"Vai piano", a Capri flash mob per la sicurezza in mare

video Rispettare i limiti di velocità e promuovere un turismo responsabile: così l’associazione Capriamoci, che si occupa di tutela ambientale, ha promosso oggi un flash mob nello specchio acqueo antistante la celebre Grotta Azzurra a Capri. Dalla parete rocciosa sono stati srotolati due striscioni (“Vai piano!” e “Boats slow down”), mentre ballerini e ballerine hanno danzato in simultanea su barche, gommoni e a terra. “La scelta della Grotta Azzurra non è solo simbolica - ha detto il presidente di Capriamoci, Luca De Simone – perché questa è una delle zone in cui il problema della velocità sotto costa è più avvertito”. di Pasquale Raicaldo Video Capriamoci

Firenze, un murale per Silvano Sarti, il partigiano 'Pillo'

video E' stato realizzato nel 'suo' quartiere 4 il grande murale in memoria di Silvano Sarti, il partigiano Pillo, scomparso a gennaio di quest'anno e uno dei simboli della Resistenza per la liberazione della sua città dal nazifascismo. L'opera, realizzata dall'artista aquilano Luca Ximenes, in arte "DesX" è nata grazie alla collaborazione tra il Quartiere 4, Anpi Isolotto e Zap zona aromatica protetta e verrà inaugurata il 24 aprile in occasione della rassegna 'Aprile Resistente'. Video di Giulio Schoen

Weekend cultura, la chiesa di Santa Caterina d'Alessandria a Palermo

video La Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, in piazza Bellini, è annessa ad un vasto monastero domenicano di clausura la cui fondazione si fa risalire al 1310. La Chiesa è uno degli esempi più suggestivi del nostro barocco e in occasione della Quaresima è esposta la preziosa tela di Giovanni Patricolo che raffigura l’attimo in cui Gesù spirò sulla croce. La chiesa è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 19, il complesso monumentale, le celle, i tetti e la mostra “Sacra et Pretiosa” sono aperti al pubblico tutti i giorni dalle 10 alle 19 (il costo del ticket è di 8 euro, mentre per la visita sui tetti, il costo del biglietto è di 5 euro).di Paola Pottino

La sinagoga perduta di Palermo

video Entrando casualmente in un cantiere vicino alla chiesa di San Nicolò da Tolentino, si accorse della presenza di un arco a tutto sesto. Fu quello il momento nel quale Maria Eugenia Manzella, autrice del libro “La sinagoga perduta” (edizione Kalos), decise che avrebbe approfondito gli studi sulle tracce riconducibili all’impianto dell’antico quartiere ebraico e della Sinagoga di Palermo distrutta dopo il 1492.di Paola Pottino

Palermo, i detenuti dell'Ucciardone inscenano la Via Crucis

video Una grossa croce di legno, camicie bianche, le spesse mura del carcere. Questo e poco altro è servito ai detenuti dell'Ucciardone di Palermo per mettere in scena la Via Crucis. Rappresentata dagli attori della compagnia teatrale della casa di reclusione, la passione di Cristo è diretta dal regista Lollo Franco. "Anche Gesù ha vissuto l'esperienza del carcere - dice Carmelo Saia, il cappellano dell'Ucciardone - e nessuno meglio dei detenuti conosce la solitudine che provò quando fu imprigionato, il giovedì sera prima della Passione. Che la Via Crucis possa essere un momento di riflessione sugli errori e sugli sbagli che hanno fatto. Ma anche un momento di riscatto, per sentire come Gesù sia vicino a loro e alle vittime che per colpa loro hanno sofferto".di Silvio Puccio 

Torino, al concerto del Piotta lo struggente ricordo di Stefano Leo, ucciso ai Murazzi

video "Sono sicura che Stefano stasera sia qui con noi, anche se saremmo dovuti essere qui con lui. Mi piace immaginarlo su quella grande onda che ci sorride, e noi come il suo esercito. L'esercito del surf. Ciao Stefano, sempre con noi". Con queste parole dei colleghi la grande onda di affetto ed entusiasmo per Stefano Leo ieri notte ha invaso i Murazzi sulle note delle canzoni del rapper romano Piotta. Sotto e sopra il palco del Csa Murazzi, amici, colleghi e conoscenti di Stefano, il 33enne ucciso sul Lungo Po Machiavelli lo scorso 23 febbraio proprio a poche centinaia di metri dal locale, hanno ballato e cantato per lui e con lui. Come Stefano aveva fatto in un video, girato circa 24 ore prima della sua morte in cui, a cena con i colleghi del negozio K-way di Piazza Cln ballava la "Grande Onda". La canzone ieri gli è stata dedicata dall'artista romano che aveva già annunciato questa decisione sulla sua pagina Facebook.  video e testo di Cristina Palazzo

A Silea si insegna la Gentilezza: "A scuola per un mondo migliore"

video Ci sono piccoli gesti che non hanno prezzo. Grazie, prego, mi scusi, c'era prima il signore, perdoni il disturbo. Mettiamoci pure una carezza agli affetti più cari, una parola buona per l'amico, un sorriso a uno sconosciuto.Parliamo di qualcosa di veramente impopolare– e raro – al giorno d'oggi: la gentilezza. E di una storia che scalda il cuore, promossa dalla 1B della scuola media Marco Polo di Silea, dove la gentilezza è diventata qualcosa di contagioso, anzi, di rivoluzionario.L'ARTICOLO