Metropolis/113 - Spreadgiudicati. Con Augias, Battaglia, Di Feo, Elodie, Grimaldi, Molinari, Pertici, Raimondo e Vespa (integrale)

video Metropolis oggi si fa in due, anzi in tre. Nella prima parte, l'incontro tra il direttore di Repubblica Maurizio Molinari e Bruno Vespa, autore di "Donne di potere". Lo spunto per una panoramica su quelle che il giornalista da 26 anni alla guida di Porta a porta ritiene le figure femminili più forti oggi in campo, a partire da Giorgia Meloni. Molinari e Vespa dialogano anche delle prossime amministrative.Nella seconda parte della trasmissione Imma Battaglia e la moglie Eva Grimaldi, Laura Pertici e Corrado Augias riflettono sui fatti del giorno e fanno un punto su diritti LGBTQ+ e referendum sulla giustizia alla vigilia del gay pride di Roma e del voto. Con un intervento di Elodie, madrina della manifestazione romana.I sentieri di guerra in video di Gianluca Di Feo ci portano all'utlima parte della trasmissione: Dario Olivero anticipa i temi del nuovo numero di Robinson in un collegamento dell'assurdo con il comico Saverio Raimondo. Conduce Gerardo Greco. La copertina del movimento delle pentole vuote è di Francesco Giovannetti.

Luhansk, i russi portano via con i treni il grano. Kiev: "E' furto", i russi "no, è in eccedenza"

video Un video diffuso dall'agenzia RIA Novosti e dalle forze filo russe mostra treni in partenza pieni di grano nella città occupata di Starobilsk, nella regione di Luhansk, nella cosiddetta "Repubblica popolare di Luhansk" Si tratta di carichi destinati alla Russia di 650 tonnellate del cereale dei silos. Nel video il comandante afferma di aver ricevuto l'ordine di organizzare il trasporto perché "c'è un eccesso di grano nella regione di Luhansk." Le autorità filo russe inoltre affermano di aver cancellato le "tasse di esportazione" per i russi giustificando così il trasferimento.Video Telegram

Omicidio suicidio a Fossalta, i colleghi: "Economicamente non avevano problemi"

video Giorgio Casagrande della Pulicasa è il datore di lavoro di Lorella Puppo, ecco il suo ricordo: "Lavorava con me da 15 anni era una persona tranquilla, da quel che so non avevano problemi di denaro, avevano appena venduto una casa. Il marito da quel che so io era una persona molto buona, un pezzo di pane". Giuseppe Fasano è un addetto alla vigilanza della San Marco gas, collega di Giuseppe Santarosa: "Facevamo il turno di notte alla vigilanza anticendio. Giuseppe poi faceva anche il meccanico, era una brava persona, non doveva fare quello che ha fatto". (video Vianello)