Lampedusa, sbarchi continui: l'arrivo di un'imbarcazione di migranti

video Dal Nord Africa a Lampedusa, viaggio diretto, senza il soccorso delle navi umanitarie. Così oltre 600 migranti sono arrivati nelle ultime 24 sull'isola a bordo di una ventina di imbarcazioni. Nel video le immagini dello sbarco di 47 migranti a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera: tutti uomini, solo una donna. A tutti è stata controllata la temperatura corporea con l'ausilio del termoscanner.video Alessio Tricani/Local Team

Coronavirus, focolai per casi importati. Rezza: "Vanno rafforzate misure di distanziamento sociale"

video In diverse regioni l'RT ha superato quota 1 "a causa di focolai in parte dovuti all'importazione di infezioni dall'estero", ha spiegato Giovanni Rezza a commento del report di monitoraggio settimanale redatto da ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità. "Serve rafforzare le misure di distanziamento sociale, pur sapendo che il sistema sanitario nazionale è in grado di identificare e contenere questi focolai", ha aggiunto il direttore generale prevenzione del ministero della Salutevideo Ministero Salute

Gb, tornano gli Spitfire e in strada c'è una folla: ecco l'ultimo saluto a Vera Lynn

video A quasi un mese dalla sua morte (lo scorso 18 giugno), la Gran Bretagna dà l'ultimo saluto a Vera Lynn. Il funerale della cantante, leggenda della musica britannica, si è tenuto a Ditchling, villaggio dell'East Sussex dove la 'dame' si era ritirata negli ultimi anni. Per lei sono tornati a volare gli Spitfire, gli aerei ricopertisi di gloria contro la Germania nazista, e una folla si è riunita nella cittadina: molti hanno applaudito al passaggio dell'automobile con le esequie di Lynn e hanno intonato il suo grande successo "We'll Meet Again".Video Reuters

Gb, Boris Johnson: "Sono a dieta ma non vedo l'ora di tornare al ristorante"

video Boris Johnson vuole mettere a dieta i britannici. Proprio lui, il premier britannico, che ha sempre difeso la libertà popolare di abbuffarsi e bere bevande gassate e zuccherate. Nel corso di una recente conferenza stampa aveva però già dichiarato di aver iniziato una dieta, a seguito del ricovero per il coronavirus. "Francamente - aveva dichiarato - non vedo l'ora di andare a un pub o a un ristorante anche se potrebbe non essere del tutto compatibile con la nuova dieta che sto seguendo".video Reuters

Formula Uno, il Mugello debutta nel GP: ospiterà la nona prova del mondiale

video Per la prima volta il circuito del Mugello, di proprietà della scuderia Ferrari dal 1988, ospiterà una gara di Formula Uno. In omaggio al millesimo Gp corso dalla Rossa, l'evento prenderà una denominazione particolare: 'Gp di Toscana, Ferrari 1000'. Si correrà il 13 settembre e insieme alla prova di Monza, che si terrà qualche giorno prima, il 6 settembre, l'Italia torna ad ospitare due Gp dopo 14 anni. (video a cura di Valentina Ruggiu)LEGGI: La gara per il 13 settembre insieme a quella di Sochi, in Russia

Formula 1, per la prima volta un Gran Premio al Mugello. Ignesti: "Un vanto per la Toscana"

video È ufficiale: il circuito del Mugello ospiterà per la prima volta un Gran Premio di Formula 1. Il prossimo 13 settembre, esattamente una settimana dopo la gara di Monza (6 settembre), il circuito di proprietà della Ferrari ospiterà il Gp della Toscana e darà modo alla Scuderia, unico team presente in 70 anni di F1, di festeggiare il millesimo gp della sua storia. Da qui prenderà la denominazione per esteso della tappa: 'Gp di Toscana Ferrari 1000'. Soddisfazione e orgoglio espresse da tutti i sindaci metropolitani, e in particolare da Federico Ignesti, sindaco di Scarperia e San Piero, dove ha sede l'autodromo del Mugello.Di Giulio Schoen

Carabiniere ucciso, parla il fratello: "Ancora non mi pare vero. Vogliamo giustizia"

video A quasi un anno di distanza dall'omicidio del vicebrigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega, avvenuto nella notte dello scorso 26 luglio a Roma, parla il fratello del militare dell'Arma. "Era un ragazzo esemplare. Quando abbiamo perso nostro padre 11 anni fa, lui lo ha sostituito. Amava l'Arma, il suo lavoro e amava aiutare le persone", racconta Paolo Cerciello Rega. "Sembra ieri e ancora non mi pare vero. La realtà però è questa anche se è difficile da accettare - ha aggiunto -. I due ragazzi americani? Non ci hanno mai chiesto scusa, niente. Adesso mio fratello non c'è più e per questo chiediamo giustizia. Vogliamo l'ergastolo". di Francesco Giovannetti