A Montecitorio la protesta dei Radicali: "Giù le mani dal referendum sulla cannabis"

video È iniziato alle 18, davanti a Montecitorio, il presidio "Giù le mani dal referendum" per chiedere che il consiglio dei ministri agisca contro le lungaggini burocratiche che stanno impedendo la consegna della quasi 600mila firme raccolte coi relativi certificati per il referendum sulla legalizzazione della cannabis. Una discriminazione che ha indotto 400 persone a iniziare, a mezzanotte di domenica scorsa, uno sciopero della fame. "Il referendum sulla cannabis è stato il primo a raccogliere tutte le firme necessarie online grazie allo Spid - spiega Antonella Soldo, portavoce della campagna #MeglioLegale per la legalizzazione della cannabis - chiediamo che il referendum sulla cannabis abbia la proroga al 31 ottobre che gli altri referendum hanno già ottenuto". Marco Cappato, dei Radicali Italiani, definisce kafkiana la vicenda e annuncia un boicottaggio con gli strumenti della nonviolenza nel caso in cui il consiglio dei ministri previsto domani non elimini questa discriminazione rispetto agli altri quesiti referendari. "Stiamo proponendo una soluzione che metta fine a questa ferita", afferma Emma Bonino, "Abbiamo sempre dovuto trascinarli con la gru nelle nostre battaglie per i diritti civili, dal divorzio in poi" accusa la storica esponente radicale di Riccardo De Lucavideo Agf

Trieste. Festival di Salute: interviste e dibattiti per scoprire la nuova normalità del dopo Covid - integrale

video La medicina di domani è al centro della quarta serata del Festival di Salute, in diretta dal Palazzo della Ragione di Padova. Gabriele Beccaria, coordinatore dell'hub Salute del Gruppo Gedi, dialoga con Andrea Micalizzi, vicesindaco della città. Paolo Cagnan, condirettore dei quotidiani veneti di Gedi, intervista sul tema delle cure per la pandemia Antonella Viola, direttrice scientifica della Città della Speranza, e Silvio Garattini, presidente e fondatore dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri. A seguire il talk di Pierfranco Conte, direttore di oncologia medica 2 allo IOV, Umberto Cillo, direttore di chirurgia epatobiliare trapianti, e Gino Gerosa, direttore di cardiochirurgia dell'azienda ospedaliera di Padova, con Fabrizio Brancoli, direttore dei quotidiani veneti di Gedi.

Padova. Festival di Salute: interviste e dibattiti per scoprire la nuova normalità del dopo Covid - integrale

video La medicina di domani è al centro della quarta serata del Festival di Salute, in diretta dal Palazzo della Ragione di Padova. Gabriele Beccaria, coordinatore dell'hub Salute del Gruppo Gedi, dialoga con Andrea Micalizzi, vicesindaco della città. Paolo Cagnan, condirettore dei quotidiani veneti di Gedi, intervista sul tema delle cure per la pandemia Antonella Viola, direttrice scientifica della Città della Speranza, e Silvio Garattini, presidente e fondatore dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri. A seguire il talk di Pierfranco Conte, direttore di oncologia medica 2 allo IOV, Umberto Cillo, direttore di chirurgia epatobiliare trapianti, e Gino Gerosa, direttore di cardiochirurgia dell'azienda ospedaliera di Padova, con Fabrizio Brancoli, direttore dei quotidiani veneti di Gedi.

Caso Morisi, Conte: "Salvini è indulgente con gli amici e intransigente con gli avversari politici"

video "La vicenda di Morisi per quanto mi riguarda è personale e non voglio che si possa usare questa vicenda per fini di strumentalizzazione politica. Ritengo che Salvini prenda posizioni politiche sbagliate che fanno male al Paese, indipendentemente dalla vicenda di Morisi". Lo ha detto il presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte, a margine dell’incontro con la candidata sindaco Layla Pavone in piazza XXV aprile a Milano. "Quello che auspico, al di fuori di qualsiasi strumentalizzazione politica e polemica, è che la Lega, visto che sostiene il governo, possa dare il contributo sui vari passaggi politici e le decisioni da prendere nell'interesse del Paese in modo univoco, a partire dall'uso del Green Pass e del completamento della campagna vaccinale - ha aggiunto Conte - le posizioni di Salvini sono molto equivoche, ondivaghe e fanno male al governo e al Paese". di Edoardo Bianchi L'inchiesta di Giuliano Foschini e Fabio Tonacci

Covid. Garattini: "Partire dalla scuola per insegnare ai ragazzi la fiducia nella scienza"

video "La nostra cultura scientifica è molto scarsa perché la scienza a scuola non è presente. Andrebbe insegnata non nei contenuti come adesso, ma come attività umana di conoscenza. Far capire ai ragazzi che bisogna aver fiducia nella scienza e che se vuoi sapere se un farmaco fa bene o male la risposta non te la può dare il greco o il latino, ma la scienza, l’unica attività umana che ti può rispondere". Così Silvio Garattini, presidente e fondatore dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, in un talk ospitato dal Festival di Salute a Padova

Covid, Antonella Viola: "Basta quarantene a scuola, per gli studenti oggi più danni che benefici"

video "Giusto indossare le mascherine e mantenere le distanze tra gli studenti, ma non credo sia giusto ricominciare con le quarantene in caso di positività: chiudendo le scuole facciamo ai bambini un danno maggiore. Considerato il rapporto costi-benefici, e il numero di vaccinati, oggi possiamo pensare a una gestione della scuola diversa". Così Antonella Viola, direttrice scientifica della Città della Speranza, in un talk sul tema della pandemia ospitato dal Festival di Salute

Festival di Salute, dalla robotica alle cure personalizzate: le nuove frontiere della medicina

video Pierfranco Conte, direttore di Oncologia Medica 2 allo IOV, ha illustrato le strategie con le quali si dichiara guerra ai tumori, a partire dall'individuazione del profilo genomico del tumore. Umberto Cillo, direttore di chirurgia epatobiliare trapianti dell'Azienda Ospedaliera di Padova e Gino Gerosa, direttore di cardiochirurgia sempre dell'Azienda Ospedaliera di Padova, due punte mondiali della trapiantistica, rispettivamente per fegato e cuore, hanno portato le loro testimonianze sui temi dell'innovazione in chirurgia. Il talk, con il direttore dei quotidiani veneti di Gedi Fabrizio Brancoli, al Festival di Salute, in diretta da Padova

Covid, Viola e Garattini: "Le nuove emergenze non dovranno trovarci impreparati"

video "Cosa abbiamo imparato dalla pandemia? Non facciamoci trovare impreparati la prossima volta. Sappiamo ad esempio che la resistenza agli antibiotici è un problema, non aspettiamo che diventi un'emergenza". A Padova, nel corso del Festival Salute il dialogo di Antonella Viola, virologa, direttrice scientifica della Città della Speranza di Padova e Silvio Garattini, presidente e fondatore dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano con Paolo Cagnan, condirettore dei quotidiani veneti di Gedi

Tumori e vaccino Covid, Cognetti: "L’immunità dura 9 mesi. Serve la terza dose"

video Uno dei dati che emerge dallo studio italiano sul vaccino a mRNA nelle persone colpite da cancro è la durata inferiore della risposta immunologica. Anche per questo la dose aggiuntiva deve essere somministrata con priorità proprio ai pazienti oncologici. La presentazione all'Università La Sapienza con la partecipazione di Gianni Rezza e la rettrice Antonella Polimeni

Natura, nato in cattività un cucciolo di leopardo arabo: il raro felino è a rischio estinzione

video La Commissione reale dell’Arabia Saudita per AlUla (RCU) ha annunciato la nascita di un cucciolo di leopardo arabo. L’esemplare, una femmina, è nata in un allevamento gestito dalla RCU, l'agenzia che sta rigenerando un’area di 22.561 km dell'Arabia Saudita nord-occidentale per renderla una destinazione di rilevanza globale per il suo patrimonio naturale e culturale. La nascita del cucciolo di leopardo femmina è avvenuta nel contesto di un programma volto alla salvaguardia della specie che oggi è rischio di estinzione. Il programma prevede di reintrodurre i leopardi nati in cattività nella natura selvaggia delle montagne di AlUla, sviluppando parallelamente un percorso di rigenerazione dell’habitat naturale adatto in cui la specie possa prosperare. Il cucciolo femmina è nato il 23 aprile. L’identificazione del sesso e il primo controllo sanitario sono avvenuti il 13 luglio. Il cucciolo è uno dei 16 nati nel contesto di un programma di allevamento in cattività gestito dall'Arabian Leopard Breeding Center di Taif, in Arabia Saudita, ed è parte di una campagna volta a salvaguardare questa specie che era ormai prossima all’estinzione. In seguito a secoli di perdita di habitat naturale e bracconaggio, la sua specie conta oggi meno di 200 esemplari in natura. L’International Union for Conservation of Nature (IUCN) sostiene che la specie sia "seriamente in pericolo", ciò significa che è considerata ad altissimo rischio di estinzioneVideo Royal Commission for AlUla