Monza, Berlusconi attacca l'arbitro Di Bello: "Dovrebbe chiamarsi Di Brutto, ha giocato con l'Udinese"

video Dopo la terza sconfitta consecutiva del suo Monza, 2-1 in casa con l'Udinese, il presidente Silvio Berlusconi conferma il tecnico Stroppa, che secondo i rumours è a rischio esonero ("è stato un inizio molto, molto negativo") e attacca l'arbitro: "Si chiama Di Bello, ma dovrebbe chiamarsi 'Di Brutto'. Abbiamo giocato 11 contro 12".  autore Franco Vanni

Metropolis/157 - "La spia russa". Mosca sta influenzando la campagna elettorale? Il gas si fermerà?

video Continua la preoccupazione per il caro energia. Non passa però la voglia di fare polemica. E quindi Letta e Calenda discutono di programmi ma anche di guanciale. La destra è stabile nei sondaggi. Salvini rilancia sul nucleare mentre nella coalizione è ancora polemica sull'aborto. Sullo sfondo, la minaccia russa e la denuncia del segretario dem: "Forte ingerenza di Mosca per favorire la destra"Nella seconda parte spazio all'inchiesta esclusiva condotta da Repubblica con Bellingcat, The Insider e Der Spiegel sulla spia russa infiltrata per dieci anni in Italia.Infine, non è venerdì senza il lancio di Robinson. Dopo la pausa estiva, in studio ci raggiunge il caporedattore della cultura Dario Olivero e si collegano con noi il comico Saverio Raimondo e Luca Piras. Ne parliamo a Metropolis con la senatrice del Pd Simona Malpezzi, il senatore della Lega Massimiliano Romeo e il sondaggista di Youtrend Lorenzo Pregliasco. In collegamento Paolo Garimberti e Floriana Bulfon. Dall'Ambasciata russa a Roma c'è Gabriele Rizzardi. In studio Marcello Sorgi e Gerardo Greco.Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Berlusconi: "Forza Italia partito trainante della coalizione. Calenda? Parliamo di cose serie"

video All'ingresso dello stadio Brianteo, dove è andato a seguire la sfida tra il suo Monza e l'Udinese, il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha parlato anche di politica: "Non dobbiamo soltanto vincere le elezioni come centrodestra. Forza Italia deve essere anche il partito trainante della coalizione: spero si ripeta il miracolo della campagna elettorale di qualche anno fa, quando passammo dall'11 al 21%". Sferzante, Berlusconi, su Calenda e sul terzo polo, possibile sorpresa di queste elezioni: "Preferisco parlare di cose serie". dal nostro inviato Franco VanniFranco Vanni

Juve-Roma, il Dybala day. Allegri: "Un piacere rivederlo". Mourinho: "È tranquillo, non è un bimbo"

video Juventus-Roma è una partita speciale per Paulo Dybala, per sette anni beniamino del pubblico juventino, ora passato alla Roma. Il tecnico bianconero, Massiliano Allegri: "Qui a Torino ha fatto tanti gol ed è cresciuto, ha fatto belle giocate che hanno divertito il pubblico e me, che ammiro le giocate dei grandi calciatori. Sarà un avversario, sarà un piacere rivederlo". L'allenatore della Roma, José Mourinho: "Paulo ha la faccia di un bimbo ma non lo è. Ha tanta esperienza, poi il controllo delle sue emozioni dipende da lui. Da come ha lavorato questi giorni non ho visto niente di diverso. Per me sta molto bene".Ansa

Abruzzo, i giovani grifoni salvati dalla Forestale tornano a volare

video Saranno di nuovo liberi di spiccare il volo i due grifoni salvati un mese fa a Petrella Liri, frazione di Cappadocia in provincia dell'Aquila. Sono nati nella stagione riproduttiva appena terminata e recuperati dai Carabinieri Forestali del Comando Stazione di Tagliacozzo e del Nucleo Tutela Biodiversità di Magliano de’ Marsi, e dal personale della Riserva Monte Velino, coadiuvati da volontari dell’associazione Rewilding Apennines. Gli avvoltoi sono stati salvati lungo la strada che costeggia il sito di nidificazione di monte Arunzo. Entrambi non riuscivano a prendere il volo ed erano sottopeso. "Queste circostanze possono essere considerate talvolta fisiologiche e dipendono dall’inesperienza nel volo dei giovani grifoni che hanno appena lasciato il nido" ha spiegato la Forestale. Prelevati e custoditi nelle voliere di acclimatazione nella riserva sono stati tenuti sotto controllo sanitario dai servizi veterinari dell’Unità Operativa Semplice Dipartimentale Fauna Selvatica e Monitoraggio Ambientale dell’ASL 01 de L’Aquila. I grifoni, localizzabili perché muniti di trasmittente gps, sono poi stati rilasciati dopo i rilievi biometrici e la marcatura con anelli colorati che permetterà di identificarli a distanza. La speranza è che possano riunirsi agli altri 300 avvoltoi che sono tornati a volteggiare nei cieli tra Abruzzo e LazioVideo LaPresse