Sputnik, Camera commercio italo-russa: "Nessuno sponsor politico, in Italia produzione da luglio"

video "L'autorizzazione dell'Ema è relativa alla distribuzione del vaccino Sputnik V in Europa e in Italia. La produzione di per sé è soggetta alle licenze dell'unità produttiva di Adienne srl che ha le proprie licenze e può produrre". Da Mosca, parla il presidente della Camera di commercio italo-russa, Vincenzo Trani. È lui che ha mediato le relazioni tra il fondo governativo russo RDIF e la consociata italiana di Adienne Pharma&Biotech per la produzione del vaccino russo in Italia. Trani, che si è già vaccinato con lo Sputnik V, ha confermato che "già dal mese di luglio partirà la produzione per un totale di 10 milioni di dosi". "Per organizzare questo accordo ci siamo mossi in maniera indipendente", ha concluso. "Non abbiamo avuto contatti o politici". Se l'agenzia europea per i medicinali non approvasse il vaccino ci si troverebbe di fronte al paradosso di produrlo in Italia ma di commercializzarlo all'estero fuori dall'Europa.Di Andrea Lattanzi

''I pistoiesi più di una ribollita non sanno fare'': bufera su De Luca in visita all'Hitachi

video "Milano è una città dinamica ma triste, si mangia male... e a Pistoia fra la ribollita e una genovese non c'è gara, a Pistoia più che una ribollita non possono fare...". A parte chi gli fa notare che la ribollita non è un piatto pistoiese ma fiorentino, le parole del governatore della Campania Vincenzo De Luca in visita agli stabilimenti Hitachi per chiedere più investimenti anche per l'indotto, hanno provocato una pioggia di reazioni. Il sindaco: "Qui facciamo treni da generazioni, venga a visitare questo stabilimento per trovare buone idee da mettere in pratica anche in Campania". "A Pistoia facciamo treni di alta qualità, altro che ribollita", la replica dei sindacalisti toscani impegnati nel varo della nuova Hitachi One Leggi su Repubblica Firenzevideo Facebook

Russia, temperature a -50°: le case sono ricoperte di ghiaccio e gli abitanti fuggono dal borgo

video Un piccolo paese disabitato è ricoperto dalla neve e dal ghiaccio nella Repubblica dei Komi, regione nord-occidentale della Russia a nord del Circolo polare artico. La zona si è sviluppata nella seconda metà del Novecento grazie allo sfruttamento delle miniere di carbone. Dopo lo scioglimento dell’Unione Sovietica molti di questi giacimenti sono stati chiusi. La disoccupazione e il clima molto rigido hanno causato lo spopolamento di molti insediamenti come questo: gli abitanti si sono lentamente spostati nella vicina città di Vorkuta, distante circa 20 chilometri.A cura di Francesco Cofano

Roma, la droga arriva nello Sprar: 55 arresti per traffico internazionale

video I carabinieri del comando provinciale e la Dda di Roma hanno sgominato un’organizzazione internazionale che smistava la droga in arrivo dall’Albania in Italia. Cinquantacinque gli arresti nella città di Roma. I corrieri, soprattutto nigeriani, venivano reclutati nello Sprar di via della Riserva Nuova 219. Nel video dei carabinieri viene mostrato l’arrivo dei carichi di marijuana che poi venivano trasportati in varie città d’Italia e all’estero grazie a corrieri che partivano con pullman e treni. Nella valigie al posto dei vestiti chili di droga.    video/Carabinieri

La via selvatica - Luca Mercalli: "La furia e la dolcezza del clima"

video Siamo abituati a vivere in un unico costante microclima: riscaldato in inverno. Rinfrescato in estate. Ma il clima sta cambiando e ci obbligherà ad essere più onesti con noi e con lui. Lo racconta il meteorologo Luca Mercalli, ospite del nuovo appuntamento con la "La via selvatica", un progetto curato da Matteo Caccia assieme alle Cantine Ceretto, nato dall'osservazione della natura, risvegliata e capace di riprendersi i suoi spazi, nei mesi di chiusura dell'uomo nei suoi confini domestici. Una riflessione spontanea in un contesto, quale quello delle vigne Ceretto, così dipendente da un ambiente sano e forte, negli anni preservato e custodito grazie a pratiche agricole consapevoli e sempre più sostenibili.Ceretto.com

Rocco Casalino: "Nel Pd alcuni elementi sono cancri da estirpare". Poi le scuse

video Diventa un caso l'intervista a Rocco Casalino, ospite di Oggi è un'altro giorno su Rai 1. Nel rispondere a una domanda di Serena Bortone sul Pd, l'ex portavoce di Giuseppe Conte dice: "Nel Pd alcune persone sono straordinarie, come Zingaretti, o Francheschini che ho conosciuto personalmente. E poi ci sono alcuni cancri, alcuni elementi devastanti che riescono a distruggere anche il bello del Partito democratico. Bisognerebbe estirpare questi cancri". Incalzato dalla condutrrice, Casalino si è subito scusato: "E' troppo forte? Forse ho usato un'espressione sbagliata: bisognerebbe estirpare gli elementi negativi".Questo video è di proprietà di www.raiplay.it  Rai/oggièunaltrogiorno

Palermo, premiazione a sorpresa per il direttore del Mercure. Nel suo hotel il primo caso di Covid

video Un anno fa si scopriva il primo caso di Covid in Sicilia. Una turista bergamasca in vacanza a Palermo. Era ospite, insieme a una comitiva, dell'hotel Mercure. Nella struttura parte del personale restò dentro per occuparsi dei turisti, scegliendo di autoisolarsi. Per questo, durante una riunione di Assohotel di Confesercenti, è stato premiato, senza che l'interessato fosse stato avvertito prima, il direttore del Mercure, Andrea Stancato. "Ho sentito da poco alcuni degli ospiti bergamaschi, siamo rimasti in contatto", racconta. A premiarlo il sindaco di Palermo Leoluca Orlando che ha annunciato che gli conferirà la "tessera preziosa della città". di Giorgio Ruta

Caro premier Draghi, ecco le zone colorate interpretate... alla veneta

video Ettore Grandesso, titolare del Bar da Ettore, in centro a Mestre, ha deciso di interpretare a modo suo la suddivisione del Paese - in questo caso diremmo del Veneto - in zone colorate perché "mi piace mantenere le tradizioni veneziane". E quindi, senza se e senza ma, con l'ironia che ci vuole in questi momenti difficili: zona gialla Prosecco, zona arancione Spritz Aperol e zona rossa Spritz Campari. Cin Cin Veneto, forza e coraggio (video agenzia Pòrcile)

Napoli, fiumi di acqua a Capodimonte e ai Colli Aminei

video Acqua alta a Capodimonte. Un fiume formatosi per il temporale incessante che batte la città da stamattina, ha attraversato le principali strade collinari: via Bosco di Capodimonte, via Ponti Rossi, via Santa Teresa degli Scalzi, che collega Capodimonte al centro, salita Moiariello e via Santa Maria ai Monti, via Colli Aminei, dove anche l'ingresso carrabile del Cto è stato invaso dall'acqua. Lo denuncia il consigliere della III Muncipalità Gennaro Acampora, che ha diffuso gli impressionanti video ripresi in varie parti del quartiere: "I tombini sono saltati - dice Acampora - e da quando il Comune ha trasferito la gestione della rete fognaria all'Abc di fatto non viene più effettuata la pulizia delle caditoie, fatta eccezione per piccolissimi intervento". Stella Cervasio  Facebook/@acamporagennaro

Roma, la protesta dei lavoratori dello sport: "Perché tutto questo odio nei nostri confronti?"

video I lavoratori del mondo dello sport hanno manifestato in Piazza del Popolo. Tra le richieste al Governo la possibilità di ricevere ristori adeguati e riprendere l'attività dopo un anno difficile. "Se non si interviene con ristori e non con l'elemosina, rischia di morire lo sport in Italia, poiché vive solo sulle attività delle società sportive che non ce la fanno più. I Governi Conte uno e due e, fino a ora, anche Draghi, hanno dimostrato di non avere attenzione nei confronti di questo mondo", ha detto il presidente della Federnuoto Paolo Barelli.Video di Luca Pellegrini