Alluvione Marche, Olivetti (sindaco Senigallia): "Non avevamo alcuna allerta meteo"

video "Abbiamo varie zone della città allagate ma sono già state raggiunte dalla Protezione Civile. Ieri non c'era alcuna allerta meteo, se non per il vento, e quindi non avevamo contezza di questo tipo di pericolo". E' quanto ha detto il sindaco di Senigallia, Massimo Olivetti, a Radio Capital. "Mi dicono che è stato qualcosa di improvviso - afferma il sindaco - noi abbiamo però avuto modo di parlare con delle persone dell'entroterra, e quando abbiamo saputo che c'erano delle forti piogge all'interno abbiamo emesso un'allerta, che è iniziata ieri sera alle 20.45, nella quale avevamo indicato ai cittadini di non muoversi da casa e di andare ai piano superiori. Poi, verso mezzanotte, è arrivata la bomba d'acqua. Il problema - spiega Olivetti - è che Senigallia ha un fiume torrentizio, e quando piove diventa una minaccia per tutta la città. Speriamo che, prima o poi, chi di dovere possa far fronte a questo".

Filippo Saltamartini, assessore alla Sanità delle Marche: "La gente si è salvata salendo sugli alberi e sui tetti delle macchine".

video "Tante persone si sono rifugiate sugli alberi o sui tetti delle macchine per salvarsi dal nubifragio. In tre ore sono aduti 420 millimetri d'acqua". Così l'assessore alla Sanità delle Marche, Filippo Saltamartini, ospite di Riccardo Quadrano e Andrea Lucatello in "The Breakfast Club" di Radio Capital. "Le provincia di Ancona è quella più colpita: il deflusso irregolare dell'acqua verso il mare, frane, strade interrotte, le ambulanze che fanno fatica a muoversi". "L'allerta meteo era soltanto gialla? Purtroppo ci sono meccanismi automatici. Ma non è questo il momento di affrontare un simile argomento: noi ora stiamo cercando di salvare i dispersi e di curare tutti. Poi parleremo delle eventuali responsabilità".

Elezioni, Mara Carfagna a Radio Capital: "Non avrei fatto il viaggio di Renzi in Arabia Saudita"

video Quella sui rapporti con l'Arabia Saudita "è una scelta che ha fatto Matteo Renzi, io non l'avrei fatta. Ma è una scelta personale”. Così la Ministra per il Sud e candidata di Azione Mara Carfagna, ospite di The Breakfast club su Radio Capital ha commentato il viaggio del leader di Italia Viva in Arabia Saudita che scatenò in passato un vespaio di polemiche. SEGUI LA DIRETTA

La risposta di Cingolani alle accuse di Mosca: "Ai russi non piace che siamo indipendenti sul gas"

video ''L'Italia si è mossa con grandissimo anticipo, noi abbiamo diversificato le nostre fonti di gas. Abbiamo ridotto sostanzialmente la nostra dipendenza dal gas russo e continueremo a ridurla nei prossimi mesi. Questo probabilmente non è piaciuto ai russi, perchè ora siamo molto più indipendenti dal gas russo rispetto ad altri paesi europei''. Lo sottolinea il ministro per la transizione ecologica, Roberto Cingolani, in un'intervista a Radio Capital.

Elezioni, la proposta del leghista Mastrangelo: "Togliere fondi alla sanità da investire nello sport"

video "Bisogna investire di più nello sport, togliendo magari qualcosa alla sanità": lo propone Luigi Mastrangelo, capo del dipartimento sport della Lega e candidato alle politiche per il partito di Salvini, in un'intervista a The Breakfast Club, su Radio Capital. "Non dico di togliere tutto alla sanità, ma qualcosina si può dedicare allo sport, visto che nello sport viene stanziato sempre molto poco e nella sanità tantissimo. Perché dobbiamo aver bisogno di prendere una medicina se possiamo star bene semplicemente facendo sport? Siamo tutti bravi", continua l'ex campione di pallavolo, "a dire che lo sport è salute, poi però ci dedichiamo poco tempo. L'attività fisica deve diventare un elemento essenziale della nostra quotidianità, dovremmo essere bravi a ritagliarci un'oretta al giorno da dedicare al movimento". Intervista di Antonio Cristiano Segui la diretta

Enrico Letta a Radio Capital: "Il caso Marche sull'aborto è inquietante. La destra ha modello Orban"

video "Chiara Ferragni ha toccato un tema molto delicato perché tocca ciò che di più intimo è nelle persone, nella vita di una donna. La legge 194 va applicata in tutti suoi aspetti, quello che succede nelle Marche è abbastanza inquietante e credo sia stato importante alzare il velo sulla vicenda". A The Breakfast Club, su Radio Capital, il segretario del Pd Enrico Letta commenta il post dell'influencer e l'allarme sull'interruzione di gravidanza. "Le parole di Salvini hanno chiarito qual è il rischio", ha continuato l'ex premier, "Ha detto: a noi piace il modello di famiglia ungherese. Ma non è quello il modello per una società libera. Il voto del 25 settembre sarà anche spartiacque in materia di diritti tra chi vuole tornare al passato e chi pensa che i diritti siano una sfera intangibile". LEtta ha anche detto di non pensare al dopo 25 settembre, a eventuali dimissione se sconfitto. Sull'anullamento del faccia a faccia con Giorgia Meloni a Porta a Porta il segetario del PD dice ""Decisione bizantina, va studiata e letta bene".Intervista di Antonio Cristiano

Berlusconi: "Se passa il presidenzialismo Mattarella si dovrebbe dimettere"

video "Il presidenzialismo esalta la democrazia, in Francia e Stati Uniti non è possibile quello che è successo in Italia, che dopo il mio governo non c'è stato alcun governo eletto dal popolo". Lo ha detto Silvio Berlusconi, ospite di Radio Capital. "Se entrasse in vigore presidenzialismo - ha spiegato il leader azzurro - Mattarella dovrebbe dimettersi, poi magari potrebbe essere eletto di nuovo". "Una mia candidatura? Mah, restiamo alle cose attuali...", ha concluso. Segui la diretta politica verso le elezioni.

Cosenza, lascia l'unico medico non obiettore. Jessica: "Ora qui è impossibile abortire"

video All'ospedale Annunziata c'era, perché ora non c'è più, un solo medico non obiettore di coscienza. Da quando si è dimesso il ginecologo Francesco Cariati il 100 per cento dei camici bianchi non pratica, per scelta, l'interruzione volontaria di gravidanza. E sarà così fino a quando non verra sostituito. Andrea Lucatello ne ha parlato per Radio Capital con Jessica Cosenza, del collettivo femminista Fem.it. Che aggiunge: "Qui nessun medico e neanche la possibilitù di utilizzare la Ru

Metropolis/115 - Amministrative, l'amarezza di Cecchetto mancato sindaco: "Ero pronto a lanciare il format-Riccione"

video Claudio Cecchetto, padre del tormentone Gioca jouer e fondatore di Radio Deejay e Radio Capital, commenta a Metropolis la sconfitta pesante (poco più di 1475 voti con una lista civica) incassata alle elezioni comunali di Riccione: "Sarei stato un sindaco che fa politica a chilometro zero. Ho fatto di tutto nella vita, mi mancava solo questo. Ma i riccionesi mi sono comunque grati". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Omicidio Ciatti, il papà di Niccolò in tribunale: "Hanno colpito per uccidere mio figlio"

video "Non è stata una rissa, ma una vera e propria aggressione" dice, a Radio Capital, Luigi Ciatti, il papà di Niccolò ucciso di botte in una discoteca a Lloret De Mar, in Spagna, nell'agosto del 2017. "Mio figlio – aggiunge Ciatti - stava ballando, c'è un video che lo testimonia, e i tre assassini colpivano per uccidere". Poi, commentando la sua reazione fuori dal tribunale di Girona, dove si svolge il processo, quando ha gridato "assassino" ad uno degli accusati, Ciatti spiega: "Immaginatevi il dolore di trovarsi a due metri dagli assassini di mio figlio che arrivavano in tribunale come se nulla fosse. La nostra rabbia è esplosa in parole, nulla di più" intervista di Andrea Lucatello e Riccardo Quadrano  (Radio Capital)

Alpini e molestie. A Radio Capital la receptionist: "Volevano portarmi nella doccia con loro e dato baci"

video Aumentano le testimonianze con le accuse via social delle molestie subite dalle donne a Rimini durante il raduno degli Alpini, da parte di alcuni partecipanti. A Radio Capital, parla Azzurra (nome di fantasia) recepionist in albergo, che racconta di essere stata pesantemente invitata a fare una doccia con loro, poi un altro anziano alpino che sempre in hotel l'ha baciata due volte, racconta, scambiando la gentilezza professioale per una disponibilità assolutamente non voluta.. "Io non ho reagito, perché ero al lavoro. Poi temo anche di perdere il posto perché io lvoro nel turismo e la città vive di questo". Sono molti gli episodi denunciati via Instagram al collettivo femminista Non Una di Meno di Rimini. Erano una quarantina, solo salite in fretta a 150 le testimonianze anche se nessuna denuncia formale risulta al Comune. Non Una di Meno ha deciso di aprire uno spazio in Instagram insieme a Pride Off e al centro sociale Casa Madiba. Leggi l'articoloRadio Capital

Salvini a Radio Capital: "Chiediamoci dove vanno le armi che stiamo dando agli ucraini"

video "Dopo due mesi e mezzo domandiamoci a chi stanno andando queste armi. Difendere l'Uraina è doveroso, ma penso che lo stesso popolo abbia disperatamente voglia di cessate il fuoco, di pace". Lo ha detto Matteo Salvini, ospite di Radio Capital, dopo le parole del ministro della Difesa italiano di ieri in audizione alla Camera. "Spiegatemi la differenza tra armi offensive e difensive, dopo migliaia di morti è giunto il momento di costringere Russia e Ucraina a sedersi a un tavolo", conclude.SEGUI GLI AGGIORNAMENTI DALL'UCRAINAISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANARadio Capital

Metropolis/55, Buffoni (Radio Capital): "Berlusconi, Grillo e il silenzio dei conniventi"

video Non citano la Russia, la guerra e Putin. Il fondatore di Forza Italia Silvio Berlusconi e quello del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo sull'aggressione dell'Ucraina non stanno spendendo una parola. Il caso Petrocelli e i peones filorussi ci stanno distraendo da queste due grandi assenze. La provocazione del direttore di Radio Capital a Metropolis. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di RepubblicaSegui in diretta gli aggioramenti sull'Ucraina

Radio Capital, Molinari: "Questa è la prima fase dell'attacco il cui intento è la smilitarizzazione dell'Ucraina"

video "C'è stato un appello di Zelensky nella notte. Un appello disperato di un attacco di fatto già iniziato, con un impatto militare massiccio. Stiamo assistendo alla prima fase dell'operazione militare il cui intento, come ha dichiarato Putin, è quello della smilitarizzazione dell'Ucraina, vuole trasformarla in uno stato satellite, sostanzialmente per cambiare i confini dell'Europa". Così il direttore di Repubblica, Maurizio Molinari, ospite di The Breakfast Club su Radio Capital commenta le prime ore dell'attacco russo in Ucraina con Andrea Lucatello e Riccardo Quadrano