Olimpiadi 2026, il presidente del Coni Malagò: "Rischiamo di perdere 980 milioni dal Cio"

video Dopo la stroncatura del governo alla candidatura alle Olimpiadi nella formula del tridente Milano-Cortina-Torino, il presidente del Coni Giovanni Malagò, intervistato a Circo Massimo, su Radio Capital, spiega: "Il governo ci aveva chiesto la coesione dei tre dossier (Milano, Torino, Cortina), trovando la soluzione che costasse meno, e noi lo abbiamo fatto tenuto conto che il Cio, il Comitato Olimpico Internazionale, ci dà 980 milioni da investire". In aggiunta il presidente dichiara di aver riprovato a intavolare un dialogo con la sindaca di Torino Appendino, che non si è mostrata convinta della formula in cui è stata presentata la candidatura: " Le ho chiesto un incontro a Roma, mi ha già detto in anticipo che rimane sulle sue posizioni".

Pd, Calenda: "Partito da psichiatri, merita l'estinzione"

video Carlo Calenda, ex ministro dello Sviluppo economico, intervenendo a Circo Massimo, su Radio Capital con Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto, ha espresso rammarico per la cena saltata con i leader dem e ha affermato che il Pd merita l'estinzione. "Sono convinto che alle prossime europee il Pd non ci debba essere", ha detto l'ex ministro, "serve un fronte repubblicano, progressista, che recuperi la parte di parte di classe dirigente locale e nazionale capace ma che spazzi via un partito che ha come unico obiettivo quello di spartirsi una torta sempre più piccola tra dirigenti che sono usurati, che pensano solo a questo dalla mattina alla sera"

Giannini: "La risposta del Pd a Salvini: organizzare l'ultima cena"

video La cena che Carlo Calenda ha proposto ai big del Pd si farà: Matteo Renzi, Paolo Gentiloni e Marco Minniti hanno accettato l'invito dell'ex ministro dello Sviluppo economico. Al momento non è chiaro come verrà ricostruito il Pd, né se a gennaio ci sarà il congresso, né come sarà possibile tornare a parlare al ceto medio impoverito o ai disoccupati. Di sicuro, per ora, c'è che i big si vedranno a cena.Il commento di Massimo Giannini su Radio Capital

Mamma Aldrovandi: "Il taser non avrebbe impedito morte di Federico, ucciso mentre era già immobile"

video "Federico è stato ucciso dopo che era stato già immobilizzato ed era a terra ammanettato, credo che il paragone non sia accettabile". Patrizia Moretti, madre di Federico Aldrovandi, ha commentato così l'intervista di Antonio Sbordone, questore di Reggio Emilia, già a capo della polizia ferrarese, che in un'intervista al Resto del Carlino aveva detto che se all'epoca dei fatti ci fosse stato il taser, Aldrovandi sarebbe ancora vivo. Il 18enne Federico Aldrovandi morì nel 2005 a Ferrara durante un controllo di polizia. intervista di Antonio Iovane Audio: Radio Capital

Aborto, scontro tra Pillon (Lega) e Zucconi: "Il senatore non risponde? Fuori dalle b."

video Duro scontro al Tg Zero di Radio Capital: il senatore leghista Simone Pillon si rifiuta più volte di rispondere sulla sua intenzione di vietare l’aborto in Italia. E Zucconi lo attacca e chiude il collegamento. In un’intervista a La Stampa, Pillon aveva dichiarato: ”Impediremo alle donne di abortire”. Pillon è anche il relatore del ddl sul divorzio che vuole abolire gli assegni di mantenimento per i figli e l’affido condiviso. E sulle Unioni Civili ha dichiarato: “Le abolirei, la famiglia è quella naturale”. intervista Vittorio Zucconi e Edpardo BuffoniTgZero (Radio Capital)

Capital, Chef Rubio ospite al tg Zero: ''Salvini ha preso una ''stecca'' dalla lobby delle armi''

video "L'unica cosa che questo governo ha realizzato è la firma con la lobby delle armi per aumentare la sicurezza. E non capisco tutta questa criminalità, visto che i dati dicono che i reati sono diminuiti. Salvini si è portato a casa una "stecca" avendo stretto qualcosa a noi di poco noto con la lobby delle armi per avere armi di grosso calibro facilmente reperibili. Altre cose che hanno fatto grandi cene dove si ingozzavano". Così Chef Rubio, uno fra i principali oppositori del ministro dell'Interno Salvini su twitter, parlando al Tg Zero di Radio Capital.

Scontro Salvini giudici, Cassese: "Mattarella tutore della Costituzione deve esprimersi se qualcuno sbaglia"

video "L'intervento di Mattarella è stato sacrosanto. Da garante della Costituzione deve esprimersi quando qualcuno fa dichiarazioni palesemente erronee come quelle del ministro dell'Interno". Il costituzionalista Sabino Cassese commenta ai microfoni di Radio Capital la posizione del presidente della Repubblica sulla polemica scoppiata tra Salvini e la magistratura. di Antonio Iovane

Vaccini, Renzi: "Classe politica cialtrona gioca con la salute dei nostri figli"

video "Sui vaccini non si scherza. Non si discute di keynesiani contro non keynesiani, qui stiamo all'anno zero: i vaccini sono una cosa su cui non può legiferare una classe dirigente di cialtroni". Il senatore del Pd, Matteo Renzi, intervenendo a Radio Capital critica il tira e molla che si è registrato nella maggioranza di governo sulle norme contenute nel decreto Milleproroghe.

Copyright, Mogol: "Abbiamo vinto, la cultura ha battuto i soldi. La libertà in rete? Balle"

video "Eravamo molto preoccupati. Siamo stati lì a Strasburgo e abbiamo parlato con molti eurodeputati. Non ce l'hanno fatta le multinazionali piene di soldi". Mogol, neo presidente Siae e nella storia della musica per il tandem con Battisti ma non solo, spiega: "Abbiamo 50mila autori che guadagnano meno di 1000 euro al mese senza conributi. Lo sfruttamento delle canzoni è aumentato di 150 volte in 20 anni. Questa legge ci permette di riscuotere soldi da internet e grandi network. Così rivive la creatività". Nessun rischio per la libertà di pensiero? "Sono tutte balle. Fino ad oggi era come andare al ristorante, ordinare un lauto pasto e all'uscita non pagare". Intervista di Yuri Rosati, Radio Capital

Migranti, Moavero: "Italia razzista? Da Onu parole inappropriate"

video Il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi, intervistato a Radio Capital sull'iniziativa annunciata dall'Onu contro l'Italia riguardo ai diritti dei migranti, giudica "la terminologia utilizzata e gli epiteti destinati all'Italia non appropriati e infondati". Sull'ipotesi avanzata dal vicepremier Matteo Salvini di rivedere i fondi destinati all'Onu il capo della Farnesina è più cauto: "Alcuni, come gli Stati Uniti, sono usciti da certe agenzie delle Nazioni Unite", osserva il ministro durante la trasmissione 'Circo Massimo', "ma non siamo ancora arrivati a questo punto". In studio Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto.

Circo Massimo, Camilleri: "Sono scrittore per una promessa fatta a mio padre in punto di morte"

video "Io e mio padre eravamo divisi da tutto. Lui era sportivo, gli piaceva la caccia ed era un monarchico che poi diventò fascista a modo suo. Quando si ammalò non lo lasciai più perché dovevamo chiarirci. Cominciai a raccontargli romanzo che mi girava per la testa e lui mi disse 'promettimi che lo scrivi come lo hai raccontato a me'. E io promisi". Andrea Camilleri rivela a Jean Paul Bellotto e Massimo Giannini a Circo Massimo su Radio Capital come è diventato scrittore. Una confessione talmente sincera da arrivare ad ammettere: "Quando è venuto il momento mi ha chiesto di andarmi a fumare una sigarette, voleva morire da solo. Non so se avrò tanto coraggio".

Circo Massimo, l'anatema di Camilleri: "Caro Salvini, attento ai grandi consensi irrazionali"

video Andrea Camilleri a Circo Massimo su Radio Capital riflette sul consenso crescente del leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini. Intervistato da Jean Paul Bellotto e Massimo Giannini scandisce: "Sono vissuto tanto da sentire le acclamazioni al teatro milanese a Benito Mussolini da quelle stesse persone che lo appesero sulla tettoia di un benzinaio. Attenzione ai grandi consensi. I grandi consensi irrazionali sono come le passioni irrazionali. Facile passare dalla grande passione amorosa all'odio".

Venezia 75, Martinotti (Anac): "Ingiusto assegnare il Leone d'oro a un film che non si può vedere al cinema""

video "La mostra del cinema di Venezia è sempre stata finanziato con le risorse pubbliche e gli spettatori italiani hanno il diritto di vedere il film che ha vinto il Leone d'oro in una sala cinematografica vicino casa, e non soltanto abbonandosi a una piattaforma". Francesco Ranieri Martinotti, presidente di ANAC (Associazione nazionale autori cinematografici), protesta contro la decisione di assegnare il Leone d'oro a 'Roma', film del regista messicano Alfonso Cuaron prodotto da Netflix Intervista di Antonio Iovane per Radio Capital

Concorsi universitari, rettore La Sapienza: "Nomina Giarrusso? Serve gente competente"

video "Un'iniziativa fumosa. Per fare queste cose ci vuole gente competente", così il rettore dell’università La Sapienza Eugenio Gaudio, intervistato da radio Capital, sull'idea del sottosegretario all’Istruzione Lorenzo Fioramonti di ingaggiare l’ex iena Dino Giarrusso per scovare i concorsi truccati negli atenei. “Ci sono già il Tar e il consiglio di Stato”, ha detto Gaudio. Intervista di Yuri Rosati per Radio Capital

Diciotti, il procuratore Patronaggio: "Sulla nave casi di scabbia e criticità di diritto"

video "Io verifico la situazione fisica e giuridica di chi sta a bordo. Al momento è sotto controllo ma critica. Ci sono casi di scabbia e ci sono delle criticità di diritto. Ho fatto un'attività istruttoria secretata col capitano della nave Diciotti e posso dire che la Guardia costiera sta operando con molta professionalità". Così il procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio. Intervista di Valentina Vecellio, Radio Capital

Caso Asia Argento, il padre Dario: "Sono molto turbato, ma bisogna vedere se è tutto vero"

video "In questo momento non so assolutamente cosa pensare, ma le cose dette potrebbero anche non essere vere". Dario Argento, regista e padre di Asia, parla così dopo l'articolo del New York Times secondo cui la figlia avrebbe pagato l'attore Jimmy Bennett che minacciava di denunciarla per molestie sessuali commesse quando lui non aveva ancora compiuto 18 anni. Intervista di Antonio Iovane per Radio Capital

Genova, crollo ponte, ispettore Mit: "Probabili concause, ok verifiche per messa in sicurezza tronconi"

video Il crollo di ponte Morandi potrebbe esser stato determinato da "una serie di concause" e non solo dalla rottura di uno strallo. Lo spiega Roberto Ferrazza, presidente della Commissione ispettiva del Mit, dopo il sopralluogo sulle macerie del viadotto. "Con un computer - spiega il tecnico - si sta ricostruendo la dinamica del crollo partendo dalla posizione dei blocchi di cemento caduti". Intanto la procura ha autorizzato le verifiche per la messa in sicurezza dei monconi dopo aver avuto il parere favorevole dei consulenti. "I risultati - assicura - arriverrano entro quattro giorni". Intervista di Simona Bolognesi, Radio Capital

Genova, Solenghi: "Era il nostro ponte di Brooklyn, ho nel cuore Samuele"

video L'attore Tullio Solenghi, genovese, riflette sulla tragedia del ponte Morandi, una prodifio dell'architettura italiana negli anni Sessanta che si è trasformata in un incubo. Tra le 42 vittime, lo ha colpito più di tutti la storia del piccolo Samuele in auto con la famiglia, con secchiello e paletta a bordo. "Anche il mio nipotino si chiama così, questa ferita che ho nel cuore non riesco a colmarmela con nessun discorso politico ma solo con il silenzio", confessa. Intervista di Antonio Iovane, Radio Capital