “C’è più Gusto a Bologna” con 11 showcooking a cui segue la degustazione dei piatti. Esperienza su prenotazione e donazione a favore del progetto della Fondazione Specchio d’Italia che sostiene la mensa di Piazza Dovcenka a Leopoli. Le abbiamo seguite nella preparazione di alcune ricette e alla fine ci hanno anche rivelato come si fa il “tortellino perfetto” Servizio di Daniele Solavaggione

Calcio Eccellenza, gli highlights di Carpenedolo-Castiglione 2-3

video Il Castiglione vince con una prova di grande carattere il derby col Carpenedolo. Mai banali le sfide ai bresciani: stavolta a uscire vincitori dal Mundial 82 sono i rossoblù, che rimontano due volte e colpiscono nel finale con Campagnari, conquistando tre punti più che meritati alla luce delle occasioni create. Ancora alle prese con i forfait di Ferrari e Lauricella, mister Esposito butta nella mischia Mambrin di rientro dalla squalifica sulla corsia di destra, l'ex di turno Raffa centrale con Maroni avanzato in mediana. I padroni di casa replicano con un 4-2-3-1 che ha l'esperto Diene come elemento più avanzato.

Metropolis/206 - Migranti, Veronesi: "Così Salvini e Meloni si spartiscono quella parte d'Italia razzista"

video Lo scrittore e premio Strega Sandro Veronesi interviene a Metropolis per parlare di immigrazione nel giorno in cui tre navi di Ong vengono fermate a largo delle coste italiane: "Semplice, è lo stesso schema usato dalla Lega nel 2018. In Italia c'è razzismo, c'è chi ha paura dell'altro" GUARDA L'INTEGRALE Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/206 - Governo, Soumahoro (AVS): "La sinistra è stata sconnessa dalla realtà"

video Il deputato di Alleanza Verdi e Sinistra Italiana Aboubakar Soumahoro analizza a Metropolis il profilo dell'opposizione: "Negli ultimi anni la sinistra ha smesso di pensare e lavorare. É giusto lottare per i diritti civili, la non discriminazione e il diritto alla cittadinanza per i bambini nati e cresciuti in Italia. Ma questa battaglia non va usata come scudo per non parlare di povertà e salari bassi. Ci si oppone al governo con l'obiettivo di costruire un'alternativa, non per il timore di tornare a votare, altrimenti diventa un gioco delle parti". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Genova, ucciso da una freccia: l'assassino alla finestra e le disperate richieste di aiuto

video Un nuovo video mostra gli attimi immediatamente successivi al ferimento – poi rivelatosi fatale – di Javier Alfredo Miranda Romero. La freccia è stata appena scoccata, la vittima è ancora in piedi. Evaristo Scanco resta immobile, ha l'arco accanto a sé. Tanto Javier quanto l'amico si riprendono con il cellulare. Agli investigatori quest'ultimo ha raccontato che mentre stavano litigando con l'assassino, entrambi lo stavano filmando. Pochi attimi dopo il 63enne è sceso in strada a prestare i soccorsi. L'ARTICOLO Genova, ucciso da una freccia, la Procura contesta l'aggravante razziale all'omicidaVideo Social