Chi è Rocco Casalino, l'ex GF diventato portavoce del premier Conte

video Gli italiani lo hanno visto per la prima volta in tv diciotto anni fa, quando è entrato (come concorrente) nella casa del primo Grande Fratello. Rocco Casalino, nato in Germania ma pugliese d'origine, ha sposato la causa del Movimento 5 Stelle nel 2011. Da allora ha conquistato la fiducia di Casaleggio, Grillo e dei leader del partito: oggi è capo comunicazione dei pentastellati nonché ufficio stampa e portavoce del premier Conte

Ecco l'audio delle minacce di Rocco Casalino al ministero del Tesoro

video In questa registrazione audio parla Rocco Casalino, portavoce del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Racconta a un interlocutore non identificato che il Movimento 5 stelle è pronto a far scattare una “megavendetta” contro il ministero dell’Economia, colpevole di remare contro l’azione del governo. “Se poi all’ultimo non escono i soldi per il reddito di cittadinanza”, per i dirigenti del Tesoro sarà un calvario L'articolo:Quei messaggi di Casalino che avvelenano il clima politico

Ilva, il consigliere 5S di Taranto lascia il Movimento: "Di Maio qui avrà solo fischi"

video Massimo Battista, consigliere comunale di Taranto eletto nelle fila del Movimento 5 Stelle, ha annunciato le sue dimissioni dopo l'accordo sull'Ilva: "Hanno tradito la città e i loro elettori: parlavano di chiusura dello stabilimento". E non risparmia le frecciate al vicepremier Luigi Di Maio: "Può venire qui quando vuole, ma deve ricordare che ha fatto delle promesse. Lui ha tradito l'elettorato tarantino e non penso che avrà rose e fiori".

Grandi opere, Tria: "Spero che Tav e Tap si facciano"

video Parlando alla summer school di Confartigianato a Roma, il ministro dell'Economia Giovanni Tria interviene nel dibattito interno al governo sulla realizzazione della linea ad alta velocità Torino-Lione e del gasdotto Trans-Adriatico. In questi anni, il Movimento 5 Stelle ha più volte chiesto lo stop a queste opere, mentre la Lega si è dichiarata favorevole alla loro realizzazione. di Marco Billeci

Bari, il ministro Di Maio alla Fiera del Levante: "Taranto deve recuperare il tempo perso"

video "A Taranto bisogna far recuperare il tempo perso", dice il vicepremieri Luigi Di Maio, in visita alla Fiera del Levante di Bari. "Voglio portare investitori a Taranto, che aprano altre attività produttive pulite, che diano lavoro ai giovani e meno giovani tarantini. Di Maio annuncia che il governo è al lavoro per la creazione di un poliziotto ambientale, "perché gli impegni presi da Mittal devono essere mantenuti al minuto". E torna poi a parlare di Tap e dell'approdo del gasdotto a San Foca: "Il Movimento 5 Stelle era ed è no Tap, il dossier è sul tavolo del presidente del Consiglio. Non si può prescindere dal dialogo con le comunità locali. È inutile pensare di fare un'opera senza discutere, parlare e affrontare il tema con le comunità locali, a partire dal sindaco, a partire dai cittadini, passando per tutte le organizzazioni che si battono contro quell'opera"

Diciotti, Di Maio: "Governo compatto, avanti con linea dura contro l'Ue"

video La vicenda della nave Diciotti della Guardia costiera, ferma al largo del porto di Catania con 177 persone a bordo alle quali è stato vietato di sbarcare. Il vicepremier e capo politico del Movimento 5 stelle sostiene la linea del premier Conte. "Condivido pienamente quello che ha detto il presidente Conte, L'UE deve battere un colpo, il governo è compatto", dice Di Maio. "In questi mesi abbiamo visto come funzionava la linea morbida nei confronti dell'Ue e come invece funziona la linea dura - aggiuge -. Faccio un'altra proposta: se domani in Commissione europea non si prende una decisione sulla Diciotti, io e il M5S non saremo più disposti a dare venti miliardi all'Unione Europea". di Martina Martelloni

Genova, crolla ponte Morandi. Di Maio: "Toglieremo la concessione ad Autostrade"

video "I pedaggi non sono reinvestiti da Autostrade per l'Italia nella manutenzione ordinaria e straordinaria. Vengono divisi in utili ed è lì che questi ponti crollano". Il ministro del Lavoro e vicepremier Luigi Di Maio, a margine del sopralluogo al ponte Morandi effettuato assieme al ministro Danilo Toninelli, ribadisce la volontà del governo di "togliere la concessione ad Autostrade" e comminare multe "fino a 150 milioni di euro. Rispetto alle polemiche sorte relativamente a un vecchio post di Beppe Grillo, all'epoca sostenitore dei No-Gronda, Di Maio ha avvertito: "Non si può scaricare la colpa di questa vicenda sul Movimento 5 Stelle. La politica e Autostrade hanno coperto per anni ciò che non facevano sul fronte manutenzione". Video di Alessandro Contaldo e Andrea Lattanzi