Unione montana dell'Alpago Peterle ritorna alla presidenza

tambreVerrà celebrato mercoledì alle 18,30 a Tambre il primo consiglio dell'Unione montana Alpago convocato dal nuovo presidente Alberto Peterle.Per il sindaco di Alpago si tratta di un esordio ma allo stesso tempo di un ritorno. Peterle, indicato alla presidenza dell'Unione montana alla fine di luglio durante il primo consiglio dell'ente dopo il voto amministrativo, aveva infatti già guidato l'ente fino al 2014.Con la convocazione a sua firma del consiglio di mercoledì, dunque, riparte un nuovo ciclo amministrativo per l'ente, guidato nello scorso mandato dall'allora sindaco di Tambre Oscar Facchin.Il principio è quello della collaborazione tra tutti gli enti dell'Alpago e della rotazione alla guida dell'Unione: dopo la prima amministrazione Peterle, così, la guida dell'ente era toccata a Umberto Soccal sindaco di Pieve, quindi c'era stata la fusione tra i Comune e all'Unione montana si erano succeduti Gianluca Dal Borgo di Chies e Oscar Facchin di Tambre. Ora tocca nuovamente ad Alpago.Nella nuova giunta dell'Unione montana guidata da Peterle siedono il sindaco di Chies Gianluca Dal Borgo, che è stato designato vicepresidente, assieme al sindaco di Tambre Sara Bona e al consigliere di maggioranza di Alpago Albino Dazzi. Per quanto riguarda gli incarichi, a Dal Borgo è andata la delega all'agricoltura e al turismo, Sara Bona si occuperà di Servizi sociali, cultura e politiche giovanili; Albino Dazzi ha ricevuto la delega ai rapporti con le associazioni, alla protezione civile e alla manutenzione ambientale.Mercoledì a Tambre, alla prima seduta consiliare convocata dal nuovo presidente Peterle, si procederà alla ratifica di una variazione al bilancio, quindi all'approvazione del bilancio consolidato dello scorso anno. La seduta si chiuderà con le comunicazioni del presidente. --e.f.© RIPRODUZIONE RISERVATA