Senza Titolo

INVIATO A CREMONAIl signor Capelli tira fuori le cinque maglie da un borsone e le stende una per una in mezzo alle statuine del presepe, proprio sotto l'altare. Le maneggia con delicatezza, come se fossero fragili. «Ci sono tutte - spiega orgoglioso, con gli occhi velati di lacrime -: c'è il 9 dei g

Senza Titolo

l'amichevoleCarmelo PrestisimoneAbbozza Roberto Mancini nei Balcani galeotti per la sua Italia. L'Albania non è il Qatar e Tirana e non dista molto dalla Macedonia che bloccò in marzo a Palermo la corsa verso il Mondiale arabo. Gli azzurri vincono pure 1-3, ma le emozioni sono discordanti. Edi Reja,

Senza Titolo

FIRENZE«Non andare al Mondiale è un grande dispiacere, cercherò di portare in Nazionale l'entusiasmo del Napoli. Ed è giusto ripartire anche qui dai giovani». L'augurio di Giovanni Di Lorenzo, capitano del Napoli capolista del campionato, a un'Italia che si ritrova a Coverciano per l'ultimo un po' m

Senza Titolo

il retroscenaStefano ScacchiPochissimi italiani in campo, ancora meno in attacco. L'allarme rilanciato da Roberto Mancini sul numero sempre più esiguo di giocatori di Serie A convocabili dalla Nazionale viene confermato in modo evidente dalle statistiche. C'è una percentuale che si ripete: 33%. Il d

Senza Titolo

Carmelo PrestisimoneGli italiani di Germania avevano raggiunto il Borussia Park con l'orgoglio dei patrioti. Hanno lasciato l'impianto di Mönchengladbach mortificati, delusi ed alcuni in lacrime. I tedeschi di Flick crivellano dolorosamente per 5 a 2 la nuova Italia di Roberto Mancini. Occorre un'an

Mancini ripropone l'Italia dei giovani

il casofirenzeDalle tensioni del post Argentina alla carica per le prestazioni con Germania e Ungheria, gli azzurri hanno fatto il pieno di fatica e di emozioni nel lungo raduno per la Finalissima e la Nations League. Il lavoro a Coverciano, però, non si è fermato neanche ieri, nonostante il rientro

Calcio, gli ultrà ungheresi sfilano per le vie di Cesena inneggiando a Mussolini

video Quasi duemila ultrà ungheresi hanno sfilato per le vie di Cesena, dove la loro Nazionale è stata sconfitta 2-1 dall'Italia di Roberto Mancini. Nella marcia i cori che inneggiavano a Benito Mussolini e gli slogan in favore del Primo Ministro Viktor Orban, presente allo stadio. Molti ultrà indossavano una maglia nera, la "divisa" dell'internazionale del tifo di destra.  video Ultras style club