Bancomat dentro il municipio fino alla metà di giugno

PEDAVENA Ci sarà ancora un mese per vedere se la Cassa rurale Dolomiti di Fassa Primiero e Belluno troverà una collocazione definitiva per il bancomat, che rimarrà all'interno del municipio fino al 15 giugno. È il termine dalla proroga concessa dall'amministrazione dopo aver messo a disposizione dallo scorso ottobre un locale per l'installazione (temporanea, per un periodo di sei mesi) di un terminale per i prelievi di contanti al fine di alleviare, almeno in parte, i disagi alla popolazione causati dall'addio di cinque mesi prima dell'unica banca presente a Pedavena, che aveva lasciato il paese sprovvisto di un servizio fondamentale.Lo sottolinea la giunta guidata dal sindaco Teresa De Bortoli nella delibera con cui ha rinnovato fino al 15 giugno la concessione in comodato d'uso alla Cassa rurale dello spazio che ospita il bancomat: «Dal 19 maggio 2017 l'unico sportello bancario presente a Pedavena è stato chiuso e conseguentemente il territorio comunale è stato privato di un servizio alla cittadinanza, fondamentale specialmente per un'area già fortemente penalizzata come quella montana e pedemontana, per cui l'unica soluzione percorribile, al fine di garantire un livello minimo di servizio pubblico, è stata quella di mettere a disposizione un locale dove procedere con l'installazione di un bancomat». In questi ultimi mesi poi, «nonostante gli sforzi nel ricercare un altro istituto di credito che provvedesse all'apertura di uno sportello, non vi è stato esito positivo e si ritiene opportuno prorogare fino al 15 giugno il periodo di locazione del terminale bancomat in municipio per soddisfare un pubblico interesse più volte manifestato dai cittadini».Non ci saranno ulteriori proroghe, che il Comune non potrebbe concedere per motivi normativi e di sicurezza. La speranza del sindaco è che nelle prossime settimane la Cassa rurale trovi un locale alternativo. «Sono ottimista», dice Teresa De Bortoli, in attesa di saperne di più in un incontro con i responsabili dell'istituto bancario che dovrebbe tenersi verso la fine del mese per fare il punto della situazione. «Nel periodo invernale siamo riusciti a dare una risposta con un servizio che è stato apprezzato dalla gente, soprattutto gli anziani, e adesso speriamo che a breve ci siano novità per risolvere in via definitiva il problema della mancanza di un bancomat a Pedavena». Nel frattempo, l'utilizzo del terminale dentro il municipio rimane circoscritto agli orari settimanali di apertura al pubblico degli uffici comunali. Raffaele Scottini