Senza Titolo

CESIOMAGGIORE Dopo Chiara Dal Pont, la giovane professionista in forza all'ambito sanitario pedemontano che dopo nove mesi ha rassegnato le dimissioni come medico di base con ambulatorio a S.Giustina, adesso è la volta della dottoressa Leandra Serio, con ambulatorio a Cesiomaggiore, alla quale era stato rinnovato il contratto per un altro anno, fino a marzo 2023. Ma il medico ha già comunicato le dimissioni e a breve lascerà l'incarico. L'Ulss si è mossa per cercare il sostituto. Questa volta l'azienda confida nella risposta tempestiva di quello che sarà il sostituto della Serio, si fa sapere dagli uffici. Ogni volta infatti è un problema per il territorio di ambito più vasto nel distretto feltrino. A un anno dal pensionamento di Cristina Bianchi e di Renzo Pegoraro, titolari di ambulatorio a Santa Giustina, in marzo è andato in pensione anche Evandro Bertelle che con i primi due costituiva il nucleo storico per l'ambito territoriale dei comuni di Cesiomaggiore, San Gregorio nelle Alpi, Santa Giustina, Sedico e Sospirolo. Proprio per poter rispondere a tutte le richieste di assistenza primaria in un territorio tanto vasto, in febbraio a Leandra Serio era stato prorogato l'incarico di medico curante con ambulatorio a Cesiomaggiore per un altro anno dalla scadenza del contratto. E sono stati incaricati giovani professionisti.Al gruppo coordinato fino al 31 marzo da Evandro Bertelle facevano dunque capo i medici Anna Caldart, Chiara Dal Pont, Michela Dal Pont, Leandra Serio e Antonio Trevissoi, gli ultimi due con ambulatorio a Cesiomaggiore, e Maria Cristina Pilotti. Adesso le dimissioni della Serio mettono in apprensione gli assistiti cesiolini che hanno avuto modo di conoscere professionalmente la dottoressa e di apprezzarne l'operato. Leandra Serio ha cominciato la sua attività ambulatoriale a Cesiomaggiore all'inizio del 2021, con incarico provvisorio in sostituzione di Umberto Rossa. Ha operato fianco a fianco, condividendone gli spazi ambulatoriali, con il collega Trevissoi. Ma l'ambito territoriale è vasto e complesso considerato che si estende da Cesiomaggiore a Sedico. E già con le dimissioni di Chiara Dal Pont che ha lasciato l'incarico provvisorio a Santa Giustina per dedicarsi a tempo pieno alla specialità, l'Ulss aveva incontrato grandi difficoltà: nonostante le azioni messe in campo dall'azienda sanitaria nessun medico si era reso disponibile a garantire il servizio in modo strutturato. Sono stati, quindi, coinvolti tutti medici di assistenza primaria operanti nell'ambito territoriale che comprende i comuni di Santa Giustina, Cesiomaggiore, San Gregorio nelle Alpi, Sedico, Sospirolo. Solo alcuni medici hanno dato la disponibilità ad accogliere nuovi assistiti, in via del tutto eccezionale e solo temporaneamente, fino all'assegnazione di un nuovo incarico. Cesiomaggiore resta dunque in attesa del sostituto della Serio con l'auspicio che tutto vada a buon fine. --Laura Milano© RIPRODUZIONE RISERVATA