Tra concerti e cultura torna con più di 20 eventi il Dolomiti Blues&Soul

La kermesseIvan FerigoMusica, arte, cultura, gastronomia, impegno sociale, scoperta e valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze. Tutto questo è il Dolomiti Blues&Soul Festival, manifestazione - alla 21a edizione - che tra il 16 luglio e il 13 agosto animerà l'alto bellunese. Più di 20 appuntamenti, 15 concerti, oltre 50 musicisti, 12 palchi tra le montagne più belle del mondo: le Dolomiti Bellunesi, patrimonio Unesco. Una kermesse di assoluto prestigio che si muoverà lungo tutta la valle del Boite, con le novità del ritorno di Cortina d'Ampezzo e l'ingresso nel progetto di Pieve di Cadore. Ecco allora un cartellone con tanta musica di qualità: tra le Dolomiti arriveranno nomi internazionali e italiani che hanno fatto la storia e giovani emergenti. Ci saranno poi eventi legati alla cultura, al cinema, all'arte, alla promozione delle eccellenze del territorio. Anche stavolta il festival si farà portatore di un importante messaggio sociale, quest'anno dedicato ai diritti umani: a questo fine è nata la collaborazione con Amnesty International. La musica come collante sociale e come messaggio di solidarietà, civiltà, giustizia e nobiltà d'animo. Andando più nel dettaglio, cosa prevede il programma?Nutrita la lista dei concerti. Si parte sabato 16 luglio a San Vito con Melvin Taylor, uno dei più grandi chitarristi rock, blues e jazz moderni, una leggenda vivente. Il giorno dopo alla Casa di Tiziano di Pieve il duo T42, composto da Francesca Bertazzo e Beppe Pilotto, proporrà un viaggio musicale elegante, fluido e swingante. Si torna a San Vito, venerdì 22, con Sara Piolanti e Marco Vignazia che presenteranno "Prison songbook", un progetto incentrato sul blues carcerario. Sabato 23, a Borca, si esibiranno The Hi - Stakes, quintetto che farà ballare con i ritmi esplosivi di r&b e swing. Domenica 24 si sale al Rifugio Mietres di Cortina con l'elegante repertorio jazz di Gianpaolo Rinaldi e Nevio Zaninotto. Spazio anche all'ex Villaggio Eni di Borca, venerdì 29, con il viaggio sonoro tra New Orleans, Texas e California di Alberto Visentin e Rob Daz . Sabato 30, al centro La Tappa di Valle di Cadore, sarà il turno del passionale, autentico e viscerale Umberto Porcario Organ Trio. Luglio terminerà il 31 a Cortina, con il Raphael Wressnig e Igor Prado e il loro groove ad alto voltaggio. Passando ad agosto, venerdì 5 a Masariè a Cibiana si esibirà Aurora Rays, giovane e valente artista fresca di debutto discografico. Sabato 6, a Borca, va in scena il supertrio Francesco Boldini - Sam Kelly - Nicola Sorato regalerà un intenso e vibrante tuffo tra rock e blues. Venerdì 12ritorno a San Vito con le semifinali dell'Italian Blues Challenge. Nella stessa location, gran finale sabato 13 alle 21 con la Barry Finnerty Superbad Funk Machine.Ricca anche l'offerta di eventi collaterali. Da "Il portatore di note", mostra mercato dedicata alla musica a 360°, all'esposizione d'arte "Musica silenziosa: altre vibrazioni" con foto di Vito Vecellio e lavori lignei di Bruno Palatini. L'ingresso a tutti gli eventi è ad offerta libera, escluse la serata inaugurale e quella finale, per le quali il biglietto è di 15 euro. --© RIPRODUZIONE RISERVATA