Cortina ha fatto il grande passo Rientrerà nell'Um Valboite

BORCACortina ha deciso di rientrare nell'Unione montana della valle del Boite. Ieri il sindaco Gianluca Lorenzi e l'assessore delegato Stefano Ghezze hanno incontrato a Borca, nella sede dell'Unione, il presidente Mattia Gosetti e i sindaci Emanuele Caruzzo, Bortolo Sala, Domenico Belfi e Marianna Hofer (che rappresentano i Comuni di Cibiana, San Vito, Borca, Vodo e Valle che oggi compongono l'Um).L'uscitaL'uscita di Cortina da quella che era la Comunità montana era stata decisa dall'Amministrazione Franceschi, con il voto favorevole in consiglio solo della maggioranza, espresso il 6 febbraio del 2013. L'iter di uscita fu terminato nel settembre del 2014.Una scelta che l'ex sindaco Gianpietro Ghedina, all'epoca in minoranza, aveva aspramente criticato.L'ex Amministrazione aveva già espresso la volontà di tornare in Unione montana e Ghedina scrisse anche in Regione, nel 2018, per improntare quelli che saranno i passaggi ufficiali. Ora si procederà dunque speditamente su quel cammino.Il commento«Questo è un momento storico per l'Unione montana della valle del Boite», commenta Gosetti, «un percorso iniziato con una lettera che ci ha scritto il sindaco Lorenzi il 17 agosto, ma che io avevo già preso in esame con l'assessore delegato Stefano Ghezze. La volontà da parte di Cortina di rientrare è per noi un grande risultato, che finalmente ricrea il senso giusto dell'esistenza del nostro territorio. Un territorio che senza Cortina ha sempre avuto una grande mancanza, perché di fatto Cortina è nella valle del Boite. Per me è stato un grande onore accogliere il sindaco Lorenzi e l'assessore Ghezze, e con gli altri colleghi sindaci abbiamo iniziato a fare dei ragionamenti politici per condividere quella che sarà la visione futura del territorio. I progetti che abbiamo in Unione per la crescita, la tutela e lo sviluppo del territorio sono gli stessi che ha Cortina e sono sicuro che, condividendo poi le scelte all'interno della giunta e del consiglio dell'Unione, ci sarà la possibilità di portare avanti azioni politiche importanti che daranno grandi benefici. Per il momento abbiamo solo iniziato un rapporto politico fra di noi», conclude Gosetti, «adesso avvieremo un iter burocratico per il reinserimento di Cortina nell'Unione. Riconfigureremo l'assetto della giunta dell'Unione con una variazione allo statuto. Ci saranno una votazione formale in consiglio a Cortina e poi un in consiglio in Unione. Stiamo studiando tutte le procedure di rientro. Trasmetto anche le sensazioni positive che ho ricevuto da tutti i sindaci della valle del Boite. Credo veramente che questo sia l'inizio di un percorso importante e che porterà a sviluppi notevoli per tutti quanti i nostri Comuni, per tutta la valle del Boite». --alessandra segafreddo© RIPRODUZIONE RISERVATA