Il neo-ministro dell'Istruzione Valditara: "Il merito è per dare opportunità a ciascuno", poi dribbla i cronisti

video Poche parole dal neo-ministro dell'Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara. La nuova denominazione del suo dicastero ha suscitato polemiche tra le opposizioni, ma uscendo dalla Camera dei Deputati ha sottolineato che "il merito è per dare opportunità a ciascuno e valorizzare i talenti". Incalzato dai cronisti non ha voluto aggiungere altro, promettendo interviste nei prossimi giorni. di Luca Pellegrini

Scontri alla Sapienza, Piantedosi: "La polizia ha evitato un assalto a una manifestazione autorizzata"

video "La polizia ha fatto in modo che una manifestazione autorizzata si svolgesse regolarmente, che era quello che stava accadendo alla Sapienza. Abbiamo evitato un assalto". Queste le parole del Ministro dell'Interno Matteo Piantedosi commentando gli scontri avvenuti all'università La Sapienza di Roma. "Vediamo che succede, sulla direttiva c'è scritto che va segnalato per poi fare delle verifiche", ha aggiunto Piantedosi parlando delle navi Ong con a bordo circa trecento migranti.di Luca Pellegrini

Governo, Letta: "Contrari al vostro disegno presidenzialista"

video "Faremo fino in fondo il nostro dovere di opposizione. Saremo guardiani inflessibili dei principi della nostra Costituzione. Saremo contrari al suo disegno presidenzialista che non va bene per il nostro Paese". Lo ha dichiarato il segretario e deputato del Pd Enrico Letta nel corso delle dichiarazioni di voto alla fiducia alla Camera al governo Meloni. "Il fatto che un mese dopo il voto ci sia il governo è il segno più evidente di chi ha vinto le elezioni e di chi ha diritto di governare - ha aggiunto Letta -. Ma lei non ci ha convinto e voteremo no alla fiducia". A cura di Francesco GiovannettiVideo Camera dei Deputati

Metropolis/Live - "Tutto un programma". L'agenda Meloni, le reazione delle opposizioni.Ospiti: Centinaio, De Masi e Valente. Con De Angelis e Mattera

video Giorgia Meloni verso la fiducia alla Camera dopo un discorso programmatico che promette tregua fiscale e presidenzialismo. Un governo nel nome di patria, famiglia (tradizionale) e San Benedetto (chi fuori dai confini vuole vigilare deve "spendere meglio il tempo"). Senza nessuna "simpatia" per il fascismo. I porti resteranno chiusi a chi non rientra nel decreto flussi. Già sul piede di guerra le opposizioni preoccupate per i diritti di donne, minoranze, migranti, e per il taglio del reddito di cittadinanza a "chi è in grado di lavorare". Intanto a Roma è arrivavato Beppe Grillo e alla Sapienza i poliziotti hanno manganellato gli studenti antifascisti. Oggi a Metropolis ci sono Gianmarco Centinaio, vicepresidente del Senato già minisro dell'Agricoltura, il sociologo e ideologo dei 5 stelle Domenico De Masi e la senatrice del Pd Valeria Valente. In collegamento dalla Camera: Antonio Bravetti, Niccolò Carratelli, Emanuele Lauria e Gabriele Rizzardi. Con un servizio di Giulio Ucciero da piazza Montecitorio e il videoracconto della mattinata di scontri dalla Sapienza di Roma di Annie Francisca. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Barack Obama invita i giovani a votare: "Avete il potere di cambiare la direzione del nostro Paese"

video Il prossimo 8 novembre negli Stati Uniti si terranno le elezioni di metà mandato, nelle quali si rinnoverà tutta la Camera dei Rappresentanti e un terzo del Senato. È uno degli appuntamenti politici più importanti per capire la tenuta del partito del presidente in carica, in questo caso dei democratici di Joe Biden. Così il 44esimo presidente degli Usa, Barack Obama, ha realizzato un video per invitare principalmente i giovani a votare e lo ha diffuso attraverso i suoi social. "Cambiamenti climatici, diritti delle donne, sicurezza delle armi, scuola e immigrazione ecco tutte le questioni a cui tieni e che sono in ballottaggio", spiega l'ex presidente nel video messaggio ironico e divertente, in cui riassume i cinque punti determinanti per una scelta di voto consapevole. "Votando voi giovani avete il potere di cambiare la direzione in cui va il nostro Paese", sottolinea con convinzione  .

Metropolis/200 - Immigrazione, Di Feo: "Meloni parla della missione Sophia. Che però non c'è più"

video Il vicedirettore di Repubblica, Gianluca Di Feo, ha spiegato a Metropolis perché non funziona il ragionamento della neo premier alla Camera sull'immigrazione: "Con l'Europa si negozia, non si ordina. Se non si soccorre chi è in pericolo in mare, si rinuncia alla civiltà" Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Fiducia, Conte: "Dalla Sapienza immagini da brividi: manganelli contro studenti mi preoccupano"

video Così il presidente e deputato del M5s Giuseppe Conte durante le dichiarazioni di voto sulla fiducia al governo Meloni alla Camera. "I fatti della Sapienza, ci sono immagini che fanno venire i brividi, lo dico al neo ministro dell'Interno, vedere manganelli e cariche contro gli studenti che dalle immagini appaiono indifesi mi preoccupa da cittadino e da professore universitario", ha detto Conte.A cura di Francesco GiovannettiVideo Camera dei Deputati

Metropolis/200 - Sovranità alimentare, Centinaio: "Eravamo noi il granaio d'Europa..."

video L'ex ministro dell'Agricoltura oggi vicepresidente del Senato Gianmarco Centinaio spiega a Metropolis cosa significa per lui la dicitura del nuovo dicastero voluta dalla premier Giorgia Meloni. "Eravamo il granaio d'Europa poi è toccato all'Ucraina; lo stesso per l'olio, eravamo primi produttori, ora è la Spagna. Oggi siamo costretti a importarli anche se eravamo i principali produttori. Occorre un piano strategico italiano dove si comincia a ragionare sulle filiere prioritarie del nostro Paese".

Metropolis/200 - Fiducia alla Camera, fuori dal Palazzo i fedelissimi, l'attore 5s e qualche smemorata

video Il governo Meloni è chiamato alla prova della fiducia. Nel viavai di Montecitorio si susseguono tanti esponenti del centrodestra, che giura di essere unito: "Nessun caso Salvini". Intanto, continua il dibattito e poi la votazione. In mezzo, Rita Dalla Chiesa, che non si ricorda di Nilde Iotti, e l'ex attore ora deputato 5s Gaetano Amato che non ci casca e vota no alla fiducia. Il servizio di Giulio UccieroMontaggio di Cinzia Comandè Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Governo, dal romanesco "boni" al tu al deputato: tutte le gaffe di Meloni alla Camera

video Quando interviene in aula il presidente del Consiglio può rivolgersi ai parlamentari solo tramite il presidente dell'Aula. E nel farlo non può utilizzare la seconda persona singolare, il "tu", ma deve dare del "lei". Prassi formali che sono sfuggite alla premier Giorgia Meloni durante la sua replica alla Camera dei Deputati, dove era in corso la discussione per la fiducia al suo governo, e che hanno scatenato le proteste delle opposizioni. "Scusate", ha più volte detto Meloni, che per placare gli animi si è anche lasciata sfuggire un romanesco "boni".A cura di Francesco GiovannettiVideo Camera dei Deputati